Accettazione dei cookie



Guido i’vorrei che tu lapo ed io – parafrasi e testo originale




Testo originale

Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io
fossimo presi per incantamento,
e messi in un vasel ch’ad ogni vento
per mare andasse al voler vostro e mio,

sì che fortuna od altro tempo rio
non ci potesse dare impedimento,
anzi, vivendo sempre in un talento,
di stare insieme crescesse ‘l disio.

E monna Vanna e monna Lagia poi
Con quella ch’è sul numer de le trenta
con noi ponesse il buono incantatore:

e quivi ragionar sempre d’amore,
e ciascuno di lor fosse contenta,
sì come i’ credo che saremmo noi.

Parafrasi in italiano

Guido, Io vorrei che tu, Lapo ed io
fossimo trasportati, come per magia,
e messi in una barca, che per ciascun vento,
si muovesse, secondo il mio ed il vostro desiderio,

Così che la tempesta od ogni altro tempo ostile,
non fosse un ostacolo per noi,
piuttosto, vivendo sempre in comune brama,
aumentasse il desiderio di stare assieme.

E che la signora Giovanna e la signora Lagia,
con quella che è nelle trenta più belle di Firenze,
portasse con noi un pacifico mago:

E mi piacerebbe discutere, così, sempre d’amore,
così che ognuna fosse contenta,
così come immagino saremmo anche noi.


Approfondimenti consigliati:

Vota questo articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]

More Like This


Categorie


letteratura

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it