“The sun rising” – traduzione in italiano poesia di John Donne

_______________
____________________
____________________
 
 
 
 
 
” Dans le Lit, le Baiser ” – 1892 (Henri de Toulouse-Lautrec)

 


“The Sun Rising” (che in italiano si traduce come “Il sorgere del sole”) è un poema di 30 righe con tre strofe pubblicato nel 1633 da John Donne. Le poesie di Donne sono note per essere con ritmi frastagliati, monologhi drammatici, intelligenza giocosa ed immagini sorprendenti; questo poema personifica il sole.

“The Sun Rising” è una delle opere più famose di Donne; qui sotto la traduzione in italiano assieme al testo in inglese ed una breve analisi.

“The sun rising” – traduzione in italiano della poesia

Busy old fool, unruly sun,
Vecchio sole folle e indisciplinato
Why dost thou thus,
perché mai,
Through windows, and through curtains call on us?
ci esorti da finestre e tende?
Must to thy motions lovers’ seasons run?
Devi seguire le stagioni degli innamorati?
Saucy pedantic wretch, go chide
Povero disgraziato, va’ a sgridare
Late school boys and sour prentices,
aspri apprendisti e studenti ritardatari,
Go tell court huntsmen that the king will ride,
vai a dire alla corte dei cacciatori che il re cavalcherà,
Call country ants to harvest offices,
chiama le formiche di campagna al raccolto,
Love, all alike, no season knows nor clime,
amore, così com’è, non conosce stagione né clima,
Nor hours, days, months, which are the rags of time.
né ore, giorni, mesi, che sono brandelli del tempo.

Thy beams, so reverend and strong
I tuoi raggi, così reverendi e forti
Why shouldst thou think?
perché lo pensi?
I could eclipse and cloud them with a wink,
Li potrei eclissare e annuvolarli in un batter d’occhio
But that I would not lose her sight so long;
se non fosse che ci perderei la sua vista;
If her eyes have not blinded thine,
se i suoi occhi non ti hanno accecato,
Look, and tomorrow late, tell me,
guarda, e domani sera, dimmi,
Whether both th’ Indias of spice and mine
se l’India delle spezie e delle miniere
Be where thou leftst them, or lie here with me.
è dove posasti i tuoi raggi, o giace qui con me.
Ask for those kings whom thou saw’st yesterday,
Chiedi a quei re che hai visto ieri,
And thou shalt hear, All here in one bed lay.
e sentirai, che tutto giace qui sul letto.

She’s all states, and all princes, I,
Lei è tutte le nazioni, ed io tutti i sovrani,
Nothing else is.
non è nient’altro.
Princes do but play us; compared to this,
I principi non fanno che imitarci; rispetto a questo,
All honor’s mimic, all wealth alchemy.
tutto l’onore è una copia, tutta la ricchezza è alchimia.
Thou, sun, art half as happy as we,
Tu, sole, sei felice la metà di noi,
In that the world’s contracted thus.
in questo il mondo si è racchiuso.
Thine age asks ease, and since thy duties be
La tua età chiede calma, e dato che il tuo dovere è
To warm the world, that’s done in warming us.
scaldare il mondo, fallo scaldando noi due.
Shine here to us, and thou art everywhere;
Splendi qua per noi, e tu sei dovunque;
This bed thy center is, these walls, thy sphere.
questo letto il tuo centro, queste pareti, la tua sfera.



Breve analisi di “The sun rising”

La strofa uno inizia con l’oratore a letto con la sua amante, lamentandosi dei suoi raggi raggianti. Donne usa espressioni come “Busy old fool” e “Saucy Pedantic Wretch” per descrivere il suo fastidio; l’oratore del poema interroga i motivi del sole e desidera che il sole se ne vada, in modo che lui e la sua amante possano rimanere a letto.

Donne sta attingendo alle emozioni umane nel personificare il sole, e sta mostrando come si comportano gli uomini quando sono innamorati l’uno dell’altra. Donne nel poema dice che, per lui e per la sua amante, il tempo sia nemico. Si chiede, in altre parole, “perché gli amanti devono essere controllati dal sole”. A questo punto quindi il poeta dice al sole di disturbare qualcun altro, come gli scolari in ritardo e gli apprendisti acidi, oppure i cacciatori di corte, e che l’amore non conosce stagione, clima, ora , giorno, o mese.

Nella seconda strofa, l’oratore sta dicendo che il sole crede che i suoi raggi siano forti, ma in realtà Donne potrebbe “eclissarli” e “annuirli in un occhiolino”. Anche se può proteggere gli occhi dal sole, non vuole farlo perché significa che si sarebbe anche schermato gli occhi dalla sua amante: “Ma non vorrei perdere la sua vista così a lungo”. Donne proclama di rimproverare il sole e gli dice di prepararsi, di tornare il giorno dopo, vuole che il sole gli dica se tutti i re, le regine, le ricchezze e l’oro del mondo sono ancora là fuori o sdraiati sul letto accanto a lui. Verso la fine della strofa l’oratore conferma: “Chiedi a quei re che tu hai visto ieri, e tu sentirai, tutti qui in un letto giacevano”, la sua amante è sopra tutte le ricchezze e l’oro che lui potrebbe mai desiderare.

Nell’ultima strofa l’oratore tenta di calmare la sua rabbia lodando la sua amante. Lei è il suo mondo e quando è nel letto con lei si trova in un “microcosmo di beatitudine”.Conclude nella sua preoccupazione per l’età del sole; tutto ciò che il sole fa bene è riscaldare il mondo e i suoi amanti; una volta fatto questo, allora il suo lavoro è finito. Lei è il suo mondo intero, e poiché il sole splende sul letto mentre insieme giaciono, allora splende anche sul mondo intero.

   
_______

More Like This


Categorie


letteratura inglese

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Le pubblicazioni più recenti su Infonotizia.it:


Categorie


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it