Traduzione in italiano poesia "I wandered lonely as a cloud" di William Wordsworth (1807) - Infonotizia.it


Traduzione in italiano poesia “I wandered lonely as a cloud” di William Wordsworth (1807)



“I Wandered Lonely as a Cloud” (Vagavo solitario come una nuvola), la poesia tradotta in italiano in questo articolo, è un poema lirico composto da William Wordsworth; si tratta del lavoro più famoso di Wordsworth e spesso ci si riferisce al poema anche chiamandolo sempicemente “Daffofils”.

La poesia è stata ispirata al poeta da un evento vissuto il 15 aprile 1802, in cui Wordsworth e sua sorella Dorothy incontrarono una distesa enorme di narcisi (un tipo di fiore). La poesia vera e propria in realtà venne scritta dal poeta qualche tempo tra il 1804 e il 1807; il componimento fu pubblicato per la prima volta nel 1807 in “Poems in Two Volumes” e una versione riveduta è stata pubblicata dal poet anche nel 1815.

La poesia “I Wandered Lonely as a Cloud” è comunemente considerata come un classico della poesia romantica inglese, nonostante al tempo del poeta il componimento sia stato condisderato poco.

Prima di passare alla traduzione in italiano di “I Wandered Lonely as a Cloud” vi consigliamo di guardare e specialmente ascoltare il seguente video dove il componimento verrà letto in lingua inglese: potrete fare una bella figura leggendo la poesia nella maniera corretta ed evitare i classici errori di pronuncia inglese; anche l’intonazione nella lettura è importante far capire al meglio la totale comprensione del testo.


 

Vediamo prima della traduzione in italiano della poesia “I wandered lonely as a cloud” il testo in lingua originale:

I wandered lonely as a cloud
that floats on high o’er vales and hills,
when all at once I saw a crowd,
a host, of golden daffodils;
beside the lake, beneath the trees,
fluttering and dancing in the breeze.

Continuous as the stars that shine
And twinkle on the milky way,
They stretched in never-ending line
Along the margin of a bay:
Ten thousand saw I at a glance,
Tossing their heads in sprightly dance.

The waves beside them danced; but they
Out-did the sparkling waves in glee:
A poet could not but be gay,
In such a jocund company.
I gazed–and gazed–but little thought
What wealth the show to me had brought:

For oft, when on my couch I lie
In vacant or in pensive mood,
They flash upon that inward eye
Which is the bliss of solitude;
And then my heart with pleasure fills,
And dances with the daffodils.

Intervalliamo adesso la traduzione in italiano della poesia “I wandered lonely as a cloud” con la versione in inglese:

I wandered lonely as a cloud

Passavo solitario, come una nuvola,

that floats on high o’er vales and hills,

che fluttua nell’alto delle sue valli e colline,

when all at once I saw a crowd,

quando tutta insieme vidi una folla,

a host, of golden daffodils;

una distesa, di narcisi dorati;

beside the lake, beneath the trees,

accanto al lago, sotto agli alberi,

fluttering and dancing in the breeze.

svolazzanti e danzanti nella brezza.

Continuous as the stars that shine

Perpetui, come le stelle, che brillano,

And twinkle on the milky way,

e luccicano, nella Via Lattea,

They stretched in never-ending line

si allungavano in una linea senza fine

Along the margin of a bay:

lungo il margine di una baia:

Ten thousand saw I at a glance,

con un’occhiata ne vidi diecimila,

Tossing their heads in sprightly dance.

che sballottavano le loro sommità, in vivace danza.

The waves beside them danced; but they

Le onde accanto a loro danzavano; ma loro

Out-did the sparkling waves in glee:

andavano oltre le scintillanti onde in allegria:

A poet could not but be gay,

altro non poteva, un poeta, che essere felice,

In such a jocund company.

in una così gioconda compagnia.

I gazed–and gazed–but little thought

Fissavo – e fissavo – ma, piccolo pensiero,

What wealth the show to me had brought:

quanta ricchezza tale spettacolo mi aveva portato:

For oft, when on my couch I lie

perché spesso, quando giaccio sul mio divano,

In vacant or in pensive mood,

con l’animo libero o pensieroso,

They flash upon that inward eye

mi saltano sopra a quell’occhio interiore

Which is the bliss of solitude;

che è la benedizione della solitudine;

And then my heart with pleasure fills,

e allora il mio cuore si riempie di piacere,

And dances with the daffodils.

e danza con i narcisi.

 

Qui sotto invece è presente solatanto la traduzione in italano della poesiaI wandered lonely as a cloud“:

 

Passavo solitario, come una nuvola,

che fluttua nell’alto delle sue valli e colline,

quando tutta insieme vidi una folla,

una distesa, di narcisi dorati;

accanto al lago, sotto agli alberi,

svolazzanti e danzanti nella brezza.

Perpetui, come le stelle, che brillano,

e luccicano, nella Via Lattea,

si allungavano in una linea senza fine

lungo il margine di una baia:

con un’occhiata ne vidi diecimila,

che sballottavano le loro sommità, in vivace danza.

Le onde accanto a loro danzavano; ma loro

andavano oltre le scintillanti onde in allegria:

altro non poteva, un poeta, che essere felice,

in una così gioconda compagnia.

Fissavo – e fissavo – ma, piccolo pensiero,

quanta ricchezza tale spettacolo mi aveva portato:

perché spesso, quando giaccio sul mio divano,

con l’animo libero o pensieroso,

mi saltano sopra a quell’occhio interiore

che è la benedizione della solitudine;

e allora il mio cuore si riempie di piacere,

e danza con i narcisi.

 


Approfondimenti consigliati sulla poesia “I wandered lonely as a cloud“:

More Like This


Categorie


letteratura letteratura inglese

2 Comments

Add a Comment

  1. William Wordsworth (1770-1850) in diverse prolusioni alle sue Lyrical Ballads e nel suo grande poema epico-didascalico The Excursion (L’escursione) ha posto i dati fondamentali della scuola stessa; egli pretende dal poeta doti espositive, sensibilità squisita, riflessione, fantasia, spirito inventivo, forza originale.

    La sua parola d’ordine è la naturalezza; l’elemento idilliaco, pieno d’armonia, colmo d’affetti era il suo dominio preferito; dovunque egli procede, si avvicendano innanzi al suo sguardo poetico vaghe figure della forza d’immaginazione, tolte dalla natura e dalla vita umana; e dappertutto egli cerca di legarle simbolicamente con pensieri suggestivi. Ma purtroppo la sua savia investigazione naturale spesso degenera in prolissità tediosa, in ambito uniforme d’espressioni.

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it