Differenza fra intermediazione finanziaria diretta e indiretta

Le tipologie di scambio finanziario

Ricordando che lo “scambio finanziario” può essere di tipo diretto o indiretto, in generale possiamo dire vengano riconosciute tre tipologie di scambio finanziario:

  • scambio di tipo diretto e autonomo
  • scambio di tipo diretto e assistito
  • scambio di tipo indiretto o intermediato

Scambio diretto e autonomo

Scambio diretto e autonomo definizione

Nello scambio diretto e autonomo datore e prenditore di risorse finanziarie effettuano lo scambio in maniera diretta, quindi senza che vi sia una figura intermediaria che operi per assistere le due figure nello scambio.

Un esempio di queste operazioni di scambio sono quelle svolte all’interno del mercato mobiliare (compravendita di “securities” e strumenti finanziari).

Scambio diretto e assistito

Schema sullo scambio diretto e assistito

Nel caso dello scambio diretto e assistito, pur essendo datori e prenditori di risorse finanziarie parti che scambiano direttamente fra loro, la negoziazione è gestita da un intermediario.

L’intermediario che apporta la propria attività di assistenza, spesso ha un ruolo per quello che riguarda l’insieme delle attività di ricerca, analisi e scelta della controparte con cui operare rispettivamente lo scambio.

Scambio indiretto

Scambio indiretto schema finanza definizione

Nello scambio indiretto le parti non svolgono lo scambio in maniera diretta ma per mezzo di una o più figure nel ruolo di intermediario.


Approfondimenti consigliati

Vota questo articolo

More Like This


Categorie


Economia

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it