Taranto Ilva video: la rivolta degli operai contro Cgil, Cisl e Uil

La manifestazione dei sindacati di lavoratori (Cgil, Cisl e Uil) in Piazza della Vittoria a Taranto giovedì 2 agosto 2012 a favore del lavoro e pro Ilva è stata contrassegnata dalla dura contestazione del comitato di cittadini e lavoratori liberi e pensanti contro gli stessi leader sindacali. Dopo che sul palco si sono succeduti Luigi Angeletti della Uil e Raffaele Bonanni della Cisl, gli oltre 200 membri del comitato (composto da operai Ilva, precari, disoccupati, studenti universitari, cobas e semplici cittadini)  hanno lanciato uova, insulti e lacrimogeni all’indirizzo del segretario generale della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, e in generale contro tutti i leader sindacali nazionali che in tutti questi ultimi anni non hanno fatto nulla per i diritti dei lavoratori infischiandosene della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro degli operai Ilva.

 

 


I membri del comitato di cittadini e lavoratori liberi e pensanti hanno accusato i leader sindacali di essere venduti e di rappresentare la rovina dell’Italia. Susanna Camusso, Raffaele Bonanni, Luigi Angeletti e Maurizio Landini non si immaginavano una protesta di questo genere o meglio un’accoglienza del genere. Il comitato ha accusato i sindacati di essere sempre stati assenti in tutti questi anni quando dovevano invece essere al fianco dei lavoratori Ilva e per di più sono sempre stati dalla parte dei padroni dello stabilimento siderurgico, la famiglia Riva.

I leader del comitato hanno evidenziato i danni ambientali e alla salute pubblica creati dallo stabilimento Ilva per via dell’emissione nell’atmosfera di diossina e di altri gas tossici, oltre al versamento di sostanze inquinanti nel mar Ionio. Sono davvero tanti i lavoratori che hanno perso la vita sul luogo di lavoro e sono davvero tanti i lavoratori e i cittadini di Taranto che hanno perso la vita dopo essersi ammalati di tumore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*