Vigilanza prudenziale e patrimonio di vigilanza – definizioni economia degli intermediari finanziari

Economia degli intermediari finanziari l'arbitraggio , hedger e speculatore deinizione cos'è
Vigilanza prudenziale

La disponibilità di mezzi propri adeguati alle dimensioni dell’operatività è un presidio contro i rischi connaturati allo svolgimento dell’attività bancaria

Comporta l’imposizione di:
1) Livelli minimi di patrimonio
2) Coefficienti patrimoniali minimi obbligatori

Scopo della vigilanza prudenziale è preservare la stabilità senza comprimere troppo l’autonomia degli operatori.

Patrimonio di vigilanza

Si tratta del patrimonio di base (capitale versato + riserve + fondo rischi bancari generali + altri strumenti di capitale) e da quello “supplementare” (riserve di rivalutazione + fondo rischi su crediti al netto degli elementi negativi +/- plusvalenze/minusvalenze su partecipazioni + prestiti subordinati + strumenti ibridi di patrimoniaizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*