Riassunto Inghilterra durante il 1600: la prima età moderna inglese

_______________
____________________
____________________
 
 
 
 
 

Durante il periodo Tudor, il Rinascimento ha raggiunto l’Inghilterra grazie all’arrivo di cortigiani italiani che hanno introdotto l’arte, la filosofia e le scienze dell’antichità classica. Durante questo periodo, l’Inghilterra cominciò a sviluppare una propria flotta marina e iniziò l’esplorazione dell’Occidente.

Enrico VIII ruppe i rapporti con la Chiesa cattolica e, ai sensi dell’atto di Supremazia del 1534, proclamò il monarca a capo della Chiesa d’Inghilterra. In contrasto con gran parte del protestantesimo europeo, le radici della spaccatura erano più politiche che teologiche. Egli inoltre unì il Galles al Regno d’Inghilterra La figlia di Enrico, Maria I tentò di ripristinare il cattolicesimo, ma il tentativo fallì dopo la sua morte e la successione a Elisabetta I che riaffermò la supremazia dell’anglicanesimo.

Durante l’Età elisabettiana, la flotta inglese sotto il comando di Francis Drake sconfisse l’Invincibile Armata spagnola. In competizione con la Spagna, la prima colonia inglese in America fu fondata 1585 dall’esploratore Walter Raleigh in Virginia e chiamata Roanoke. Gli aspetti economici delle colonie del Nuovo Mondo erano gestiti dalla Compagnia britannica delle Indie orientali, in concorrenza con Spagna e Olanda.
La Restaurazione inglese: il re Carlo II e la pace dopo la guerra civile inglese.

Sulla base di contrastanti posizioni politiche, religiose e sociali, la guerra civile inglese fu combattuta tra i sostenitori del Parlamento e quelli del re Carlo I, rispettivamente i Roundheads e i Cavalier. Questa era una parte dei più ampi scontri che presero nome di Guerre dei tre regni e che coinvolse anche la Scozia e l’Irlanda. I parlamentari uscirono vittoriosi, Carlo I fu giustiziato e il regno venne sostituito con il Commonwealth. A capo delle forze del Parlamento, Oliver Cromwell, che si dichiarò Lord Protettore nel 1653.

Dopo la morte di Cromwell, Carlo II fu invitato a tornare come monarca nel 1660 e così si ebbe la Restaurazione inglese. Fu stabilito costituzionalmente, tramite il Bill of Rights, che il re e il Parlamento avrebbero governato insieme, anche se il potere era di fatto al Parlamento. Tra le leggi, vi si stabilì che il potere legislativo era appannaggio del Parlamento e che il Re non poteva, senza l’assenso di esso, imporre tasse o mobilitare l’esercito. Con la fondazione della Royal Society, 1660, lo sviluppo della scienza fu molto incoraggiato.

Il grande incendio di Londra del 1666 distrusse gran parte della città, che però fu ricostruita poco dopo. In Parlamento emersero due fazioni contrapposte, i Tories e i Whigs. I primi erano di stampo monarchico, i secondi liberali. Anche se i Tories inizialmente sostennero il re cattolico Giacomo II, alcuni di loro, insieme ai Whigs, lo deposero durante la “Gloriosa rivoluzione” del 1688 e invitarono il principe olandese Guglielmo III a diventare monarca. Nel 1707 vi fu un’unione politica tra l’Inghilterra e la Scozia, formando così il Regno di Gran Bretagna. Le istituzioni delle due nazioni, come la giustizia e la chiesa, rimasero comunque indipendenti.

   
_______

More Like This


Categorie


Storia

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>




 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it