Riassunto sulla nascita dell’industria tessile in europa – appunti di storia

_______

Nascita dell industria tessile riassunto storia moderna

Pubblichiamo questi appunti riassuntivi riguardanti come nacque l’industria tessile in Europa perchè davvero utili e completi per la comprensione dell’argomento.

La produzione manifatturiera, che già nel 1760 rappresentava una quota cospicua del prodotto
nazionale, passo al 30 % : l’industria laniera ne era, già molto prima dell’avvento della rivoluzione
industriale, il vero pilastro, per il valore globale della produzione, per il numero di persone impiegate
e per il flusso di esportazioni che consentiva. Nel 1700-70 le esportazioni di tessuti di lana
aumentarono di oltre il 90 % e raddoppio la loro produzione globale. La maggior parte della
produzione tessile era legata al lavoro a domicilio, svolto nei periodi di minore attività agricola, dai
contadini, che dipendevano dai mercanti, proprietari dei telai e che provvedevano a consegnare la
materia prima e a ritirare il prodotto finito. I mercanti-imprenditori, approfittando della scomparsa
degli organismi corporativi, avevano affiancato alla produzione decentrata nei villaggi quella
accentrata delle manifatture, collocate in centri urbani di media grandezza. Gli strumenti di lavoro
erano dati da telai tradizionali azionati a mano e i ritmi di lavoro erano strettamente vigilati e
disciplinati dal mercante-imprenditore e dai suoi agenti. Nel 1733 John Kay, medio borghese che
fabbricava pettini per telai, introdusse la spoletta volante, un congegno che rendeva più spedito il
lavoro del tessitore, riducendo i gesti necessari per passare il filo attraverso la trama. Essendo
l’industria laniera conservatrice, però, l’invenzione incontrò l’ostilità dei tessitori, che ne ritardarono
la diffusione. La spoletta, comunque, creò maggiore domanda di filato e diede il via all’invenzione di
nuove tecnologie nel campo della filatura, che incontrò molte limitazioni per la difficoltà di
meccanizzazione della filatura della lana. Riscosse maggior successo l’applicazione delle stesse
procedure alla filatura del cotone, a cui si opposero i produttori di lana, che riuscirono ad imporre i
loro interessi anche alla potente East India Company. Nel 1769-79 l’opposizione dei lanieri cominciò
ad essere vinta ed il settore di filatura del cotone fu innovato con l’introduzione di filatrici
meccaniche e con miglioramenti ad esse apportati da Arkwright, Crompton ecc. Si otteneva così un
filato più omogeneo, sottile e resistente ed un operaio poteva muovere simultaneamente un numero
di fusi crescente. Per l’approvvigionamento di materie prime, e quindi di cotone grezzo, l’Inghilterra
si riforniva inizialmente dall’impero turco, dalle Antille inglesi e francesi e dal Brasile. Intorno al
1810 si rivolse agli Stati Uniti. Nel 1793 l’americano Whithney inventò la macchina per separare il
fiocco del cotone dai semi, che fece aumentare di 30 volte la produttività del lavoro. Inizialmente,
quindi, la meccanizzazione dell’industria tessile riguardò solo la filatura del cotone, mentre fu
coinvolto il settore della lana dopo il 1810. Verso il 1775 il valore globale dell’industria cotoniera
inglese, che aveva dovuto limitarsi a tessuti meno pregiati, era solo una piccola frazione di quello
dell’industria laniera. Tra il 1770-1815 le importazioni di cotone grezzo in Inghilterra ebbero una
crescita sorprendente di diverse tonnellate. Il processo di concentrazione provocato dalla
meccanizzazione fu accelerato dall’applicazione della macchina a vapore alla filatura e tessitura. Le
fabbriche furono trasferite in città, vicino alle grandi vie di comunicazione e ai centri di smercio. La
concentrazione nelle città della manodopera necessaria per far funzionare le fabbriche, fu resa
possibile dalla “rivoluzione agricola” e dalla maggiore disponibilità di surplus agricoli da destinare
ai consumi urbani. La filanda a vapore in un centro urbano fu il primo autentico modello di fabbrica
industriale moderna. Il numero delle filande crebbe enormemente.

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Storia

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it