Il grifone: un animale a rischio estinzione in Sicilia

Grifone in Sicilia storia estinzione

Cos’è il grifone?

Il grifone è un uccello rapace, chiamato spesso anche “avvoltoio”, facente parte della famiglia degli uccelli rapaci diurni “Accipitridi”.

Il grifone è un uccello che segue un’alimentazione piuttosto insolita: è infatti un “necrofago”, ovvero si ciba solamente degli animali morti che trova durante le sue ricognizioni.

“L’utilità naturale” del grifone

Anche se la fame degli avvoltoi è piuttosto “negativa” per quest’abitudine, in realtà il fatto che questo rapace si cibi di animali che trova già morti è una buona cosa per l’ambiente, in quanto permette l’eliminazione di possibili vettori di patogeni, che potrebbero essere pericolosi anche per l’uomo.

Il grifone in Sicilia

Il grifone (Gyps fulvus), con la sua maestosa presenza (ha un’apertura alare che va dai 2,3 metri ai 2,8 metri), era un rapace tipico della Sicilia, dove viveva nutrendosi dei resti degli animali degli allevatori o dei resti della selvaggina. Sebbene gli avvoltoi siano presenti in molte parti del globo, in Sicilia c’è stata una sua diminuzione, che ha visto la sua presenza stessa nell’isola a rischio.

Uno dei motivi potrebbe essere stata la diffusione del’uso di pesticidi tossici (molti anni fa), per cui sarebbero morti alcuni animali selvatici invasivi, del cui corpo (avvelenato) si sarebbero nutriti i grifoni locali, poi periti a loro volta.


Approfondimenti consigliati

Vota questo articolo

More Like This


Categorie


Ambiente e architettura

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it