Schema riassuntivo sulla seconda rivoluzione industriale – in breve

la seconda rivoluzione industriale schema mappa concettuale

La seconda rivoluzione industriale si svolse dalla metà del 1800 fino alla metà del 1900. Questa rivoluzione si caratterizza per:

  • Elettricità
  • Motore a scoppio (con benzina), usato nelle automobili e negli areoplani
  • Chimica organica
  • Radio

Queste innovazioni sono più complesse di quelle della prima rivoluzione industriale e richiedono livelli di cultura e di istruzione molto più elevati per crearle e usarle rispetto a quelle della prima rivoluzione industriale.

Si richiede perciò una diffusione dell’istruzione media e superiore per poter star dietro a questa nuova tecnologia (ingegneri). Importante fu la necessità di grandi capitali per imprese che nascevano già più grandi di quelle della prima rivoluzione industriale e tendevano a diventare sempre più grandi. Questo generò, da un lato, la necessità di trovare canali di finanziamento più massicci della finanza privata (grandi banche miste, borsa), dall’altro, spinse ad aumentare sempre più la dimensione delle imprese per far sì che riescano a controllare e sfruttare al meglio le economie di scala. Così in particolare negli USA e in Germania con la seconda rivoluzione industriale si affermò la Grande impresa, che favorì la formazione di potenti sindacati di settore e incentivò la popolazione all’accentramento di grandi conurbazioni.

 

Ecco un’altro schema riguardante la seconda rivoluzione industriale:

Riassunto schema mappa seconda rivoluzione industriale

Schema seconda rivoluzione industriale riassunto in breve mappa concettuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*