La sessualità di Giulio Cesare: quello che si sa davvero

_______________
____________________
____________________
 
 
 
 
 

La società romana considerava il ruolo passivo durante l’attività sessuale, indipendentemente dal genere, come un segno di sottomissione o inferiorità. Infatti, Svetonio dice che nel trionfo gallico di Cesare, i suoi soldati cantarono: “Cesare potrebbe aver conquistato i Galli, ma Nicomede conquistò Cesare”.

Giulio Cesare era omosessuale o etero?

Secondo Cicerone, Bibulo, Caio Memmo e altri (principalmente i nemici di Cesare), egli ha avuto una relazione con Nicomede IV di Bitinia all’inizio della sua carriera. I racconti furono ripetuti, riferendosi a Cesare come Regina della Bitinia, da alcuni politici romani come un modo per umiliarlo. Lo stesso Cesare ha negato ripetutamente le accuse nel corso della sua vita, e secondo Cassius Dio, anche sotto giuramento in un’occasione; d’altronde a Cesare sono state anche assegnate numerose conquiste femminili, in particolare nelle classi dell’alta borghesia romana.

Giulio Cesare era bisessuale?

Questa forma di calunnia era popolare durante questo periodo nella Repubblica Romana per sminuire e screditare gli oppositori politici. Una tattica preferita dall’opposizione era accusare un rivale politico popolare di vivere uno stile di vita ellenistico basato sulla cultura greca e orientale, dove l’omosessualità e uno stile di vita sontuoso erano più accettabili che nella tradizione romana.

Catullo scrisse due poesie che suggerivano che Cesare e il suo ingegnere Mamurra erano amanti, ma in seguito si scusarono.

Marco Antonio accusò Ottaviano di aver ottenuto la sua adozione da parte di Cesare tramite favori sessuali. Svetonio descrisse l’accusa di Antonio di una relazione con Ottaviano come calunnia politica.

Quello che sappiamo davvero su Giulio Cesare in proposito

In breve non si sa quanto ci sia di vero e quanto di falso realmente nelle accuse fatte a Cesare, che potrebbero però avere un fondamento reale, sebbene a noi non certo per mancanza di informazioni. Cesare comunque volle sicuramente apparire etero nella sua immagine pubblica: la passione di Cesare per l’amore illecito è anche cantata in versi dai suoi soldati durante le sue entrate trionfali (ricordando che la calvizie che ha sofferto era un simbolo di virilità). Ecco una strofa del tempo tradotta in italiano:

“Cittadini, veglia sulle tue mogli: portiamo l’adulterio calvo.
Hai fornicato in Gallia l’oro preso in prestito da Roma. “

   
_______

More Like This


Categorie


Storia

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Categorie


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it