Terenzio: breve riassunto vita e opere


Di Terenzio non si conosce la data di nascita e inoltre altre informazioni riportate da Svetonio sono comunque incerte. Alcuni pensano fosse coetaneo di Scipione Emiliano, nato attorno al 185-184 a.C., mentre altri studiosi lo ritengono più anziano. Sappiamo che è nato in Africa, più precisamente a Cartagine, e arrivò a Roma come schiavo di un senatore di nome Terenzio Lucano, il quale lo fece istruire come un uomo libero. Il poeta assunse il nome del padrone e si chiamò Publio Terenzio Afro: l’ultimo appellativo si riferisce alle sue origini africane. Come protettori potenti ebbe Lucio Emilio Paolo, Scipione Emiliano e un amico Gaio Lelio.
In molti accusarono Terenzio di aver fatto da prestanome e di non autenticità delle commedie, forse soprattutto a causa della somiglianza di pensiero con gli scipioni. Ma difficilmente potevano essere state scritte da Scipione poiché al tempo della pubblicazione non era nemmeno ventenne. Infatti se si analizza l’opera “Andria” si nota subito che i temi proposti provengono sicuramente da una persona perfettamente matura e consapevole.
In tutto scrisse sei commedie tutte conservate e di data nota. La prima commedia di Terenzio, intitolata Andria, venne rappresentata nel 166 a.C. ed ebbe successo. Purtroppo non ci fu lo stesso finale positivo per la seconda commedia, intitolata Hecyra, poiché il pubblico abbandonò il teatro per andare a vedere un incontro di pugili. Nel 163 a.C. seguirono le commedie l’Heautontimorumenos, nel 161 a.C. Eunuchus e il Phormio. L’Eunuchus fu il più grande successo di Terenzio, tanto che ne fecero la replica il giorno stesso della pubblicazione. Nel 160 a.C. fece una commedia per la morte dell’amico Lucio Emilio Paolo e la intitolò Adelphoe. Cinque anni dopo riprese la commedia dell’ Hecyra che ebbe un altro insuccesso. Poco dopo partì per la Grecia e per l’Asia Minore ma non fece più ritorno. Si pensa che sia morto nel 159 a.C. quasi all’età di venticinque anni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*