Accettazione dei cookie



“Temporale” (poesia di Pascoli): commento e testo con parafrasi




Qui sotto puoi leggere il testo della poesia “Temporale” di Pascoli assieme alla parafrasi e ad una breve analisi del testo ed un commento alla poesia.

“Temporale”

Un bubbolìo lontano. . .

Rosseggia l’orizzonte,

come affocato, a mare:

nero di pece, a monte,

stracci di nubi chiare:

tra il nero un casolare:

un’ala di gabbiano.

Parafrasi della poesia “Temporale” di Pascoli:

Il brontolio di un tuono lontano…
L’orizzonte arrossisce,
come se fosse fuoco,
verso il mare;
sui monti il cielo è nero come la pece,
in mezzo vi sono nubi bianche:
tra il nero* c’è un casolare:
un’ala di gabbiano.

*nuvole nere

Commento della poesia “Temporale” di Pascoli

  • Il componimento, che è fortemente fonosimbolico anche per la presenza di una onomatopea, vuol essere la descrizione di un temporale visto con gli occhi di un bambino. Il poeta gioca con i colori, quasi costruendo un quadro impressionistico in cui prevale il nero e poi il rosso, infine il bianco.
  • La brevità del componimento rispecchia la velocità del temporale ormai passato
  • Tutto il cosmo è coinvolto nell’evento: cielo, terra e mare, mentre l’io poetico osserva impaurito da un punto imprecisato della scena

   Versi: 7 versi settenari divisi in 2 strofe di cui una (la prima) di un solo verso.

  • Rime: ABCBCCA

  • Figure di timbro: è presente un’alliterazione in O; è poi da notare che il “bubbolio” ha una funzione onomatopeica.

  • ipallagi: nero di pece, stracci di nubi

  • analogia: casolare/ala di gabbiano


Vota questo articolo
[Voti: 1   Media: 4/5]

More Like This


Categorie


letteratura italiana

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.





Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it