Mappa concettuale guerre persiane: elenco schemi riassuntivi

Come un fiore reciso catullo

Le guerre persiane sono le guerre combattute tra le varie polis greche contro l’impero persiano; tali scontri si sarebbero accesi inizialmente intorno al 499 a.C. e sarebbero continuati in più episodi fino al 479 a.C.

Le mappe concettuali sulle guerre persiane riportate in questa pagina hanno come scopo quello di fornire un aiuto alla comprensione scolastica di questa serie di eventi.

Mappe concettuali sulle guerre persiane

Consigli per l’utilizzo: queste mappe concettuali possono essere adatte per le scuole superiori e medie; una versione semplificata per la scuola primaria e le elementari verrà presto aggiunta.

Mappa concettuale guerre persiane 1

Mappa concettuale guerre persiane 2 le cause

Mappa concettuale guerre persiane 3 prima guerra persiana

Mappa concettuale guerre persiane 4 la seconda guerra persiana grecia

Puoi scaricare una versione pdf delle mappe concettuali di Infonotizia.it sulle guerre persiane cliccando qui; per ottenere la versione personalizzata pdf invece, scegliendo solo uno o più schemi, si consiglia di unire le immagini utilizzando un apposito programma (ne esistono molti, direttamenete online, gratuiti) e convertire l’immagine creata in formato pdf online.

Mappa concettuale/Schema riassuntivo sulle guerre persiane

  • Le guerre persiane sono una serie di conflitti combattuti dalle poleis greche (ed in particolare Atene e Sparta) contro l’impero achemenide ed i suoi alleati, fra il 499 a.C. ed il 479 a.C.;
  • Rivolta ionica (499 a.C. – 493 a.C.) contro l’impero persiano;
  • Atene ed Eretria fornirono aiuto alle polis che si ribellarono durante la rivolta ionica;
  • Le città ioniche ribelli vengono riconquistate dai persiani e severamente punite;
  • Nel 492 a.C. il re persiano Dario I invia il genero, Mardonio, a consolidare il potere imperiale sulla Tracia e rendere stato vassallo la Macedonia;
  • Nel 491 a.C. re Dario invia ambasciatori presso le città della Grecia perché queste si sottomettessero a lui. Atene e Sparta tuttavia non solo rifiutarono di sottomettersi, ma fecero uccidere gli ambasciatori inviati da re Dario;
  • Il comando dell’esercito e della flotta persiana che nel 490 a.C. parte verso la Grecia viene dato a Dati e Artaferne. L’esercito sbarca a Nasso, che si era ribellata dieci anni prima, e la devasta, schiavizzando gli abitanti. In seguito i persiani portano distruzione presso le isole dell’Egeo, sino a che non sbarcano presso Eubea ed assediano la città di Eretria, che capitola in sei giorni, la città viene saccheggiata e distrutta, la popolazione ridotta in catene;
  • I persiani sbarcano a Maratona; il generale ateniese Miliziade riesce a scacciare i persiani, sconfiggendoli nella battaglia di Maratona.
  • Al re Dario succede il figlio Serse, il quale, dopo una preparazione di 4 anni, inizia l’invasione da Abydo.
  • Ad Atene muore Miliziade ed inizia l’ascesa di Temistocle, che fa costruire una flotta;
  • Il re spartano Demarato viene deposto dal cugino Leotichida, che ne prende il posto. Demarato fugge nell’impero persiano e diventa consigliere di Serse;
  • Temistocle dà ordine di bloccare l’esercito persiano lungo il passaggio fra Tessaglia e Beozia: il passo delle Termopili. Nell’agosto del 480 a.C. l’esercito di Serse raggiunge il passo, ma gli spartani non possono combattere per un divieto sacro, ed inviano solo il re Leonida I assieme alla sua guardia del corpo (300 uomini). Arrivano anche le truppe dalle altre città Greche; nonostante l’eroica resistenza il tradimento di Efialte di Trachis permette di aggirare il blocco e 2000 greci perdono la vita cercando di coprire la ritirata del resto dell’esercito, bloccando l’esercito persiano.
  • Serse avanza verso Atene e la saccheggia, mentre la popolazione si rifugia a Salamina;
  • Temistocle vince la battaglia navale presso Salamina, conquistando la supremazia sui mari;
  • Mardonio ritorna in Beozia con l’esercito persiano per passare l’inverno;
  • Nella battaglia di Platea (Agosto 479 a.C.) i persiani affrontano Spartani, Ateniesi ed i loro alleati. Vincono i Greci, guidati dal generale spartano Pausania, riuscendo a uccidere Mardonio. L’esercito persiano fugge, mentre le forze navali persiane vengono sconfitte dai greci nella battaglia di Micale.
  • Conquista da parte dei Greci del Chersoneso Tracico, di Cipro (non in maniera stabile), Bisanzio;
  • Continuo del conflitto fra Greci e Persiani nelle Guerre della lega delio-attica (477-449 a.C.), che videro i greci vincitori, i quali ottenero il controllo del mar Egeo, della Tracia e della costa orientale dell’Asia Minore.

Altre mappe concettuali/geografiche/schemi sulle guerre persiane

Video spiegazione riassuntiva delle guerre persiane

Un video davvero utile per riassumere le guerre persiane in pochi minuti è il seguente:


Approfondimenti consigliati

Vota questo articolo

More Like This


Categorie


Storia

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it