Mappa concettuale Giuseppe Ungaretti – schema riassuntivo e mappe concettuali

_______

Giuseppe-Ungaretti mappa concettuale riassunto schema

Giuseppe Ungaretti (Alessandria d’Egitto, 8 febbraio 1888 – Milano, 1º giugno 1970) è stato un poeta, scrittore e traduttore italiano.

In quest’articolo abbiamo raggruppato l’insieme delle mappe concettuali riguardanti il poeta italiano Giuseppe Ungaretti adatte all’impiego per l’insegnamento o per il ripasso nelle scuole elementari, medie e superiori.

Nel caso in cui volessi tu aggiungere una mappa concettuale all’elenco di quelle raggruppate di sotto su Giuseppe Ungaretti non hai che da scrivere via mail ad assistenza@infonotizia.it

Elenco delle mappe concettuali su Giuseppe Ungaretti:

Mappa concettuale Ungaretti 1

Mappa concettuale Ungaretti 2

Mappa concettuale Ungaretti 3 (la poetica di Ungaretti)

Mappa concettuale Ungaretti 4 (ottima mappa concettuale ben fatta su Ungaretti) (ottima per un ripasso veloce per il liceo)

Mappa concettuale Ungaretti 5 (mappa concettuale con disegni per le medie e superiori)

Mappa concettuale Ungaretti 6 (poesia “Soldati” schema)

Mappa concettuale Ungaretti 7 (schema sulla poesia “Veglia”)

Mappa concettuale Ungaretti 8 (schema riassuntivo poesia “Veglia”)

Mappa concettuale Ungaretti vita e poesie

 

Lo stile di Ungaretti:

1) L’ermetismo
2) Poesia essenziale
3) Con difficoltà di comprensione

Le caratteristiche della poesia di Ungaretti:

1) Le sue poesie sono la sua biografia
2) Le scrive come se scrivesse un diario compreso il luogo e la data
3) Sono scritte durante la prima guerra mondiale e subito dopo
4) Le parole sono ricche di significato, a volte la parola è la sola a formare il verso
5) La parola ha significato simbolico
6) Ungaretti si caratterizza per poesie brevi
7) Ungaretti usa versicoli (versi molto corti, formati anche solo da una sola parola)
8) Ungaretti utilizza versi liberi (versi in cui non esiste una rima precisa e sono di lunghezze diverse)
9) Lascia molti spazi bianchi (momenti di silenzio)
10) Ungaretti non usa la punteggiatura perchè ritenuta non necessaria

I temi nella poesia di Ungaretti (schema riassuntivo)

1) La voglia di vivere
2) La solidarità
3) La tristezza, il dolore che affronta durante la guerra
4) L’amore
5) La morte incontrata in guerra
6) I ricordi che gli tornano alla mente mentre è in guerra
7) Il dolore

Raccole di poesie di Ungaretti

1) Il porto sepolto
2) L’allegria
3) Sentimento nel tempo
4) Il dolore
5) La terra promessa
6) Un grido e paesaggi
7) Taccuino del vecchio
8) Dialogo

Alcune poesie di Ungaretti

1) Veglia
2) Fratelli
3) Sono una creatura
4) San Martino del Carso
5) Soldati

Riassunto schema biografia e vita:

Ungaretti Nacque ad Alessandria D’Egitto nel 1888, dove visse l’infanzia e l’adolescienza. Ungaretti si trasferì a Parigi e completò i propri studi alla Sorbona, entrò in contatto con gli esponenti più autorevoli della cultura francese, fu un periodo determinante per la sua carriera.
Successivamente tornò in Italia e si arruolò come volontario nella prima guerra mondiale; finita la guerra fu corrispondente di vari giornali. Ungaretti viaggiò in Europa e in Egitto e nel 1930 si trasferì a San paolo del Brasile diventando professore di letteratura italiana all’università.
La sua vita fu sconvolta dalla morte del proprio figlio. Nel 1942 Ungaretti tornò in Italia dove insegnò letteratura contemporanea all’università di Roma. Ungaretti morì nel 1970 a Milano.
L’attività poetica di Giuseppe Ungaretti durò per tutta la sua vita.

Riassunto schema stile poetico di Giuseppe Ungaretti

Lo stile poetico di Giuseppe Ungaretti è l’ermetismo, una corrente letteraria del 1900 caratterizzato da poesie molto brevi che al primo apparire destarono ironie e incomprensione. Ungaretti fu deriso dai suoi contemporanei; Ungaretti ricerca una poesia “PURA”, essenziale, priva di insegnamenti, liberata da ogni schema metrico, che esprima solo le sensazioni del poeta.
Le parole di Ungaretti sono senz’altro dense di significato e capaci di spiegare in maniera breve i temi delle sue poesie.
Ogni parola di Ungaretti acquista significati nasconsti. Usa molte metafore e figure retoriche.

Riassunto riguardante le poesie di Ungaretti:

Giuseppe Ungaretti scrisse le poesie sotto elencate, nel vivo della prima guerra mondiale che egli combatteè nelle trincee del Carso.
Le similitudini e le metafore rappresentano con efficacia la desolazione del poeta, coinvolto in una realtà di orrore e di massacro che lo induce a riflettere sulla fragilità dell’uomo, la precarietà e il dolore dell’esistenza.
Le poesie più note di Giuseppe Ungaretti: “Veglia”, “Fratelli”, “S.Martino del Carso”, “Soldati”.

 

Schema riassuntivo sulla poesia “Soldati”

Soldati

Si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie

Da “Vita d’un uomo”

Nella poesia “Soldati” i soldati sono come le foglie in autunno: il poeta paragona il soldato ad una foglia d’albero in autunno e basta un colpo di vento per far cadere la foglia così come basta un colpo di fucile a far morire il soldato.
La poesia è dedicata ai soldati che vanno in guerra e di cui il destino è già scritto.
Ma forse non si riferisce solo a loro, bensì a tutti. Siamo tutti come delle foglie, non conosciamo il nostro futuro e abbiamo una sola certezza… la morte.

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


letteratura

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it