Riassunto completo storia greca: schema e appunti di storia greca

_______

Nella fase antica della storia del mondo greco vi è la nascita di diverse civiltà: la Civiltà Cicladica, che si sviluppa nell’Arcipelago delle Cicladi durante la prima età del bronzo, fra il 3mila e il 2mila a.C. e la Civiltà Minoica: a Creta, alla fine del 3° millennio a.C. sorgono palazzi, attorno ai quali si sviluppano agglomerati urbani, e così ha inizio il periodo “protopalaziale” , che dura fino al 1700 a.C.; nella fase successiva, il periodo “neopalaziale”, che va dal 1700 al 1500, si ha l’apogeo della civiltà.
– + PALAZZI ° residenza del sovrano
° Sede del potere politico
° Ruolo in campo economico e sacrale
° depositi di derrate e presenza di botteghe artigianali
– + SCRITTURA ° Lineare A
° Geroglifica
– + ARTIGIANATO
– – ASPETTO MILITARE
– + DIFFUSIONE NELL’EGEO ° Grecia
° Cicladi
° Dodecaneso
° Rodi e Mileto
– DISTRUZIONE PALAZZI NEL 1500 = CRISI
Intorno al 2mila a.C. si insediano in Grecia dei popoli indoeuropei che in seguito si fondono con le popolazioni preesistenti e danno vita alla Civiltà Micenea, con centro a Micene, ma dei palazzi sono stati ritrovati anche nel Peloponneso, in Beozia, ad Atene, in Attica, in Tessaglia.
– + STRUTTURA POLITICO-SOCIALE ° Wanax (Signore)
° Lawagetas (Comandante dell’esercito)
° Hequetai (Capi militari)
° Telestaì (Notabili)
° Funzionari vari
° Artigiani e operai specializzati
° Schiavi
– + PALAZZO ° agricoltura (cereali, vite e olivo)
° allevamento del bestiame (ovino)
° attività artigianali e manifatturiere (ind. tessile, olii profumati e
lavorazione dei metalli)
– + ESPANSIONE ° + Italia Meridionale, Sicilia, Eolie e Sardegna, Asia Minore
(Area siro palestinese, Cipro e Rodi)
° – Italia centrale e penisola iberica
° = Egitto
Alla fine del 13° sec. a.C. si apre un periodo di crisi: palazzi di Micene, Tirinto, Pilo e Tebe sono distrutti. Le cause potrebbero essere:
– Catastrofi naturali (terremoto, carestie)
– Cambiamento climatico (siccità)
– Caos interno
– Invasione dei Dori dalla grecia nord-occidentale Il periodo fra il 12° e l’8° sec. a.C. è detto Dark Age, o età buia:
– Scompaiono i palazzi
– Scompare la scrittura
– – Popolazione
– + piccoli centri
– + pastorizia
– NO agricoltura
– + incinerazione
– – inumazione
– Stile proto geometrico in Attica
– + uso del ferro
– – contatti con l’ Oriente
– Lefkandi = edificio absidale (45 metri di lunghezza) con due deposizioni funerarie,
maschile a incinerazione e femminile a inumazione Nel frattempo crolla anche l’Impero Ittita ( 13° sec. a.C.) e ciò comporta l’espansione dei Greci in Asia:
– Eolide
– Ionia = sede della Dodecapoli e luogo attivo e privilegiato
– Doride Nel 9° sec. a.C. vi è una notevole ripresa:
– + contatti con l’ Oriente
– + agricoltura
– + beni di lusso Inizia nell’8° sec. a.C. a farsi largo la costituzione di polis:
– Vertice = Basileus (NO sovrano assoluto, ha funzioni militari, religiose, di giustizia)
– Consiglio = Boulè
– Compongono la Boulè = Gherontes (capi delle famiglie nobiliari)
– Assemblea = Agorà (approva o meno le proposte) L’8° sec. a.C. è quindi il secolo del “Rinascimento Greco”:
– + agricoltura
– + popolazione
– + sepolture ( e nascita di templi)
– + scrittura ( invenzione dell’alfabeto greco)
– + polis (insediamento urbano e comunità autonoma)
– + formazione STATI ETNICI ° Epiro
° Tessaglia
° Macedonia
° Etolia
° Doride
° Focide
° Locride
° Acaia
° Elide
° Arcadia Uno Stato etnico, tribale o cantonale, è uno stato federale in cui l’ Assemblea è primaria o rappresentativa, e si riunisce periodicamente; vi sono anche un Consiglio e Magistrature federali.
– + ANFIZIONIE = Leghe sacrali di popoli e città con sede in un santuario
° Lega di Onchesto (polis della Beozia attorno a santuario di Poseidone)
° Anfizionia di Calauria (attorno a santuario di Poseidone) ° Anfizionia di Delfi (attorno al santuario di Apollo a Delfi)
 12 popoli
 Governo di sinedrio di 24 delegati = Ieromnemoni
 Riunisce 2 volte all’anno
 Compiti : amministrare il santuario, organizzare i giochi pitici e proclamare la tregua sacra
– + COLONIZZAZIONE ° Calcide ed Eretria  Pitecussa (Ischia) e Cuma
° Calcide  Nasso, Leontini, Catania, Zancle (Messina)
° Corinto  Siracusa, Corcira (Corfù)
° Megara  Megara Iblea  Selinunte
° Sparta  Taranto
° Creta e Rodi  Gela, Agrigento
° Focea  Massalia (Marsiglia)
° Tera  Cirene
° Megara e Mileto  Propontide, Bisanzio, Olbia
° NO in Egitto
– + OPLITISMO ° armamento = elmo, corsetto in bronzo, lancia, spada corta,
scudo rotondo
° falange = uno accanto all’altro, in più file, lo scudo protegge
il compagno di sinistra
– + LEGISLAZIONI ° Locri Epizefiri = Zaleuco ( 660 a.C.)
° Area calcidese e Magna Grecia = Caronda (7°-6° sec. a.C.)
SPARTA è nella regione della Laconia, nel Peloponneso:
si espande nell’ 8° sec. a.C.  la Messenia viene presa di mira  1° guerra messenica (743-724 a.C.)  2° guerra messenica (669-668 a.C.)  a Isie Sparta è sconfitta da Argo  alla fine Sparta è vincitrice (+ terre fertili/ problema del controllo degli individui) – 7° sec. a.C. Licurgo emana la “Grande Retra”, sulla base di un oracolo ricevuto nel santuario di Apollo a Delfi.
° 3 tribù + 5 Obaì ( suddivisioni territoriali)
° Consiglio = Gherousia
° Assemblea = Apella
° Efori ( nel 6° sec.)
Dopo la vittoria su Argo  Sparta ha egemonia sul Peloponneso  fa trattati bilaterali = costituisce la Lega Peloponnesiaca: ° le città riconoscono l’egemonia di Sparta (guida)
° Sparta ha il diritto di convocare il consiglio degli alleati, mobilitare le forze militari e detenere il comando dell’esercito in battaglia. – Spartiati (o Uguali) = cittadini con diritti
 Percorso educativo dagli 8 ai 30 anni = Agoghè
 Sottratti dalle famiglie per l’addestramento
 Partecipano quotidianamente ai sissizi, i pasti in comune ( con versamento di quota mensile fissa, dei prodotti delle loro terre)
 Fanno parte dell’Apella
 Sopra i 60 anni possono entrare nella Gherousia – I re = normalmente sono 2, uno della famiglia degli Agiadi e uno della famiglia degli Euripontidi (entrambe di discendenza da Eracle) – Efori = eletti annualmente, dall’Apella, in n. 5 , vigilano sull’osservanza delle leggi
ed esercitano il controllo – Perieci = sono di condizione libera, hanno autonomia locale, ma non hanno lo
status di cittadini
 Militano nella falange
 Sono artigiani e commercianti
 Fabbricano le armi – Iloti = schiavi, non liberi, senza diritti e sono trattati male
 Lavorano le terre dei cittadini
 Danno la metà del raccolto ai cittadini In Beozia, una regione fertile, si ha lo sviluppo delle polis che fanno fronte comune nel 6° sec. a.C. perché prese di mira dai Tessali  sconfiggono i Tessali a Ceresso  nasce lo Stato federale con simbolo comune sulle monete (scudo beotico) In Tessaglia vi è un’organizzazione tribale e distese pianeggianti, in cui è favorita l’agricoltura, la cerealicoltura, l’allevamento, la nascita delle proprietà fondiarie, e la formazione di casate nobiliari, e la disponibilità di manodopera. Nel 6° sec. a.C.  sottomettono i perieci, con obbligo di versare un tributo, organizzano il territorio in tetradi (che diventano le basi per il reclutamento di opliti e cavalieri), con a capo il Tagos.
La moneta comincia a circolare agli inizi del 6° sec. a.C. : le prime sono le tartarughe di Egina, le monete di Corinto e le monete di Atene. La novità sta nell’uso dell’argento per la loro coniazione. Sparta è anomala, conia monete di ferro ( e svantaggia la circolazione). A metà del 7° sec. a.C. era emersa la figura del Tiranno:
– NO esponente delle nuove classi emergenti
– SI era aristocratico, ma sempre in conflitto con altri aristocratici
– Ricerca appoggio popolare = scelta obbligata
– Favorisce le arti, la cultura, il commercio, l’artigianato, i lavori pubblici, i santuari e la politica estera A Corinto vi è la dinastia dei Cipselidi ( 658-657 a.C.)in cui il potere è nelle mani delle famiglie dette Bacchiadi; la crisi arriva nel 664 con la sconfitta navale contro Corcira. Nel 664 arriva Cipselo ( madre Bacchiade e padre aristocratico)  era a capo dell’esercito e col favore del popolo  attua un colpo di stato ( tiranno moderato per 30 anni)
– + Politica coloniale ° Colonie in Acarnania, Epiro e Illiria Segue come successore Periandro (tiranno crudele)
– + conflitto con gli aristocratici
– + leggi contro il lusso = privazione delle ricchezze
– + fondazioni coloniali (Apollonia e Potidea)
– + flotta
– + politica d’amicizia con Atene Segue come successore Psammetico (capolinea, dopo solo 3 anni di governo una sollevazione lo costringe alla fuga) A Sicione vi è la dinastia degli Ortagoridi, iniziata con Ortagora  Mirone  Clistene (tiranno per 30 anni)
– Proibisce la recitazione dei poemi omerici
– Ridimensiona il culto di Adrasto
– Assegna nomi ingiuriosi alle tribù, tranne la sua (che chiama “Archelaoi” = capi del popolo) Clistene partecipa alla 1° guerra sacra  alleandosi con Ateniesi e Tessali  vincono contro Cirra (polis focidese) per il controllo del golfo di Corinto  trama il matrimonio della figlia con un nobile meritevole nel 572 a.C.  scelta ricade su Megacle ( figlio di Alcmeone, con cui Clistene aveva combattuto fianco a fianco) A Megara vi è Teagene, aristocratico
– Sgozza le greggi dei ricchi
– Non assicura rilievo alla polis  fallisce nel tentativo di assorbire Atene A Mitilene (polis dell’Isola di Lesbo) dopo 2 tiranni, Melancro e Mirsilo  Pitaco, eletto dai cittadini nel 590 a.C., come moderatore, garantisce 10 anni di stabilità e si ritira alla fine volontariamente dal potere
A Samo, vi è Policrate
– + Opliti
– + sostegno tiranno Ligdami  si impadronisce del potere per 20 anni
– + flotta di guerra
– + dominio sulle Cicladi e in Asia Minore
– Rompe l’alleanza con l’Egitto  per partecipare alla guerra contro l’Egitto a fianco del re persiano Cambise
– + opere pubbliche (costruzione del molo del porto, galleria per rifornimenti idrici)
– + favore ad artisti e poeti A Gela vi è Cleandro, aristocratico, 505 -498 a.C.  Ippocrate
– + esercito e flotta (grazie ai mercenari)
– + espansione ( si salva solo Siracusa) A Cuma vi è Aristodemo, dell’aristocrazia equestre, e paladino delle rivendicazioni popolari  riporta vittoria sugli Etruschi e diventa capo della città (tiranno) per 10anni. Nel 7° sec. a.C. ad Atene il ceto dominante è quello delle magistrature:
– Collegio di 9 arconti
– Aeropago Nel 636 o 632 inizia la tirannide con Cilone  appoggiato dal tiranno di Megara e supportato dal ceto militare  piano tirannico sventato dalla famiglia degli Alcmeonidi  Dracone  emana un codice di leggi scritte che mira a limitare la vendetta privata e ampliare il potere statale ( punizione delitto e distinzione omicidio volontario e invol.)  Solone , aristocratico  ha successo contro Megara per il possesso dell’isola di Salamina  1° guerra sacra  Cirrei commettono soprusi verso il santuario di Delfi e pellegrini  Solone forma una coalizione  Ateniesi + Tessali + Tiranno di Sicione = vittoria e Cirra viene distrutta.
Nel 594 o 593 a.C. Solone diventa arconte
– Mediatore
– Realizzare un buon governo
– Rimediare al disagio sociale Solone attua delle riforme
– Cancellazione dei debiti
– Divieto di contrarre prestiti
– Classi di censo su base di reddito agricolo ° Pentacosiomedimni
° Cavalieri
° Zeugiti
° Teti
Pentacosiomedimni + cavalieri = partecipavano alle magistrature e all’arcontato
Teti = eslcusi dalle magistrature ma partecipavano all’ Assemblea e fanno parte del tribunale popolare = Eliea
– Boulè di 400 membri ( 100 x ogni tribù)
– + sviluppo artigianato = veniva data la cittadinanza agli stranieri che diventavano
Artigiani
– + olivo cultura
– + riforma monetaria
Dal 589 al 581 a.C. vi sono problemi a nominare l’arconte; nel 581 -580 viene eletto un collegio di 10 membri; intanto la lotta politica si fa più fervida ed emergono:
– Abitanti della pianura = a capo Licurgo
– Abitanti della costa = a capo Megacle
– Abitanti della montagna = a capo Pisistrato Nel 561-560 Pisistrato arriva al potere, si forma una sua guardia del corpo e conquista l’Acropoli di Atene.
– Megacle e Licurgo = alleanza  Pisistrato viene cacciato via
– Megacle fa un’alleanza con Pisistrato  Licurgo è cacciato via, Pisistrato torna
– Rottura fra Megacle e Pisistrato  Pisistrato va in esilio  torna nel 546, sbarca a Maratona e sale al potere ad Atene, la controllerà fino alla sua morte (528-527). Pisistrato garantisce un periodo di pace e stabilità:
– + prestiti agli agricoltori poveri
– Istituisce i giudici dei demi
– Vengono coniate le dracme (su un lato Atena, sull’altro la civetta)
– + artigianato
– + ceramica e arte
– + edifici pubblici e monumentali
– + riforme, creazione della fiscalità pubblica
– + decima dai raccolti
– + rapporti con l’estero (interesse per l’Ellesponto)
– + politica religiosa (impulso al culto di Atena e Dioniso) Morto Pisistrato, succedono Ippia e Ipparco:
– + edilizia pubblica
– + edifici sacrali
– + attività culturali
– Congiura nel 514  i tirannicidi sono Aristogitone e Armodio  uccidono Ipparco durante le Panatenee  i due vengono messi a morte Gli Alcmeonidi inventano una strategia per rovesciare Ippia  fanno ricorso al santuario di Delfi per indurre Sparta ad intervenire  nel 511-510 Sparta e il suo re, Cleomene, occupa l’Acropoli e cattura i figli di Ippia  la tirannide cade Le due fazioni in lotta a questo punto sono Clistene e Isagora  nel 508 Clistene diventa arconte  fa un’alleanza con il demos (il popolo)  Isagora chiede aiuto agli spartani  Clistene in seguito all’accusa di sacrilegio fugge  il demos si rivolta  Isagora e il re Cleomene si rifugiano sull’Acropoli  Clistene rientra ad Atene
Con Clistene inizia la democrazia ad Atene:
– Nuova organizzazione territoriale e amministrativa = scopo di garantire uguali diritti a tutti i cittadini
– Cittadinanza  divisa in 10 tribù
– Attica  divisa in 3 parti = centro urbano, fascia costiera e interno
– Ciascuna di esse  divisa in 10 circoscrizioni = trittie ( una cittadina, una costiera e una interna)
– 140 demi = base per essere cittadini
– Istituzione di una Boulè di 500 membri, 50 x ciascuna tribù
 Compito di gestire gli affari
 Calendario
 Viene presieduta ogni anno, a turno, da una tribù per circa 36 gg.
– + ostracismo


La fine del 6° sec. a.C. è movimentata: Atene minaccia Sparta  Sparta vorrebbe riportare al potere Isagora  Atene si allea con l’impero Persiano  nel 506 Atene è attaccata dai Beoti e Calcidesi  la Lega Peloponnesiaca invade il territorio  Atene è salva grazie alla ritirata dei Corinzi e i contrasti fra il re spartano e Demarato.
§ IL V SECOLO I Persiani si affacciano sul mondo nel 6° sec. a.C. con Ciro il Grande
– assoggetta Lidi, Babilonesi, Regno di Media. Gli succede Cambise
– Annette l’Egitto Succede Dario I nel 522-521 (dinastia degli Achemenidi)
– Moderazione verso i popoli assoggettati
– Mantiene le tradizioni e non distrugge le città
– Gli obblighi verso gli assoggettati sono di fornire manodopera e contingenti militari ed il versamento di un tributo
– Impero suddiviso in 20 circoscrizioni = satrapie con a capo il satrapo (governatore scelto nella nobiltà persiana, governava in vece del Gran Re) Nel 499-498 a.C. inizia la Rivolta Ionica
– 1° insurrezione delle polis contro l’Impero Persiano  decisive sono le trame del tiranno di Mileto Aristagora  va in Grecia per cercare aiuto soprattutto da Sparta e Atene  Sparta è restìa , Atene accetta di aiutarlo  Atene invia un contingente di 20 navi obiettivo = assediare la capitale del Regno di Lidia, Sardi  battaglia Greci contro Persiani +Lidi  i Greci si ritirano perché Atene stessa si ritira e volta faccia.
– La rivolta si allarga a Cipro, Caria, Ellesponto  497-496 muore Aristagora combattendo a Mircino  svolta nel 494, si punta su Mileto, centro
dell’insurrezione  battaglia navale  Mileto viene assediata, conquistata e distrutta. 1° guerra greco –persiana
Dario, re di Persia ha interesse per il mondo greco, l’Egeo e vuole la vendetta contro Atene ed Eretria.
– Nel 492 è la prima iniziativa persiana in Occidente  spedizione guidata da Mardonio nella satrapia di Tracia  nel 491 Dario organizza la seconda spedizione contro Atene e Eretria e invia ambasciatori  vengono uccisi da Milziade che domina ad Atene
– Conflitto con Egina  Spartani consegnano ostaggi di Egina ad Atene  Atene rifiuta successivamente di restituirli  nel 490 Atene è sconfitta sul mare da Egina
– Il generale Dati + nipote del re Artaferne nel 490 salpano con la flotta dalla Cilicia , puntando verso le Cicladi  Nasso viene conquistata e devastata  la flotta arriva in Eubea  conquista di Caristo  Dati si concentra sull’Eretria
– Persiani puntano su Atene  Ippia consiglia di sbarcare sulla piana di Maratona  Milziade gli va incontro e intanto chiede aiuto a Sparta  Ateniesi sono soli contro i Persiani perché gli Spartani stanno festeggiando le Carnee (per legge non possono intraprendere o fare guerre nel lasso di tempo delle feste..)  Battaglia di Maratona nel 490 a.C.
° Vincono gli Ateniesi + Platesi
° i Persiani erano più numerosi ma impotenti di fronte agli
Opliti
– Dati abbandona Maratona  tenta di doppiare sul mare  Milziade sventa il suo piano  nel 489 convince gli Ateniesi a fare una spedizione contro l’isola di Paro  fallimento = condannato a pagare una multa per processo di tradimento e successivamente muore Arriva sulla scena Temistocle, arconte nel 493 -492 a.C., col consenso del demos:
– Riforma il sistema di designazione degli arconti = sorteggio fra 100 candidati indicati dalle 10 tribù
– + filoni argentiferi nel Laurio  scontro politico nel 483-482  Temistocle contro Aristide  Aristide viene ostracizzato
– + flotta da guerra per continuare la guerra contro Egina (approvata dal demos) Nel 486 ci sono rivolte in Egitto e in Babilonia  successore di Dario I, Serse tenta di reprimere le rivolte e prosegue con il suo interesse per la Grecia  è intenzionato a fare una spedizione punitiva preceduta dall’invio di araldi  Atene e Sparta vengono minacciate  nel 481 a.C. gli stati greci formano la Lega Ellenica (antipersiana) si pone fine alle ostilità e vengono richiamati gli esuli. 2° guerra greco –persiana Nel 480 Serse si mette in moto verso la Grecia.
– Spedizione persiana con a capo il re  Serse varca l’Ellesponto e arriva in Macedonia  si ricongiunge con la flotta
– La Lega Ellenica si mette in posizione arretrata alle Termopili  7mila uomini al comando del re spartano Leonida + flotta  affrontano i Persiani che aggirano la postazione alle Termopili  Leonida e 300 spartani fanno ritardare i Persiani anche se costerà a loro la vita
– Locresi, Dori, poleis della Beozia (tranne Platea) si alleano coi Persiani – Temistocle convince gli Ateniesi ad evacuare la zona = Decreto di Temistocle (480)  donne, bambini e anziani vengono trasferiti altrove, gli uomini devono combattere  idea = scontro a Salamina  480 a.C. i Persiani vengono sconfitti  Serse torna in Asia con flotta ed esercito
– Mardonio + re macedone (alleato dei Persiani e in buone relazioni con Atene) tenta un’alleanza con gli Ateniesi  Ateniesi rifiutano  479 a.C. gli Ateniesi sono soli contro i Persiani che invadono di nuovo l’Attica  per paura che gli Ateniesi possano cedere ai Persiani, Sparta interviene  a capo il nipote di Leonida, Pausania + esercito supera l’Istmo di Corinto e arriva ad Eleusi  si affianca agli Ateniesi con a capo Aristide  Battaglia di Platea del 479 a.C.
° Vince la Lega grazie all’aiuto degli Spartani
° Persiani sono sconfitti e si ritirano in Asia al comando di Artabazo
– Samo chiede aiuto alla Lega  al comando di Leotichida, l’esercito della Lega salpa da Delo per combattere contro i Persiani fermi a Micale  gli Ateniesi sotto Santippo conquistano Sesto  Spartani conquistano Bisanzio . L’ Occidente Nel 494 a.C. Reggio ha a capo Anassilao che prende possesso di Zancle (Messina), vi insedia coloni messenici e ribattezza la città Messana. Sale al potere nel 491 a.C. Gelone = tiranno e stratego dai pieni poteri, con base a Siracusa. A Gela vi pone il fratello Ierone = capo militare. Nel 480 a.C. il tiranno ad Agrigento è Terone  si impadronisce di Imera  arrivano i Cartaginesi in aiuto sotto il comando di Amilcare  battaglia Agrigento + Siracusa contro i Cartaginesi  Amilcare muore e i Cartaginesi sono sconfitti.
Dopo le guerre greco –persiane , inizia un periodo di pace e stabilità di circa 50 anni, detto Pentecontetia, in cui l’egemonia la ha Atene. Nel 478 a.C. nasce la nuova lega, la Lega Delio – Attica:
– Centro federale = santuario di Apollo a Delo
– Finalità = difendere le poleis alleate contro i Persiani
– Obbligo = fornire navi da guerra (per chi può) + versare un tributo in denaro annuo, fissato da Aristide in base alle risorse di ogni città
– La cassa era gestita da magistrati ateniesi = Ellenotami
Temistocle ha un obiettivo: alleanza coi Persiani  è isolato, molti optano per un’alleanza con Sparta invece che con i Persiani  Temistocle lascia Atene per l’ostracismo e va in esilio ad Argo  da Argo fugge perché ancora braccato  sosta a Corcira, passa in Epiro, dalla Macedonia va in Asia Minore e viene ricevuto bene dai Persiani  il Gran Re Artaserse I lo eleva al rango di consigliere  Pausania intanto viene murato vivo in un santuario. Temistocle è off limits per l’ostracismo  si fa avanti il figlio di Milziade, Cimone, filo spartano:
– + attività militare  smantella postazioni persiani in Europa, conquista emporio di Eione e va contro i pirati dell’isola di Sciro per il controllo delle rotte commerciali
– Nasso intanto esce dalla Lega ma capitola poco dopo
I Persiani intanto si rifanno sotto  Cimone ha successo presso la foce del fiume Eurimedonte contro i Persiani  Cimone ha mire sull’area mineraria del Pangeo  isola di Taso si ribella  nel 465 lascia la Lega ma poi si arrende in una battaglia navale  Taso deve rinunciare ai possedimenti, le mura vengono distrutte,la flotta consegnata e deve pagare un’indennità  463-462 a.C. Cimone è accusato di essersi fatto corrompere dal re macedone  chi sostiene l’accusa è Pericle (padre è Santippo, madre è la nipote di Clistene).

Resti delle rovine di Mileto

Nel 462 Pericle:
– + riforma la dimensione dell’Aeropago = può avere solo giurisdizione su reati di sangue (omicidio ,ferimento)
– + importanza all’assemblea = Boulè dei 500
– + Eliea = tirbunale popolare con 6mila giudici scelti a sorteggio fra i cittadini delle corti o dicasteri
– Rapporto fra Atene e Sparta si incrina  Pericle ed Efialte eliminano Cimone con l’ostracismo  Efialte viene ucciso  Pericle ormai ha il potere nelle sue mani. L’Occidente Nel 478 a.C. muore Gelone di Siracusa, gli succede il fratello Ierone:
– Etna viene fondata nel 476
– + arte e corte raffinata
– + potenza militare
– + espansione fuori dalla Sicilia contro gli Etruschi  minacciano Cuma  Cuma chiede aiuto  gli Etruschi intanto conquistano Lipari  nel 474 vi è lo scontro fra Ierone ed Etruschi  vince Ierone  presidio a Pitecussa (Ischia)  occupa il Golfo di Napoli e fonda Neapolis nel 470. – Ierone muore a Etna nel 467 a.C.  successore Trasibulo (fratello) ma dura poco  il popolo si solleva  Trasibulo è costretto a rifugiarsi a Locri
Dopo la rottura fra Atene e Sparta nel 462-461 a.C. , Pericle si allea con Megara, in guerra contro Corinto  nel 459 i Corinzi invadono la Megaride ed inizia la 1° guerra del Peloponneso:
– Nel 460 Atene giunge in soccorso al principe libico ribellatosi ai Persiani  il comandante persiano muore, gli Ateniesi arrivano al delta del Nilo  nel 456 la spedizione persiana sotto il comando di Megabizo  i Greci si asserragliano e falliscono  Ateniesi cambiano sede al tesoro della Lega nel 454 a.C. da Delo all’Acropoli di Atene
– nel 457 gli Spartani intanto aiutano i Dori attaccati dai Focidesi  gli Ateniesi sotto il comando di Mironide prevale sui Beoti a Enofita  Egina si arrende ( anche qui viene applicato il post vittoria, le mura vengono distrutte, viene imposto il versamento del tributo, la flotta viene consegnata, e bisogna aderire alla Lega)
– Cimone richiamato dall’esilio, funge da mediatore  pace quinquennale con Sparta
Pericle attua delle riforme nel frattempo:
– Arcontato è accessibile anche agli zeugiti
– + costruzione delle Lunghe Mura (che collegano la città coi porti del Pireo e del Falero)
– Introduzione del Misthos = retribuzione a quelli che svolgono funzioni pubbliche
– + paga giornaliera di 2 oboli ai membri del tribunale popolare
– 451-450 a.C. la legge modifica i requisiti per l’accesso alla cittadinanza = entrambi i genitori devono essere cittadini
– + edilizia pubblica = Acropoli viene ristrutturata e vengono costruiti i Propilei e il Partenone con Fidia
Nel 451 gli Ateniesi attaccano i Persiani sotto il comando di Cimone devono ritirarsi  vincono i Persiani a Salamina  Persiani fanno pace con Atene = Pace di Callia
° I persiani riconoscono l’autonomia delle poleis
° Il re persiano ha garanzia che i suoi territori non saranno attaccati Nel 449 -448 inizia la 2° guerra sacra  gli Spartani occupano Delfi  Atene arriva in aiuto dei Focidesi  in Eubea vi è la rivolta  Megara lascia la Lega  gli Spartani sotto il comando del re invadono l’Attica ma si ritirano subito senza far battaglia.
Atene ha il potere della Lega  sottrae la giurisdizione locale per darla all’Eliea  vietate le monete proprie, quindi solo la moneta ateniese è tollerata  opposizione di Tucidide (parente di Cimone), stratego nel 445 -444 a.C.  per ostracismo Tucidide viene esiliato  a Samo scoppia la rivolta, rompe con Mileto  intervengono gli Ateniesi  Samo viene posta sotto democrazia  un gruppo di esuli riporta l’oligarchia
Nel 440 la flotta ateniese sotto il comando di Pericle entra in guerra  Samo è sconfitta (anche lei deve abbattere le mura, pagare l’indennità e consegnare la flotta ed ostaggi).
Nel 437 -436 la spedizione guidata da Agnone fonda Anfipoli (ottima per lo sfruttamento delle risorse minerarie e per il patrimonio forestale del Pangeo)
Il re di Macedonia Perdicca II  minacciato da Atene  rompe l’alleanza  Pericle si confronta con una opposizione interna  gli avversari usano la tecnica dei processi vengono condannati Aspasia, il filosofo Anassagora e persino Fidia per empietà L’ Occidente Ducezio (siculo ellenizzato) nel 453 a.C. crea una Lega con centro Palikè  nel 451 attacca Motyon (avamposto agrigentino)  Siracusani + Agrigentini combattono contro Ducezio  viene sconfitto ma trattato con riguardo = in esilio a Corinto.  nel 453 i Sibariti chiedono aiuto a Sparta e Atene  Atene risponde inviando coloni sotto la guida di Senocrito e Lampone  la convivenza è breve  scoppia la guerra civile  Sibariti vengono sconfitti ed espulsi  Atene preme per l’invio di nuovi coloni = risultato viene fondata Turi.
La guerra del Peloponneso – Nel 433 a.C. il conflitto tra Corcira e la madrepatria Corinto scatena la guerra  Corcira chiede aiuto ad Atene  Corcira viene sconfitta nelle isole Sibota  Atene apre il conflitto contro Corinto – Interviene per motivi di interesse per la Megaride la colonia calcidica di Potidea  Atene ha paura che Potidea lasci la Lega Delio –Attica  Atene ordina la consegna di ostaggi e l’abbattimento delle mura  Potidea rifiuta  la soccorrono Sparta e il re di Macedonia Perdicca II  Atene invia la flotta e nel 432  Decreto di Pericle = esclusione dei Megaresi dal mercato ateniese e dai porti della Lega
– Nel 431 Platea, alleata di Atene, viene aggredita da Tebe  scintilla che da l’inizio alla 1° fase della guerra, che durerà circa 10 anni = guerra Archidamica (dal nome del re spartano Archidamo)
° Con Sparta sta la Grecia meridionale e centrale
° Con Atene stanno la Lega Delio –Attica, Platea e Messeni,
Acarnani, Tessali, Isole di Corcira e Zacinto
– Pericle viene eletto stratego nel 431 e 430 a.C.  evita gli scontri via terra, opta per quelli via mare  ordina di abbandonare l’Attica  nel 431 il re spartano Archidamo invade l’Attica e la devasta  Ateniesi resistono  Spartani tornano a casa
– Nel 430 re Archidamo invade di nuovo l’Attica e la devasta  si sparge l’epidemia fra gli Ateniesi  muoiono in molti  Pericle non viene rieletto e deve pagare una multa  intanto vi è l’assedio di Potidea che viene occupata dai coloni ateniesi  stratego è Formione  vince due volte a Naudatto  muore Pericle nel 429 a.C.
– Nel 428 a.C. Mitilene + poleis di Lesbo lasciano la Lega  Atene invia un contingente per assediare Mitilene  Atene punisce Mitilene atrocemente (maschi uccisi, il resto in schiavitù) – Cleone (oppositore di Pericle) diventa leader del demos  nel 427 Sparta ottiene la resa di Platea  Atene apre un fronte in Sicilia per aiutare i Leontini  Atene invia una flotta sotto il comando di Lachete e Careade  nel 425 Atene invia una flotta con a capo Eurimedonte e Sofocle + Demostene come generale sul promontorio di Pilo  Spartani attaccano Pilo e occupano l’isola di Sfacteria  opliti a Sfacteria vengono assediati e accerchiati  Sparta vuole recuperare i cittadini dall’isola e chiede la pace con Atene  Atene rifiuta  nel 425 Cleone sferra l’attacco finale e vince. – Nel 424 a.C. Atene occupa l’isola di Citera ( di Sparta)  artefice è Nicia (rivale di Cleone)  Atene ferma l’impresa siciliana con un trattato di pace  Sparta sotto il comando di Brasida conquista Anfipoli (di Atene)  Atene è sconfitta e si fa la pace per 1 anno  Atene affronta le defezioni di 2 poleis calcidiche  presso Anfipoli lo scontro Sparta contro Atene = Brasida contro Cleone  muoiono entrambi sul campo  Atene esce sconfitta  il re spartano Pleistoanatte e Nicia firmano una pace di 50 anni nel 421 a.C. = Pace di Nicia.
– La pace è fragile  alleati di Sparta non la sottoscrivono  Atene è dominata dalla fazione anti –pace con a capo Alcibiade (stratego nel 420 -419 a.C.)  alleanza con Mantinea e Elide  nel 418 Atene invia in Arcadia l’esercito  Sparta fa lo stesso  a Mantinea lo scontro  Atene esce sconfitta  Mantinea e Argo firmano la pace.
– Ad Atene Alcibiade è contro Nicia  nel 416 l’ostracismo colpisce Iperbolo (colui che lo aveva proposto per risolvere l’ostilità)  Melo (città dorica) vuol rimanere neutrale , viene punita atrocemente con l’uccisione dei maschi e la popolazione ridotta in schiavitù. – Conflitto tra Segesta e Selinunte  Leontini + Segestani chiedono l’aiuto di Atene  Nicia si oppone  Atene invia comunque la flotta in Sicilia sotto il comando di Alcibiade, Lamaco e lo stesso Nicia (controvoglia)  nel frattempo Alcibiade viene accusato di aver partecipato ad una parodia dei Misteri Eleusini e di aver contribuito a rovinare le statue Erme in città  le truppe arrivano a Catania + la nave che deve riportare ad Atene Alcibiade  Alcibiade fugge da Turi, viene accolto a Sparta  Nicia intanto vince e aspetta i rinforzi (errore colossale)  Sparta invia a Siracusa i rinforzi sotto il comando di Gilippo.
– Ateniesi occupano le Epipole a nord e avviano la costruzione di un lungo muro  muore Lamaco  la flotta arriva al Porto Grande  arriva anche Sparta con i rinforzi di Gilippo  a Siracusa Nicia sollecita gli aiuti da Atene nel 414  arrivano tardi , sotto il comando di Eurimedonte  Sparta sotto suggerimento di Alcibiade invia in Attica l’esercito sotto il comando del re Agide II  Sparta occupa Decelea
– Nel 413 a.C. Atene invia la flotta sotto il comando di Demostene  Nicia (errore colossale bis) preoccupato per le reazioni del demos in città e per l’eclissi lunare tarda a partire  Siracusa e alleati gli sbarrano la strada  via terra è un disastro = Demostene e Nicia si arrendono e vengono uccisi – Inizia la 2° fase della guerra = Guerra Deceleica  Sparta occupa Decelea  ad Atene vi è la commissione di 10 anziani per fronteggiare l’emergenza  in Asia Minore le poleis chiedono aiuto a Sparta  Sparta fa un’alleanza con il satrapo di Sardi Tissaferne  re Dario II si impegna a finanziare Sparta  Alcibiade vuole tornare ad Atene e avvia contatti con la flotta a Samo  gruppo di oligarchi con a capo Antifonte attuano il sovvertimento del regime  nel 411 vi è l’assemblea a Colono in cui il demos approva la sostituzione della Boulè con il Consiglio dei 400  flotta si rifiuta e richiama Alcibiade  nel 411 -410 Atene vince in battaglie navali (si alza il morale, si amplia il controllo degli stretti, ma le finanze sono in dissesto)  Alcibiade ha successo e viene accolto come salvatore della città.
– La fine della guerra si avvicina : a Nozio Lisandro ottiene vittoria nel 407 a.C.  Alcibiade va in esilio volontario nel Chersoneso e viene ucciso a tradimento  nel 406 Lisandro viene sostituito da Callicratida  conquista Metimna e blocca la flotta ateniese  Atene recluta schiavi come equipaggiamento per le 110 triremi  scontro epico alle Arginuse nel 406 a.C.  vince Atene  Lisandro rientra al comando della flotta spartana e punta sugli stretti  battaglia decisiva sullo stretto dell’Ellesponto  a Egospotami la flotta ateniese è annientata.
Spartani ottengono che Atene :
° aderisca alla Lega con Sparta egemone
° distrugga le mura e il Pireo
° consegni la flotta (tranne poche navi)
° rinunci ai possedimenti esterni all’Attica
§ IL IV SECOLO Finita la guerra del Peloponneso, ad Atene vengono instaurate delle decarchie = governi oligarchici con comitato di 10 membri. Ad Atene il gruppo oligarchico ha come capi Crizia e Teramene  tentano di arrivare al potere nel 404 a.C.  il demos approva il Comitato dei 30 membri = 30 tiranni :
– Affossano la democrazia
– Ripristinano il potere dell’Aeropago La Beozia sotto la guida di Trasibulo (democratico) + un gruppo di esuli aiutati da Tebe  nel 404 occupano File e nel 403 attaccano il Pireo  scontro con i 30 tiranni  i 30 tiranni vengono sconfitti  Crizia muore  viene eletto un nuovo comitato di 10 membri:
– Riorganizzano l’assemblea = potere di emanare decreti
– I collegi possono approvare le leggi di legislatori estratti a sorte = nomoteti
La flotta spartana blocca il Pireo  re Pausania II preoccupato dalla forza di Lisandro che è accorso in aiuto al comitato di 10 membri di Atene  il re arriva in Attica e avvia trattative segrete  nel 403 si ha un compromesso:
– Si mantiene l’alleanza con Sparta
– Amnistia agli Ateniesi
– Trasibulo può portare la democrazia ad Atene Si ha la Spedizione dei Diecimila  origine = la contesa dinastica negli Achemenidi  Ciro vuole spodestare il fratello Artaserse II (al trono di Persia)  crea un esercito di mercenari greci  Ciro muore sul campo  la vittoria è vana.
Nel 400 il satrapo Tissaferne vuole la sottomissione delle poleis della Ionia  queste chiedono aiuto a Sparta  Sparta crea l’esercito con iloti, cavalieri ateniesi e alleati  l’esercito spartano giunge in Asia Minore  nel 399 si stipula una tregua  Agesilao (re spartano che sostituisce Leotichida) contro Sardi  Satrapo di Sardi Tissaferne viene sconfitto  Persiani inviano in Grecia un emissario, Timocrate  nel 395 i Tebani entrano nella contesa fra Focesi e Locresi  inizia la “guerra di Corinto”. L’ Occidente
Nel 421 Cuma è conquistata dai Campani, Poseidonia e Laos conquistate dai Lucani. Inizia il conflitto Segesta contro Selinunte nel 410  i Cartaginesi accolgono la richiesta di aiuto e inviano l’esercito sotto il comando di Annibale nel 409 a.C.  Annibale vince e pone sotto assedio Selinunte e Imera  da Selinute emerge un siracusano, Ermocrate  Ermocrate fa incursioni in Sicilia  Cartaginesi inviano l’esercito sotto il comando di Annibale e Imilcone  a cadere per prima è Agrigento, poi Gela, infine Camarina  a Siracusa inizia la tirannide di Dionisio, nominato stratego dal demos  Dionisio stipula con Cartagine un trattato:
– Ai Cartaginesi va la Sicilia occidentale
– A Siracusa viene riconosciuta la tirannide di Dionisio
A Sparta Artaserse è irritato perché Lisandro ha sostenuto Ciro, il fratello nella “spedizione dei diecimila”  Ciro è stato ucciso a Cunassa  si riapre il conflitto Siracusa contro Cartagine  inizia la guerra di Corinto. – Scopo della guerra di Corinto è di impedire i progetti spartani, ossia porre fine all’intesa Sparta –Persia  nel 400 a.C. Tibrone è in Asia con l’esercito per proteggere le poleis ioniche contro Tissaferne  morto Tibrone, gli succede Dercillida usa una nuova tattica, stipula un armistizio con Tissaferne per andare contro il satrapo di Frigia  Agesilao succede a Dercillida  Sbarca in Asia e attacca Tissaferne  Tissaferne sconfitto nella sua Sardi  il re di Persia invia un ambasciatore che fa un accordo con Sparta:
° ai Greci d’Asia viene riconosciuta l’autonomia
° Bisognava comunque versare un tributo alla Persia – L’accordo non viene accettato  inizia la guerra corinzia  la causa scatenante è l’oro persiano  contro Sparta si trovano Tebe, Argo e Corinto  nel 395 a.C. i Locresi si scontrano con i Focesi  a fianco dei Locresi stanno i Tebani  Spartani attaccano la Beozia e Tebe  Beozia stringe in alleanza Atene + Tebe + Argo + Corinto  battaglia sull’Istmo  Agesilao è vittorioso a Coronea  re persiano Artaserse arruola una flotta con a capo Conone (ex comandante ateniese) esiliato a Cipro  nel 394 a Cnido i Persiani si scontrano con gli Spartani  vincono i Persiani  nel 392 a.C. Corinto è in piena guerra civile = democratici (pro Atene) contro aristocratici (pro Sparta).
– Nel 392 – 391 a.C. gli Spartani convocano un congresso di pace  non sono a favore gli Argivi, i Corinzi e gli Ateniesi  nel 388 un ambasciatore del re persiano viene mandato a Sardi col compito di trovare un accordo  Spartani inviano a Susa un’ambasciata guidata da Antalcida  viene alla fine trovata un’intesa fra Sparta e Persia  nel 387 a Sardi vengono convocate dal Gran Re le parti in guerra  viene stipulata la “Pace di Antalcida” o Pace del Re.
° alla Persia vanno Asia + Cipro
° autonomia stati greci tranne Lemno, Sciro e Imbro
sotto Atene Si affaccia sulla scena Dionisio di Siracusa: nel 409 i Cartaginesi intervengono nel conflitto tra Selinunte e Segesta  Cartaginesi distruggono Selinunte, Imera, Agrigento, Gela, Camarina  Dionisio è riconosciuto stratego con pieni poteri. Nel 405 viene stipulata la pace con Cartagine  Dionisio attacca Erbesso, Nasso e Catania  è necessario rompere l’alleanza :
– Si rafforza il porto grande e le Epipole
– Costruisce la fortezza di Eurialo
– Allestisce una flotta
– Aumenta la produzione di armi e macchine belliche
Nel 397 a.C. Siracusa entra in guerra contro Cartagine  i Cartaginesi arrivano alle porte della città  un’epidemia salva Dionisio  nel 392 vi è la pace favorevole a Dionisio che si assicura il controllo sulla Sicilia intera.
– + politica espansionistica ° amici = Locresi
° nemici = Reggini e Messinesi
Nel 388 Dionisio sconfigge la Lega italiota  nel 379 vi è un nuovo conflitto contro Cartagine  Dionisio viene sconfitto  cede Selinunte e Terme  nel 367 altra nuova guerra contro i Cartaginesi  Dionisio muore sul campo. Gli succede Dionisio II ( figlio di Dionisio e moglie locrese)
– Accordo con Cartagine
– Impegno nell’ Adriatico
– Aiuto a Taranto contro i Lucani
– Alleanza con i Celti
– Aiuto a Sparta contro i Tebani
– Caccia Platone e Dione
Dione si prepara allo scontro  Ortigia non capitola  viene assediata e Dionisio II scappa e va a Locri  nel 354 a.C. vi è la congiura ordita da Callippo  Dione viene ucciso  il potere da Callippo passa ai figli della moglie siracusana di Dionisio, Ipparino e Niseo  il potere ritorna a Dionisio II  nel 354 emerge Iceta di Leontini che occupa Siracusa  Dionisio II fugge in Ortigia  liberato dai Corinzi vivrà fino alla morte a Corinto.
Il conflitto Sparta contro Tebe è in pieno svolgimento; il re spartano Agesilao :
– Cancella la Lega Beotica
– Cancella l’unione di Argo e Corinto
– Mantinea viene frazionata in villaggi Nel 382 a.C. gli Spartani occupano la rocca di Tebe  da Atene Pelopida (esule tebano) penetra a Tebe  uccide la fazione filo spartana  scaccia l’esercito spartano  nel 375 Sparta viene sconfitta da Tebe a Tegira  nel 377 intanto Atene aveva creato una nuova alleanza, la 2° Lega Marittima:
– + carta di fondazione
– + numero partecipanti
– + limiti = città dell’Impero Persiano non vengono accettate
– Alleanza di tipo difensivo = le città sono libere e autonome
– NO tributo
– Obiettivo = evitare che Sparta limiti l’autonomia e la libertà dei Greci
Il re persiano invia degli ambasciatori in Grecia per degli accordi  nel 375 a Sparta viene convocato un congresso in cui si afferma il rispetto per la pace comune, non accettata da Tebe  Epaminonda nel 371 a.C. sostiene che la Beozia non può permettere lo scioglimento della Lega Beotica. – Sparta invia una spedizione contro Tebe sotto il comando del re Cleombroto  a Leuttra nel 371 affronta Epaminonda, leader tebano = vince con la falange obliqua  Epaminonda + Pelopida arrivano nel 370 in Messenia  viene fondata la Lega Arcadica  viene fondata Megalopoli  Atene intanto fa un’alleanza con Sparta grazie anche all’appoggio militare di Dionisio di Siracusa
– Nel 370 in Tessaglia vi è un vuoto di potere per la morte di Giasone di Fere  Pelopida interviene per appoggiare sul trono di Macedonia Alessandro II  Alessandro II viene però ucciso dal rivale Tolomeo di Aloro  Pelopida viene messo
agli arresti in Tessaglia  Epaminonda non viene più rieletto  nel 367 ottiene però la liberazione di Pelopida.
– Pelopida va a Susa per ottenere il riconoscimento dell’egemonia tebana dal re persiano  Epaminonda va in Peloponneso  fallisce il rinnovo della pace comune nel Congresso di Tebe del 366 a.C.  a Cinoscefale Sparta si scontra con Tebe  vince Tebe ma muore Pelopida sul campo
– Intanto scoppia il conflitto di Mantinea contro Megalopoli e Tegea:
° Con Mantinea stanno gli Ateniesi, gli Spartani, gli Elei
° Con Megalopoli stanno i Tebani, gli Achei, e gli Argivi – La Battaglia di Mantinea condotta da Epaminonda con la falange obliqua  vince Tebe + alleati  muore Epaminonda sul campo In Macedonia regnava la dinastia degli Argeadi:
– Originari di Argo
– Discendenti dei Temenidi, ramo degli Eraclidi Il primo re di cui si hanno notizie è Aminta I  succede Alessandro I :
– Filelleno, partecipa ai giochi olimpici greci
– Riforme militari = creazione della fanteria a piedi (contadini) e della cavalleria (nobili) Succede Perdicca II :
– Trova una posizione di equilibrio tra Sparta e Atene durante la guerra del Peloponneso Succede Archelao, che dà importanza alla corte e alle arti  succede Aminta III  Alessandro II , ucciso da Tolomeo Aloro  Perdicca II  Filippo II:
– Affronta la guerra sociale con Atene e Asia Minore = Atene alla fine è debolissima.
Nel 365 i Tebani + i Tessali spingono il consiglio delfico a condannare i Focesi e Spartani ad una multa  i Focesi occupano il santuario di Delfi  in Tessaglia vi sono 2 fazioni , una pro Filippo II , l’altra pro Onomarco  Filippo II sconfigge Onomarco che muore sul campo nel 352 a Pagase.
Filippo II = comandante supremo dell’esercito tessalico:
– + espansione nel Nord Egeo e sugli stretti
– Obiettivo = sconfiggere la Lega Calcidica
° Stagira è distrutta
° Olinto è assediata e rasa al suolo
° La Calcidica si arrende
Atene nel 346 a.C. invia degli ambasciatori a Pella per trattative di pace  clausole di Filippo II non vengono accettate  Filippo II si scontra con i Focesi  occupa le Termopili  i Focesi sono costretti a pagare una multa e a dividersi in villaggi.
Nel 344 il re di Persia in contatto con Atene  invia aiuti contro re di Macedonia Filippo II  Filippo II fa un accordo con la Persia nel 343  Ateniesi vanno in aiuto agli attaccati
(Perinto e Bisanzio)  Filippo II favorisce Alessandro il Molosso al trono d’Epiro  obiettivo = accerchiare Atene.
Nel 340 Filippo II sequestra una nave ateniese sul Bosforo  Filippo II ritorna dalla spedizione contro gli Sciti e occupa Elatea (focese)  Demostene va a Tebe  riesce ad ottenere la collaborazione Atene + Tebe  un esercito mercenario guidato dagli Ateniesi sconfigge i Macedoni ad Anfissa  ma presto Anfissa cadrà in mano dei Macedoni  Filippo II occupa Delfi  torna in Focide  scontro a Cheronea nel 338 a.C. = vince Filippo II con l’aiuto di suo figlio Alessandro  tentano un accordo con Atene.
Nel 338 a.C. a Corinto viene convocato un congresso di tutte le poleis tranne Sparta per una pace comune:
– Necessità della fine delle ostilità
– Rispetto dell’autonomia delle poleis
– Viene creato un consiglio dei Greci = a Filippo II il comando supremo dell’esercito
– + alleanza di tipo difensivo e durata illimitata nel 337 a.C.
Il congresso dichiara guerra alla Persia  l’esercito sotto la guida di Parmenione e Attalo arriva in Ellesponto  Persia in crisi dinastica  Filippo II viene pugnalato in una congiura e muore  gli succede il figlio della moglie Olimpiade, Alessandro. In Sicilia nel 345 -344 a.C. viene guidata una spedizione con a capo Timoleonte (corinzio, democratico e ha simpatie per Epaminonda e Filippo II ) uccide il fratello filo spartano  si ferma a Metaponto poi a Reggio  crea un’alleanza con la città  occupa Messina  scontro con i Cartaginesi  Timoleonte ottiene Siracusa e attua delle riforme:
– Rientro esiliati
– Invito a Siracusa dei sicelioti
– Redistribuzione delle terre
– Creazione alleanza militare
– Problema = Cartagine
Nel 339 l’esercito di Cartagine sbarca in Sicilia  costringe Timoleonte a fare un accordo con Iceta di Siracusa  presso il fiume Crimiso Timoleonte vince i Cartaginesi  nel 338 Timoleonte fa una pace coi Cartaginesi  a Siracusa Timoleonte attua una costituzione democratica, istituisce l’Assemblea e la Boulè dei 600  nel 337 abbandona il potere perché cieco. Nel 367 a Taranto, morto Archita la situazione precipita  da Sparta parte una spedizione guidata dal re spartano Archidamo III  viene però sconfitto e ucciso dai Lucani e Messapi nello scontro a Manduria  Alessandro il Molosso (fratello di Olimpiade, madre di Alessandro Magno) si scontra con i Messapi e Peucezi nel Gargano  libera Eraclea dai Lucani  entra in conflitto con i Sanniti e Lucani  occupa Cosenza e fa un accordo coi Romani  tutti sono preoccupati per la potenza crescente del Molosso  nel 330 a.C. il Molosso viene ucciso a tradimento da un esule e il suo esercito sconfitto dai Lucani a Pandosia. Alessandro Magno è nato nel 356 da Filippo II e Olimpiade , viene educato da Aristotele, ha rapporti difficili col padre per il nuovo matrimonio dello stesso padre con Cleopatra  Filippo II viene ucciso nel 336  nel 335 Alessandro diventa re di Macedonia:
– Spedizione in Tracia
– Contro gli Illiri
– I Tebani si ribellano istigati da re Dario III
Alessandro fa una spedizione in Asia Minore per vendicare la distruzione dei templi greci dai Persiani nel conflitto 480 -479 a.C.  nel 334 parte dalla Macedonia e affida il regno ad Antipatro:
– L’esercito viene formato da fanti + cavalieri della Lega di Corinto
– La corte da impulso ad artisti, storici, naturalisti, astronomi e indovini, cancelleria regia
Alessandro visita subito il sito di Troia, e viene sottovalutato dai satrapi persiani, che vengono sconfitti più volte. Assicurato il potere in Asia Minore  va verso sud con tutte le città al suo fianco, tranne Alicarnasso e Mileto  il re persiano Dario III affronta direttamente Alessandro Magno nella Pianura di Isso  Alessandro vince:
– Cattura la famiglia reale persiana
– Sottrae la cassa militare persiana
– Re persiano fugge in Mesopotamia
Alessandro si scontra con Tiro  si arrende dopo mesi (viene riservato un trattamento brutale) come succederà a Gaza  in Egitto Alessandro trionfa  mira all’Oasi di Siwa con il santuario di Ammone  Alessandro capisce qui che è destinato a governare il mondo e che è figlio di Zeus. Alessandro si scontra con Dario III a Gaugamela nel 331 a.C.  vince Alessandro nonostante avesse meno uomini  Dario III fugge  Alessandro avvia la ricostruzione di Platea e diventa re d’Asia  occupa Babilonia e Susa  nel 330 Persepoli  re persiano Dario III rifugiatosi nella capitale della Media tenta la resistenza  Dario III viene ucciso da una congiura guidata da Besso (satrapo della Battriana)  Alessandro che lo inseguiva trova il cadavere di Dario  gli tributa onori funebri a Persepoli e lo seppellisce  Besso viene autoproclamato re di Persia = con il nome di Artaserse IV  Alessandro vuole ribadire che è lui il padrone ma deve fronteggiare anche il malcontento  entra in Battriana  i signori locali preferiscono fare accordi  Besso viene torturato e condannato a morte. Nel 327 Alessandro Magno si sposa con Roxane  a Maracanda durante un banchetto scoppia una lite fra Alessandro e amici  Alessandro uccide il migliore amico ma impone la proscinesi persiana ai Greci e Macedoni  inizia la spedizione in India:
– Obiettivo = ricostituire il confine orientale dell’impero persiano
Arriva all’Indo  la città di Tassile gli rende omaggio  Poro si oppone  lo scontro è vinto naturalmente da Alessandro  Alessandro vuole arrivare all’Oceano meridionale  i marinai sono stanchi e spaventati  si rifiutano di proseguire  Alessandro capisce e si ferma  erige 12 altari sulle rive dell’Ifasi e torna indietro.
Durante gli ultimi anni di vita, Alessandro Magno ha delle iniziative: – 1° iniziativa = nozze di 91 membri della corte con aristocratiche iraniche + matrimonio dello stesso Alessandro con 2 principesse achemenidi (la figlia di Dario III e la figlia di Artaserse III) + creazione di un corpo d’armata = epigonoi (30mila fanti iranici addestrati alla falange) – 2° iniziativa = Decreto degli esuli (nel 324 durante i giochi ad Olimpia emette questo decreto per riammettere gli esuli e persone bandite) – 3° iniziativa = Divinizzazione  nel 324 muore il suo migliore amico  Alessandro è addolorato  fa cerimonie funebri con tutti gli onori e instaura il culto eroico  nel 323 molte delegazioni (anche quella romana) omaggiano Alessandro Magno a Babilonia  nel 323 a.C. Alessandro a Babilonia muore a 33 anni. Ad Atene Licurgo muore nel 324 a.C. :
– + attività edilizia ° costruzione stadio panatenaico
° ampliamento auditorium della Pnice
° ricostruzione del teatro di Dioniso
° ricostruzione del tempio di Apollo Patroos
– + riorganizzazione del servizio militare
– + efebia = i giovani compiuti i 18 anni dovevano obbligatoriamente fare il biennio di addestramento
– A capo c’è Iperide + arriva Arpalo
– Demostene viene processato e condannato a pagare una multa  sceglie l’esilio – Nel 323 a.C. muore Alessandro Magno  Atene pensa di ribellarsi  la flotta ateniese è sconfitta ad Amorgo  Antipatro è vittorioso a Crannone  ad Atene la democrazia viene abolita e viene ripristinato il regime oligarchico.
§ ETA’ ELLENISTICA
Nel 323 Alessandro Magno muore e il trono viene dato al fratellastro demente Filippo III Arrideo + affiancato da un triumvirato = Cratero (reggente) , Perdicca (territori asiatici) , Antipatro (stratego d’Europa). = caos  accordi di Triparadiso (in Siria): – A Tolomeo = l’ Egitto – A Seleuco = le satrapie superiori (dalla Mesopotamia all’Indo) – Ad Antigono = Asia Minore – A Lisimaco = la Tracia – Ad Antipatro = la Macedonia Antipatro muore nel 319 a.C. e si apre una fase di caos = inizia l’età dei diadochi.
L’erede di Antipatro viene designato in Poliperconte  scatena l’ira del figlio naturale Cassandro  Cassandro si allea con Tolomeo e Antigono  attacca Poliperconte (alleato con Eumene)  Antigono vince a Bisanzio contro Poliperconte  Antigono batte anche Eumene a Ecbatana (Eumene viene sconfitto e giustiziato nel 316 a.C.).
– A favore di Poliperconte = regina madre Olimpiade
– A favore di Cassandro = Filippo Arrideo e la moglie Euridice
Filippo Arrideo e la moglie vengono uccisi da Olimpiade  a sua volta uccisa da Cassandro nel 316 a.C. Quello più forte fra tutti i diadochi intanto era Antigono  altri danno l’ultimatum per la restituzione dei territori  Antigono rifiuta l’ultimatum e diventa “Il reggente del re”  Antigono e l’esercito guidato dal figlio sono sconfitti a Gaza  nel 311 a.C. vengono avviate le trattative di pace: – Cassandro = stratega d’Europa – Seleuco = viene re insediato in Babilonia – Lisimaco = governa la Tracia – Tolomeo = governa l’Egitto
Nel 310 a.C. vengono uccisi Alessandro IV e la madre Roxane  Antigono nel 309 fa una spedizione in Grecia  riporta la democrazia ad Atene. Nascono le Monarchie Ellenistiche:
nel 306 a.C. vi è lo scontro fra Cassandro e Demetrio Poliorcete  Cassandro prevale nel Peloponneso e in Beozia  interviene Seleuco con 500 elefanti indiani  Seleuco sconfigge sia Antigono sia Demetrio : – Lisimaco = gli viene data l’Asia Minore occidentale – Seleuco = gli viene data l’Asia Minore orientale e la Siria – Tolomeo = gli viene data la Siria meridionale e interna
Intanto Demetrio si è rifugiato a Cipro :
– Da in sposa sua figlia a Seleuco
– Lui sposa la figlia di Tolomeo
Nel 298 a.C. muore Cassandro  muore anche il figlio maggiore di Cassandro poco dopo  rimangono i due figli minori = Antipatro e Alessandro sotto la tutela della madre Tessalonica  Demetrio attacca Atene  Antipatro si scontra con il fratello Alessandro, che chiede aiuto a Pirro e Demetrio  nel 293 a.C. Demetrio diventa re di Macedonia  nel 290 Pirro sconfigge Demetrio e penetra in Macedonia , ad Edessa  si forma una coalizione Lisimaco + Tolomeo + Seleuco + Pirro = a Berea Demetrio viene sconfitto.
Demetrio, sconfitto, cede la Macedonia  Macedonia divisa tra Pirro e Lisimaco  libera Atene  conserva però l’Attica, Tessaglia, Lemno e Sciro. Nel 283 a.C. Demetrio muore  Si scatena lo scontro fra Lisimaco e Pirro per il potere  Seleuco entra in territorio asiatico di Lisimaco  a Curupedio nel 281 a.C. Seleuco sconfigge Lisimaco che muore  Seleuco muore pugnalato da Tolomeo Cerauno poco prima di diventare re di Macedonia  muore anche Tolomeo Cerauno nel 279. Diventa re di Macedonia nel 279 a.C. il figlio di Demetrio Poliorcete  Antigono Gonata:
– Sconfigge i Celti
– Si libera di Pirro
– + politica marittima per togliere l’egemonia nell’Egeo dei Tolomei
Tolomeo Filadelfo tenta una coalizione anti-macedone con Sparta e Atene  i Macedoni sconfiggono a Corinto il re spartano  assediano Atene  sconfiggono la flotta di Tolomeo all’isola di Cos  fanno amicizia col regno di Siria.
Arato di Sicione (stratego Acheo) costringe nel 243 a.C. alla resa i Macedoni a Corinto  fa un’alleanza con l’Egitto di re Tolomeo III Evergete Antigono Gonata muore nel 239 a.C. = successore il figlio Demetrio II  cambiano così le alleanze:
– Diventa protettore del regno dell’Epiro
– Entra in conflitto con la Lega Etolica
– Inizia la Guerra Demetriaca = nessun risultato finale Demetrio II muore sul campo  l’erede è il minorenne Filippo V guidato dal cugino Antigono III Dosone  la Tessaglia si ribella  Atene si libera dai presidi i Macedoni occupano solo l’Eubea.
Intanto il re spartano Cleomene III fa guerra agli Achei = nel 229 inizia la Guerra Cleomenica = Cleomene sconfigge gli Achei a Ladocca e Dyme  viene poi bloccato dal re macedone Antigno Dosone  Antigono va ad Egion e proclama la fondazione di una nuova alleanza  nel 223 Antigono conquista Megalopoli e saccheggia l’Argolide  nel 222 a.C. si ha lo scontro finale a Sellasia = vince Antigono Dosone e il re spartano Cleomene scappa in Egitto  nel 221 muore Antigono. Filippo V diventa re di Macedonia  nel 220 a.C. inizia la Guerra Sociale o “Degli alleati”:
– Scontro centrale Achei contro Etoli
– Termine = Pace di Naupatto nel 217 a.C. Intanto in Egitto.. Tolomeo I  istituisce culto di Alessandro Magno  nel 319 a.C. occupa la Celesiria  presupposto delle guerre contro la Siria  aumenta l’interesse per Cipro e Rodi perché in Egitto vi è scarsità di materie prime  porta all’occupazione di territori  risale l’economia  normativa = tutto dev’essere pagato con oro egiziano e non straniero = si impone l’uso della moneta locale tolemaica Iniziano gli scontri con Demetrio Poliorcete per Cipro  Tolomeo II approfitta della morte di Seleuco nel 281 a.C. per attaccare la Siria  nei tolomei entrano i territori da Efeso ad Alicarnasso (costa ionica dell’Asia Minore)  muore intanto Antioco I e si riaprono le ostilità fra Siria ed Egitto  alla fine del conflitto chi ci guadagna è Antioco II recupera i territori persi = sottrae all’Egitto la Ionia, la Cilicia, Panfilia.
Tra Egitto e Siria vengono stipulati trattati di pace nel 253 a.C.  Antioco II ripudia la prima moglie per sposare Berenice (figlia del Filadelfo)  origine del nuovo conflitto  muore il Filadelfo nel 243 a.C.  succede il figlio Tolomeo III Evergete  muore ad Efeso Antioci II nel 243 ed è il caos.
L’erede di Antioco II è il figlio della prima moglie Seleuco II  riconosciuto re in Asia Minore ma NON riconosciuto dalla Cilicia alla Siria  si schierano esse dalla parte del figlio di Berenice, la seconda moglie  Berenice chiama in aiuto il fratello Tolomeo
Evergete  egli sbarca in Seleucia  arriva ad Antiochia  giunge a Babilonia  torna indietro in Egitto però per dei disordini interni.
Seleuco II intanto forma un’offensiva  uccide Berenice e figlio  nel 241 a.C. vi è la pace in cui:
– Tolomeo Evergete conserva i territori conquistati
– Seleuco II si insedia sul trono  mantiene buoni rapporti con Sparta e Lega Achea
Nel 225 a.C. il re Seleuco II avvia l’offensiva in Asia Minore contro Attalo I di Pergamo  Seleuco II viene ucciso nel 223  succede il fratello Antioco III  attacca la Celesiria = fallisce  gli Egiziani rompono le dighe  viene fatta una tregua in cui vengono reclutati egiziani per l’esercito  alla fine della tregua gli Egiziani vincono a Rafia nel 217 a.C. sotto la guida di Tolomeo IV
Antioco III elimina il cugino usurpatore  ripercorre le orme di Alessandro Magno in Oriente  stringe un patto segreto con Filippo V per spartirsi l’Egitto  Antioco III attacca la Celesiria e assedia Gaza  Filippo V occupa Samo e Mileto  marcia verso Pergamo = fallisce  tenta allora l’occupazione di Chio  Rodi e Attalo I di Pergamo si rivolgono al Senato romano  nel 170 a.C. Antioco IV Epifane entra in Egitto =caos  si autoproclama re d’Egitto  ad Alessandria arriva l’ambasciatore romano  Antioco Epifane accetta l’ingiunzione. Intanto nel regno dei Seleucidi.. Antioco I:
– Isola Nicomede di Bitinia  egli chiede aiuto ai Celti ( o Galati)  vengono relegati nel nord della Frigia da Antioco Antioco II:
– Intraprende la guerra contro l’Egitto
– Muore a 40 anni
– Nuova guerra contro l’Egitto Succede il figlio della prima moglie = Seleuco II:
– Viene sconfitto ad Ancyra
– Intanto vi è l’invasione dei Parti in Iran
– Il basileus = satrapo di Battriana è Diodoto
– Muore nel 226 a.C. Gli succede Seleuco III :
– Attacca Attalo I di Pergamo
– Muore in una congiura in Frigia
– L’erede è il fratello Antioco III Antioco III:
– Nomina Molone = governatore delle satrapie orientali
– Acheo = a capo dell’Asia Minore
– Molone si ribella = scoppia la crisi  Molone viene sconfitto  Acheo si ribella ma muore dopo lo scontro  nel 216 a.C.Antioco III fa la pace con Attalo I di Pergamo Antioco III fa una spedizione per le satrapie ribelli  “Anabasi” dal 212 al 205 a.C.  sosta inArmenia, Media e Iran  vengono attaccati i Parti  accordo in favore di Antioco III vincitore  entra in Battriana e fa un compromesso:
– Indipendenza del re battriano
– Il re battriano diventa amico e alleato del re seleucide
Ritorna in Siria e Antioco III viene nominato Gran Re. E il regno di Pergamo.. Eumene I rompe con Antioco I a Sardi  muore nel 241 a.C. gli succede il Nipote Attalo I che nel 236 assume il titolo di Basileus  Attalo I vince e provoca la paura in Seleuco II  Seleuco II sta affrontando la guerra contro i Parti  Seleuco II torna in patria ma muore nel 226 a.C.  Seleuco III muore presto anche lui  il vicerè diventa Acheo :
– Attacca Attalo strappandogli i territori
– I Seleucidi sono in crisi per molti fronti di combattimento
– Attalo I fa un’alleanza con Antioco  presto se ne allontana e si avvicina ai Romani Attalo II riporta la fiducia nei rapporti fra Pergamo e Roma Attalo III muore prematuramente  lascia in eredità il regno a Roma. E il regno di Bitinia.. Nel 277 a.C. Nicomede chiama in aiuto i Galati  nel 260 la capitale è trasferita a Nicomedia:
– + attività commerciali
– + alleanza con l’Egitto Succede Ziaelas:
– Mantiene buoni rapporti con l’Egitto
– + attività mercanti greci Succede Prusia I:
– In guerra contro Bisanzio  nel 216 a.C. sconfigge la tribù celtica degli Egosagi  rimane neutrale nella 2° guerra macedonica  intraprende la guerra contro Eumene II (re di Pergamo) nel 186 a.C. su consiglio di Annibale
– + appoggio dei Galati e Filippo V
– Arbitrato di Roma = impone la consegna di Annibale
Prusia II :
– Si avvicina ad Eumene II  presto se ne allontana e si avvicina a Roma  al Senato romano denuncia i soprusi del re di Pergamo Eumene II  Eumene II muore e gli succede Attalo II  benvoluto a Roma  attaccato da Prusia.
– Attalo II contro Prusia II  Attalo si rifugia a Pergamo  Senato romano pone fine al conflitto  Prusia è costretto a versare un’indennità ad Attalo
– Viene ucciso in una congiura dal figlio Nicomede II
– Nel 74 a.C. Nicomede IV muore  non ha eredi  il regno va in eredità a Roma. E il regno del Ponto.. Viene fondato nel III sec. a.C. da Mitridate  nel 266 Ariobarzane  nel 183 Farnace I attacca Sinope e devasta Paflagonia  viene formata una coalizione  Farnace viene costretto alla pace :
– Deve restituire i tesori
– Abbandonare le conquiste
– Pagare un’indennità Mitridate IV Filopatore fa un’alleanza coi Romani  gli succede Mitridate V Evergete  fa alleanze coi Romani  i Romani gli donano la Frigia  muore nel 120 a.C. assassinato e Roma si riprende la Frigia  Succede Mitridate VI Eupatore  estende l’influenza sulla Colchide e Crimea  divide la Paflagonia con Nicomede III di Bitinia  Nicomede invade la Cappadocia  Mitridate Eupatore nomina re il figlio in Cappadocia  i Romani impongono un re straniero  l’ambasciatore romano spinge i re ad invadere il Ponto e inizia la 1° guerra Mitridatica.
L’Asia viene governata dallo stesso Mitridate  la Cappadocia e il Ponto vengono affidate a vicerè  Atene si ribella  viene inviato da Roma Silla:
– Silla sbarca in Epiro  sconfigge Archelao
– Assedia Atene
– Sconfigge Mitridate a Cheronea
Efeso si ribella  Mitridate abroga i diritti privati e libera gli schiavi  fa un negoziato coi Romani  nell’85 a.C. a Dardano Silla e Mitridate fanno il negoziato.
La guerra riprende nell’83 a.C. e finisce nell’81. Silla ordina la fine delle ostilità  nel 74 muore Nicomede IV di Bitinia  il regno di Bitinia va in eredità ai Romani  Mitridate ne approfitta per invaderlo  da Roma arriva il generale Lucullo :
– Lucullo riconquista la Bitinia
– Insegue Mitridate
– Arriva in Armenia ma non riesce a catturare Mitridate  perde l’incarico  incarico viene dato a Pompeo nel 67 a.C.
– Mitridate si uccide nel 63 a.C.
E il regno greco –battriano.. La secessione battriana avviene fra il 239 e il 238 a.C.  il satrapo Diodoto diventa re  i seleucidi sono impegnati in altro  la Battriana viene isolata dai Parti  Diodoto muore nel 230 a.C.  succede Diodoto II :
– Fa un’alleanza coi Parti
– Muore ucciso  gli succede l’usurpatore Eutidemo  si scontra nell’Anabasi di Antioco III Eutidemo fa una tregua e un’alleanza  mantiene il titolo di re  in cambio consegna elefanti e grano ad Antioco III  muore Eutidemo e gli succede Demetrio I :
– + politica espansionistica
– + frammentazione del potere = nascita principati – Gli succede Eucratide I  unifica i principati greco –battriani  ucciso dal figlio  i contatti con l’ Occidente sono rari  Battriana cessa di essere uno stato indipendente nel 130 -129 a.C. E Siracusa? Nel 316 a.C. Agatocle con un colpo di stato diventa stratego:
– + politica espansionistica  attacca Messina  viene coinvolta Cartagine  nel 313 Agatocle ha l’egemonia in Sicilia orientale  Cartagine invia la flotta ad Agrigento  l’esercito cartaginese guidato da Amilcare si ferma a Gela  viene attaccato di sorpresa  ma comunque vince
Agatocle sposta la guerra dalla Sicilia all’Africa  vuole attaccare Cartagine direttamente  da fuoco alla flotta e va verso Megalopoli  distrugge Tunisi  assedia Cartagine  Agatocle ha successo  fa alleanze con i re locali muore Amilcare.
Nel 309 vi è la spartizione dei territori cartaginesi:
– Ad Agatocle = Sicilia
– Al re cirenaico = Africa
Fra i due re iniziano le ostilità  il re cirenaico viene ucciso Agatocle torna in Sicilia:
– + controllo Eraclea, Terme, Cefaledio
– In Africa viene sconfitto  i figli messi a morte  Cartagine viene liberata.
Agatocle punisce brutalmente Segesta affronta Dinocrate nel 305 a Torgion  Agatocle vince  nel 298 a.C. conquista Corcira  da in sposa sua figlia a Pirro  da in dote alla donna Corcira  poi Pirro si separa da lei  viene data in moglie a Demetrio Poliorcete  Agatocle vecchio muore dopo aver riportato il regime repubblicano in Sicilia. E ad Atene.. Nel 318 a.C. il decreto di Poliperconte = recupero autonomia  nel 317 Cassandro istituisce il regime oligarchico  nel 307 Demetrio Poliorcete riporta la stabilità  nel 294 si fa una coalizione fra Atene + Sparta + altre poleis  nel 262 -261 a.C. Atene è attaccata e cede  Cremonide (promotore della coalizione) scappa  Atene si arrende ai
Macedoni  nel 229 Atene ottiene l’autonomia col denaro tramite un accordo con il comandante macedone Diogene. E a Sparta.. Re Agide IV fa fuori Leonida II  tenta di far approvare un programma riformatore = fallisce  i ricchi fanno tornare Leonida II dall’esilio  Agide viene messo a morte  succede Cleomene III ( figlio di Leonida) :
– Invade Megalopoli  inizia la guerra cleomenica
– Fa un colpo di stato  porta il regime autocratico :
° elimina gli efori
° gli esponenti delle famiglie ricche vanno in esilio
° restaura l’Agoghè
° vengono confiscati lotti di terra e riassegnati
– Rinfoltisce il corpo civico
Nel 222 a.C. l’esercito di Sparta è sconfitto dalla Lega di Egion  Cleomene fugge  le riforme vengono abrogate  vi è l’obbligo di entrare nella Lega  nel 207 Nabide riporta il regime tirannico viene sconfitto dai Romani. La Lega etolica Nel 279 a.C. gli Etoli contrastano l’avanzata dei Galati  salvano il santuario delfico  iniziano il conflitto con la Macedonia  nel 239 la svolta = Demetrio II appoggia l’Epiro  gli Etoli fanno l’alleanza con gli Achei  inizia la guerra demetriaca. Antigono Dosone fa un’intesa con gli Achei  alleanza  formazione Lega di Egion:
– Assemblea federale
– Consiglio di mille membri
– Stratego eletto annualmente
– Magistrati federali ( Ipparco , segretario , consigliere)
– Comitato di 30 membri E la Lega Achea.. Nel 243 a.C. gli Achei conquistano Corinto, Megara, Argo, Epidauro e Megalopoli  nel 225 Arato chiede l’alleanza ai Macedoni  nel 198 con la 2° guerra macedonica la Lega Achea si schiera a fianco dei romani:
– Consiglio
– Assemblea
– Stratego
– 10 demiurghi
– Ipparco
– Vice stratego E l’Epiro? Pirro su richiesta di Taranto interviene in Magna Grecia contro i Romani + sostegno di Tolomeo Cerauno  nel 280 a.C. Pirro si scontra coi Romani a Eraclea  vince Pirro 
fa alleanza con i Lucani, Sanniti, Bruzi, poleis greche  i Romani rigettano il trattato di pace  i Romani vengono ancora una volta sconfitti.
Pirro da attenzione ai siracusani assediati dai cartaginesi  gli alleati hanno paura di Pirro  Pirro rivolge le attenzioni ai Romani  Pirro a Maleventum contro i Romani  viene sconfitto:
– Torna in Epiro
– Lascia a Taranto una piccola truppa
– Torna in Macedonia e si scontra con Antigono Gonata  vince Pirro
– Assedia Sparta  tenta di entrare ad Argo ma muore sul campo nel 272 a.C. E Siracusa? Ierone II muore nel 215 a.C.:
– Alleato prima coi Cartaginesi e poi con Roma = conserva la sua autonomia
– Conia monete
– Tributa onori divini a se stesso
– + agricoltura
– + prelievo di una decima sui raccolti
– + edilizia pubblica – Si mantiene alleato dei Romani fino alla morte  gli succede Geronimo rompe coi Romani  si allea coi Cartaginesi  nel 212 a.C. Siracusa viene saccheggiata e inserita nelle province romane di Sicilia. 1° guerra macedonica.
Nel 229 a.C. i Romani intervengono con successo in Illiria  interessato anche Filippo V  nel 215 Annibale vince a Canne  i Romani cercano alleanze  pace nel 205 a Fenice = NO vincitori NO vinti: – I romani = hanno il protettorato sull’Illiria – Filippo = ottiene Antitania 2° guerra macedonica. Fra Filippo V e il re di Siria Antioco III  patto segreto per la spartizione del regno d’Egitto  nel 200 inizia la 2° g. macedonica  Tito Quinzio Flaminino isola Filippo V  a Cinoscefale i Romani vincono  stipulato un trattato di pace :
– Filippo rinuncia ai possedimenti in Grecia e Asia Minore
– Filippo consegna la flotta
– Filippo paga l’indennità ai Romani
– Flaminino proclama la libertà dei popoli greci e asiatici ai giochi istmici. Guerra romano –siriaca Intanto Antioco III è fuggito strappa la Celesiria all’Egitto  tenta l’espansione in Asia Minore e stretti  nel 192 gli Etoli formano una coalizione anti romana + Antioco III = stratego + Annibale = consigliere  Roma dichiara guerra  nel 191 a.C. alle Termopili il
console romano vince  Antioco scappa e si rifugia in Asia  Etoli assediati a Naupatto fanno una tregua coi Romani. I Romani sotto il comando di Cornelio Scipione  scontro a Magnesia  vince  trattati di pace nel 188 a.C.:
– Antioco perde i territori in Asia Minore occidentale
– Antioco deve pagare l’indennità ai Romani
– Antioco non può accedere all’Egeo e non può reclutare mercenari
– Rodi ottiene = la Caria e la Cilicia
– Il regno di Pergamo = importante 3° guerra macedonica. Filippo V  gli succede il figlio Perseo :
– + rapporti con i seleucidi
– + rapporti di amicizia con i Rodii
– + contatti con Achei
– + popolarità
– + pericolosità I Romani dichiarano guerra nel 171 a.C.  Lucio Emilio Paolo si scontra con Perseo a Pidna  vincono i Romani  la Macedonia viene smembrata in 4 repubbliche autonome:
– Obbligo di versare un tributo a Roma
– Rodi è privata della Licia e della Caria
– Achei devono consegnare mille ostaggi a Roma Figlio di Perseo = Andrisco  i Romani sono guidati da Cecilio Metello  si scontrano a Pidna e Andrisco viene sconfitto  nel 147 a.C. vengono formate le province di Illiria e Epiro.
I Romani occupano Corinto  Lega Achea è sciolta il regno di Pergamo va in eredità a Roma per la morte dell’ultimo re Attalo III  il regno di Siria cade nel caos  nell’83 a.C. viene dato il potere al re di Armenia = Tigrane  nel 69 a.C. Lucullo sconfigge Tigrane  nel 63 a.C. diventa provincia romana ad opera di Pompeo. I Romani si dedicano all’Egitto  Cleopatra e il fratello Tolomeo sono sul trono  prima Cleopatra sposa Cesare  poi Cleopatra diventa l’amante di Marc’Antonio  nella battaglia di Azio del 31 a.C. Marc’Antonio e Cleopatra vengono sconfitti.

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Storia

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it