Accettazione dei cookie



Trading online: una questione di formazione




Negli ultimi mesi il trading online ha visto un significativo aumento degli iscritti, soprattutto alla facilità con cui si può accedere a questo settore.

Sono parecchi gli utenti che tendono a sottovalutare questo settore, che rimane sempre una forma di investimento finanziario (peraltro ad alto rischio) e, perciò, non di facile approccio: prima di operare con questa tipologia di operazioni è necessario conseguire una profonda formazione riguardante il mercato valutario, comprendente non solo le tecniche finanzaire necessarie per sapere operare al meglio i propri investimenti, ma anche delle disposizioni legali e delle normative relative a questo ambito ooperativo.

Le cose da sapere sono molte e spesso ci informa poco e male prima investire il proprio denaro. Molti fraintendimenti si creano a causa di blog e forum non propriamente affidabili, su cui viene riportata ogni tipo di testimonianza, veritiera o meno che sia.

Chi approccia il trading online conoscere bene la materia, ma per fare ciò non basta consultare qualche blog sparso per la rete: è necessario fare riferimento a enti certificati, e in caso si decida di investire, operare secondo le linee guida suggerite dalle istituzioni, come la consob.

Trading online: informarsi sui forum

Iscriversi su una piattaforma broker non è difficile, tuttavia lo è diventare un buon trader, consapevole degli strumenti a sua disposizione e conscio dei rischi.

Consultare siti internet e forum sul trading online non è una cattiva idea di per sé, ma ogni notizia va ben considerata e indagata prima si essere presa per buona; è bene ricordare che in questo settore sono presenti delle volte anche truffe, le quali riescono ad attirare molti ignari utenti, sedotti dalle incredibili prospettive di guadagno.

Il trading, come il mondo della finanza classico, non è una scienza esatta e non esiste una strategia che possa davvero garantire profitti in maniera certa; sicuramente ci sono strategie migliori di altre, tuttavia nessuna strategia può garantire profitti senza contare una percentuale di rischio.

I modi per imparare a fare trading online possono essere molteplici. Gli stessi broker offrono molto spesso corsi gratuiti agli investimenti, molto utili soprattutto per principianti o trader alle primissime armi; la cosa migliore però sarebbe probabilmente avere una formazione accademica o la consulenza formativa di consulenti finanziari.

Ovviamente, anche la stessa di broker deve seguire dei criteri ben precisi, soprattutto per evitare le molte piattaforme fraudolente presenti in rete.

Un broker attivo in Italia, ad esempio, per dirsi affidabile, deve poter vantare  le certificazioni richeste a norma di legge, come indicato dalla CONSOB.

Non è così raro dopotutto trovare online soggetti non autorizzati o che non rispettino i requisiti di legge: è bene prestare una particolare attenzione in questo senso.

Trading online: gestire il rischio

Pur essendo un settore abbastanza rischioso, esistono molti strumenti di gestione del rischio, che certo non renderanno infallibili gli investimenti, ma che possono aiutare a tenere sotto controllo le perdite.

I più importanti tra questi sono senza dubbio Stop Loss e Take Profit, strumenti che sarebbe probabilmente meglio imparare e conoscere prima di operare in contesti di scambio valutario.

  • Lo “Stop Loss permette di interrompere ogni investimento in caso di perdita eccessiva, settando una soglia da non superare.
  • Il “Take profit funziona in maniera speculare, interrompendo gli investimenti se il valore dell’asset su cui si è investito ha raggiunto una certa quota.

Si tratta strumenti utilissimi, molto funzionali anche per alcune strategie di investimento come lo scalping.

La realtà è che per iniziare un investimento in ambito valutario è sempre consigliabile una formazione ferrea di tipo finanziario e una forte attenzione al rischio correlato alle operazioni, nonché una concreta conoscenza dei requisiti di legge richiesti agli operatori del settore.

Trading online: l’importanza degli account demo

Gli aspiranti trader, prima di lanciarsi nella mischia, dovranno anzitutto studiare in maniera sistematica il mercato e il funzionamento di meccanismo.

Oltre alle guide, è necessaria anche molta pratica; in alcuni casi alcuni parlano di account demo forniti dai broker.

Questi account sono simulazioni, nelle quali gli utenti potranno utilizzare una capitale fittizio così da padroneggiare gli strumenti e provare le proprie strategie senza concorrere rischi “reali” (non avendo posto denaro nelle operazioni, che in questo contesto si suppone siano solamente simulate col fine di apprendimento).

Questa attività va accompagnata da un robusto studio della finanza, solo quando l’utente si sentirà davvero sicuro di investire denaro reale dovrà approcciare i mercati finanziari: il consiglio è diffidare delle emozioni e affidarsi piuttosto alla razionalità dello studio finanziario e della valutazione dei rischi, valutando attentamente se sia davvero il caso di adoperare un investimento, che spesso presenta rischi alti, avvalendosi eventualmente anche dell’aiuto di un consulente finanziario professionale.

La formazione non deve necessariamente evitare i forum dedicati al trading online, che possono comunque essere una risorsa per ottenere informazioni in maniera gratuita, ma deve essere di forte carattere accademico e tecnica: eventalmente bisogna approcciare le risorse online con la giusta cautela ed una dose robusta di scetticismo


Approfondimenti consigliati:

  • Alcune risorse importanti sono disponibili nel sito borsaitaliana.it
  • Si suggerisce per gli investimenti di fare riferimento in caso di dubbi alle indicazioni del ministero delle finanze
  • Si consiglia di fare riferimento in particolare a fonti statali certificate, come la consob, di cui si consiglia la lettura delle indicazioni in proposito all’interno del relativo sito web.


Il mercato valutario e le operazioni correlate possono comportare rischi molto alti e arrivare a erodere il capitale; generalmente è sconsigliato operare in questo ambito senza una severa preparazione tecnico-finanziaria e la lettura comprensiva di tutte le norme di legge correlate. Si raccomanda uno studio severo delle norme e dei requisiti richiesti dalla legge italiana ed un operatività sempre appoggiata al rispetto e alla conoscenza delle disposizioni legali in questo senso.

Quanto riportato di sopra (appunti di finanza) è da considerarsi opinione personale, senza alcuna responsabilità dell’autore.

 

Vota questo articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]

More Like This


Categorie


Economia

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it