Traduzione Carme 53 di Catullo “Risi nescio quem modo”

_______________
____________________
____________________
 
 
 
 
 
Come illustrazione della traduzione del Carme 53 di Catullo abbiamo scelto il quadro ” Cicerone denuncia Catilina” di Cesare Maccari (1880); forse perché più simile come immagine alla situazione realmente descritta nel carme.

 

Carme 53 Catullo: testo latino

Risi nescio quem modo e corona, qui, cum mirifice Vatiniana meus crimina Calvos explicasset admirans ait haec manusque tollens, “di magni, salaputium disertum!”

Carme 53 Catullo: traduzione in italiano

Risi almeno non so di un tale tra il pubblico, che, mentre il mio Calvo aveva magnificamente esposto i delitti vatiniani, meravigliandosi ed alzando le mani s’espresse così: “Immensi Dei, che eloquente quel piccolo cosetto!”

Commento al carme 53 di Catullo:

Catullo scrisse la poesia riferendosi al poeta Gaio Licinio Calvo (che si pensa possa essere nato il 28 maggio 82 a.C. e morto nel 47 a.C. circa); questo poeta era anche un oratore dell’antica Roma piuttosto noto; figlio di Licinio Macer e quindi membro della gens Licinia, era amico del poeta Catullo, di cui condivideva lo stile e il soggetto. Lo stile oratorio di Gaio Licio Calvo si opponeva alla scuola “orientalae” in favore di un modello più semplice; indicò Cicerone come prolisso e artificiale. Sono citati ventuno interventi di Calvo, tra cui numerosi contro appunto Publio Vatinius. Calvo era apparentemente basso, dal momento che Catullo lo allude come un “salaputium disertum” nel carme tradotto qua sopra, appunto il numero 53.

Piccola nota sulla traduzione del Carme 53 di Catullo:

*Da notare che “salputium disertum” potrebbe essere reso anche come insulto più volgare riferito alle parti riproduttive maschili, come d’altronde fanno altri traduttori. In questa traduzione si è però preferito rendere la parola “cosetto” perché più vicino all’idea della statura bassa di Calvo che voleva forse rendere nell’insulto scherzoso Catullo; o forse solo come sfumatura personale. Salputium ha determinato l’insulto “Salpuzio” italiano, che ormai non viene usato che rarissimamente proprio di solito in ricorrenza di questo carme di Catullo; “Salpuzio” significa piccolo, moderato, talmente piccolo da essere ridicolo.

   
_______

More Like This


Categorie


letteratura latina

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it