L’unica donna della battaglia di Lepanto: la storia di Maria Bailadora

La storia di Maria Bailadora - immagine di copertina dell'articolo

La battaglia di Lepanto fu una durissima battaglia navale combattuta il 7 ottobre 1571 fianco a fianco dai soldati italiani e spagnoli, come spesso acceva in quegli anni, con buona e cattiva fortuna.

Chi era “Maria Bailadora”?

Una figura minore, forse leggendaria, il cui nome spesso ritorna nei racconti spagnoli è quella di “Maria Bailadora”: si racconta che fosse una ballerina che decise di seguire il suo amante in guerra contro i turchi.

“Maria Bailadora” è stata un personaggio reale?

Se per curiosità andassimo a guardare e approfondire qualcosa di più sulle relazioni riguardanti ufficilamente la battaglia di Lepanto, avendo cura di guardare sia le fonti italiane che quelle spagnole, sembra che solamente uno dei vari rapporti riporti il notevole racconto fatto dal soldato Marco Antonio Arroyo, uno dei veri testimoni della terribile battaglia,  che venne pubblicato nel 1576 a Milano (che allora faceva parte del Regno di Spagna).

Tale racconto viene intitolato “Relacion del progresso de la Armada de la Santa Liga” (tradotto in italiano il titolo sarebbe “Relazione della vicenda della flotta della Lega santa”) e al suo interno viene raccontato, in maniera concisa, il fatto che una donna della Spagna fosse andata a combattere nella battaglia di Lepanto, mischiandosi all’interno delle file dei soldati, cammuffandosi come uno di loro.

Questa potrebbe essere difatti una reale testimonianza storica dell’avvenimento, che doveva essere un evento piuttosto raro (se non unico!) all’epoca in quanto lo stesso condottiero e ammiraglio Don Juan d’Austria (Giovanni d’Austria) si era raccomandato di evitare l’imbarco di personale “non utile” al successo dell’impresa nelle navi.


Approfondimenti e letture consigliate

Vota questo articolo

More Like This


Categorie


Storia

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it