Cos’è la catena del valore di M.Porter? Definizione e schema riassuntivo

20200104 160909 scaled
Nel business è importante usare la giusta strategia

La catena del valore di M.Porter è, sinteticamente, un modello di vantaggio competitivo inventato da Michael Porter stesso nel 1985: la ricerca dei fattori critici di successo viene fatta scomponendo ciascun business per ciascuna attività che genera valore.

Queste attività in grado di generare valore sono divise in tre categorie:

  1. attività infrastrutturali
  2. attività primarie
  3. attività di supporto

Sostanzialmente per catena del valore di Porter si parla di una suddivisione generica di un’organizzazione che secondo lo schema sarebbe strutturata in 9 processi totali, all’interno dei quali 5 sono di tipo primario mentre 4 hanno una funzione di supporto.

1024px Catena del valore di Porter.svg
Schema sulla catena del valore di Porter (immagine da Wikipedia)

La prima pubblicazione di questo modello è stata effettuata da Porter all’interno del suo libro “Competitive Advantage: Creating and Sustaining Superior Performance“.

Limiti del modello: il modello della catena del valore di Michael Porter è stato elaborato in riferimento ad organizzazioni che vendano beni e non servizi.

Per comprendere meglio il pensiero di M.Porter potrebbe esserti d’aiuto la lettura di un suo libro.

[amazon_link asins=’8806208217,8869391469,0743260880,1422160599,0743260872,8817078700,1591397782′ template=’ProductCarousel’ store=’Infonotizia-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e5b10e40-b9d3-4b8b-bc60-69b85817d3bd’]


Approfondimenti consigliati:

Vota questo articolo

More Like This


Categorie


Economia

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it