Accettazione dei cookie



Carme 9 di Catullo: traduzione e testo latino (Veranio, bentornato)




Catullo esprime nel carme 9 la sua gioia per il ritorno di Veranio, (vedi carmi 12 e 13) il più caro di tutti gli amici. In questo “carmen brevis” il poeta esprime la sua felicità senza nascondere nulla; si sente beato nel rivedere il compagno tutto intero e di poter ascoltare i suoi racconti e salutarlo con baci e abbracci.
Veranio si era recato in Spagna assieme a Fabullo, probabilmente al seguito di qualche governatore.

Testo latino del carme 9 di Catullo (“Veranio, bentornato)

Verani, omnibus e meis amicis
antistans mihi milibus trecentis,
venistine domum ad tuos penates
fratresque unanimos anumque matrem?
venisti. o mihi nuntii beati!
Visam te incolumem audiamque Hiberum
narrantem loca, facta nationes,
ut mos est tuus, applicansque collum
iucundum os oculosque suaviabor.
O quantum est hominum beatiorum,
quid me laetius est beatiusve?

Traduzione in italiano del carme 9 di Catullo (“Veranio, bentornato”)

Veranio, che sei il primo fra gli amici,
fra tutti i miei trecentomila amici,
sei ritornato a casa, dai tuoi familiari,
e dai tuoi fratelli unanimi, e dalla tua vecchia madre?
Sì, che notizia magnifica!
Ti vedrò, sano e salvo, mi parlerai
della Spagna, di quei posti, dei suoi affari, dei suoi popoli,
com’è tuo solito fare, e io ti abbraccierò il collo delicato,
bacerò i tuoi occhi e il tuo viso –
O gente felice fra gli uomini, dite,
chi è più lieto e felice di me?



Approfondimenti consigliati:

Veranio verrà citato da Catullo anche nel carme 12.

Vota questo articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]

More Like This


Categorie


letteratura

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it