La morte del passero di Lesbia (Catullo, carme 3) traduzione in italiano

_______

Lugete, o Veneres Cupidinesque,
et quantum est hominum venustiorum.
Passer mortuus est meae puellae,
passer, deliciae meae puellae,
quem plus illa oculis suis amabat;
nam mellitus erat suamque norat
ipsam tam bene quam puella matrem,
nec sese a gremio illius movebat,
sed circumsiliens modo huc modo illuc
ad solam dominam usque pipiabat.
Qui nunc it per iter tenebricosum
illuc, unde negant redire quemquam.
At vobis male sit, malae tenebrae
Orci, quae omnia bella devoratis;
tam bellum mihi passerem abstulistis.
O factum male! O miselle passer!
Tua nunc opera meae puellae
flendo turgiduli rubent ocelli.


Traduzione in italiano:

Piangete, o Veneri e Amorini,
e tutti voi uomini dal cuore gentile.
Il passero della mia ragazza è morto,
il passero, delizia della mia ragazza,
che lei amava più dei suoi occhi;
infatti era dolce come il miele e la riconosceva
così bene come una bambina sua madre,
ne mai si muoveva dal suo grembo,
ma saltellando ora qua ora là
cinguettava alla sola padrona.
Ora va per il viaggio tenebroso
da dove negano che si ritornato qualcuno.
Che voi siate maledette, tenebre crudeli
dell’Orco, che divorate ogni cosa bella;
un passero così bello mi avete preso.
Che disgrazia! O povero passerotto!
Ora a causa tua gli occhi della mia ragazza
sono gonfi e arrossati per il pianto.


   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Scuola ed educazione

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it