Schema diritti soggettivi (appunti diritto privato – economia)

Schema sui diritti soggettivi.

Il soggetto, nascendo, acquista dei diritti e diventa quindi titolare di diritti.

I diritti soggettivi si distinguono in assoluti e relativi.

Diritti assoluti: fatti valere da chiunque, hanno una notevole importanza e si distinguono in aventi contenuto patrimoniale e non patrimoniale; i diritti assoluti esistono a prescindere su chiunque e per esistere non hanno bisogno della collaborazione di altri soggetti, che si devono limitare a non violarli. Nella categoria dei diritti assoluti sono compresi i diritti reali, i diritti della personalità, i diritti sui beni materiali. Esempi di diritti assoluti sono il diritto alla vita, il diritto alla salute, il diritto all’integrità psicofisica, il diritto al nome, il diritto all’immagine, il diritto all’integrità morale.

Diritti relativi: cioè dei diritti che il titolare può fare valere nei confronti di uno o più soggetti determinati (in personam).
Su tali soggetti grava il correlato obbligo, negativo (di non fare) o positivo (di fare o dare). Per esistere hanno bisogno della collaborazione di altri soggetti. Un esempio di diritto relativo è l’obbligazione.

Si potrebbe inoltre parlare anche di diritti potestativi, figura intermedia fra diritti assoluti e relativi.

Schema diritti relativi e assoluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*