Riassunto pensiero economico di Joseph Schumpeter

_______________

____________________
 
 
 
 
 

Molti studiosi sono concordi nel ritenere che l’economia abbia un andamento ciclico (crisi – ripresa). Joseph Schumpeter (economista austriaco , insegnante ad Harvard) nel testo “ Business cicles ” (1939) ha analizzato la crisi del 1929 sostenendo che le curve hanno un andamento particolare: la curva , in un primo momento, cresce più rapidamente e , viceversa, fino al punto di flesso, determinando quattro fasi: prosperità , recessione , depressione , ripresa.

Pensa che siano quattro le possibili spiegazioni: spese militari ; crescita della popolazione ; cambiamento delle abitudini di spesa e risparmio delle persone ; innovazione ovvero quei cambiamenti tecnologici che comportano un cambiamento della funzione di produzione dell’ impresa.

Per Schumpeter l’andamento ciclico costituisce l’essenza stessa del processo di sviluppo capitalistico. Egli sottolinea che lo sviluppo generato dal sistema economico è per sua nat ura ciclico, poiché il progresso re n de instabile il mondo economico. Le fluttuazioni sono dunque la conseguenza necessaria della rottura dell’equilibrio stazionario e rappresentano la forma che lo sviluppo assume nell’età del capitalismo. Determinante nello sviluppo è l’attività innovativa. Nell’analizzarla, distingue: invenzioni . Sono idee geniali di concepire qualcosa di nuovo, ma che potrebbero rimanere tali in quanto in grado di non realizzarle.
Procedono in modo autonomo, hanno sovente una genesi scientifica e, poiché rappresentano l’effettivo procedere della conoscenza che si realizza indipendentemente da un bisogno concreto, costituiscono un elemento senza importanza per l’analisi economica; innovazioni .

Sono idee geniali e, a differenza delle innovazioni, tradotte nella pratica. Si sviluppano internamente al sistema economico in risposta a determin ati bisogni e danno vita a nuove combinazioni dei fattori produttivi, sovente rendendo economicamente sfruttabili i risultati delle invenzioni e, per questo motivo, sono importanti per l’analisi economica. Le innovazioni scaturiscono dall’iniziativa degli imprenditori innovatori, i quali non introducono solamente nuovi prodotti e nuovi processi, ma apportano anche miglioramenti nell’organizzazione dell’impresa, conquistando nuovi mercati e raggiungendo nuove fonti di approvvigionamento delle materie prime. Le innovazioni raramente rimangono isolate o si distribuiscono uniformemente nel tempo: esse tendono ad affollarsi in grappoli (“cluster ”) e a concentrarsi in settori specifici (es. tessile) per via delle sollecitazioni messe i n moto dalla prima innovazione e dei processi di imitazione attuati dalle altre imprese.

   

_______

More Like This


Categorie


Economia

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it