“Aulularia” testo commedia in italiano completo (Plauto)

_______________

____________________
 
 
 
 
 

Aulularia è il titolo di una Commedia dell’autore latino Plauto, certamente una delle sue opere più famose. Purtroppo il finale della commedia è incompiuto, anche se spesso nelle rappresentazioni spesso viene concluso per dare un finale alla commedia stessa.

Trama dell’Aulularia

Euclione, un vecchio avaro, trova una pentola piena di denaro e vive nel costante terrore che gli venga sottratta. Infatti viene scoperta e rubata dal servo di Liconide, giovane innamorato della figlia del vecchio; la fanciulla però è promessa ad un vecchio benestante, Megadoro, intenzionato a sposarla anche senza dote. Quando al disperato Euclione verrà restituita la pentola, egli consentirà alle nozze tra il giovane e la figlia, diventata madre nel frattempo dallo stesso Liconide.

Il prologo dell’Aulularia

La commedia presenta un Prologo che appare come un Monologo esterno alla commedia vera e propria, così come il personaggio che ne fa parte non è coerente con gli altri personaggi. Esso ha una una triplice funzione che è direttamente legata al corpo dell’opera, la stessa posizione di questa parte implica le sue finalità introduttive. Innanzitutto ha decisamente le caratteristiche di un’introduzione. La trama della commedia è qui preannunciata, andando a cercare l’interesse e la curiosità degli spettatori. Ne sono rivelati i nuclei centrali, come le vicende amorose intorno alla fanciulla e l’interesse alla pentola con il denaro. In secondo luogo, questa prima parte serve a presentare brevemente i personaggi principali, in modo che quando essi compariranno sulla scena, abbiano già una personalità già delineata e il pubblico potrà comprendere e apprezzare da subito tutti gli effetti che ogni dialogo e ogni comportamento genera in quel particolare contesto. Infine qui vengono resi noti alcuni fatti che durante la commedia non vengono ripresi o vengono solo accennati; ad esempio solo nel Prologo è detto dell’incontro tra i due giovani durante la veglia in onore di Cerere. Anche la storia della pentola negli anni precedenti, pur di importanza abbastanza marginale, è rivelata solamente in questo primo monologo con lo scopo principale di inquadrare lo scenario nel quale si svolgerà la commedia.

Rapporto con modello greco

In questa commedia è riscontrabile in diversi aspetti il mondo greco da cui Plauto ha preso il modello. Il primo caso di questa “contaminatio” si ha analizzando l’etimologia dei nomi dei personaggi: infatti ogni singolo nome è di origine greca. Così ad esempio “Euclione” deriva dal verbo “chiudo”, che è da collegare all’immagine dell’avaro che chiude il suo tesoro; naturalmente non ha questa etimologia il Lare, essendo di origine romana. Nel testo sono presenti alcuni termini greci o derivati dal greco, perlopiù termini specifici, la cui comprensione di certo non doveva risultare difficile al pubblico romano. Ci sono inoltre due particolari curiosi che rivelano la presenza dell’influsso greco. Il primo riguarda il riferimento alla veglia della festa in onore di Cerere, durante la quale il giovane avrebbe approfittato dell’amata; a Roma esistevano realmente feste in onore di Cerere, ma vi partecipavano solo matrone e non ci si attardava in veglie notturne. E’ quasi certo che Plauto si riferisce a feste in onore della stessa dea che si tenevano però ad Eleusi, nei pressi di Atene, che invece si concludevano spesso con vere e proprie orge. Anche un altro particolare non quadra con il mondo romano; il “magister curiae” nominato da Euclione è un titolo che non esisteva ai tempi di Plauto e probabilmente ha messo insieme l’istituzione romana delle curie e quella del magistrato ateniese. In entrambi i casi si nota che Plauto ha la necessità di riportare elementi del modello greco in quanto gli è difficile trovarne il corrispettivo nel mondo romano.

 

Note: la figura dell’avaro in questa commedia di Plauto si appresta al confronto con quella di Arpagone nell’Avaro di Molière. La trama della storia rappresentata differisce in qualche aspetto; infatti nella commedia francese sono riprese e sviluppate le parti più divertenti dell’Aulularia, con qualche rielaborazione soprattutto per quanto riguarda l’aspetto amoroso.

   

_______

More Like This


Categorie


letteratura latina

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it