Quali sono le differenze fra hacker, cracker, phreak e cyberpunk?

Cosa vuol dire essere un hacker?

Un hacker è sostanzialmente una persona molto esperta con le tecnologie dei computer e capace di programmare: di solito un hacker preferisce esaminare il codice dei sistemi operativi e di altri programmi in modo da conoscerne il funzionamento.

Gli hacker spesso possono utilizzare le loro capacità per scopi illeciti, come per acquisire un accesso non autorizzato a un computer per manipolarne i dati e programmi. Un hacker è quindi capace di sottrarre informazioni o di svolgere attività di spionaggio, installare virus come cavalli di Troia o backdoor.



Cosa vuol dire essere un cracker?

Un cracker è all’ incirca una persona capace di aggirare sistemi di sicurezza in un computer o in una rete al fine di ottenere un accesso non autorizzato. Il fine più tipico di un cracker è di ottenere informazioni in modo illegale da computer e di utilizzare tali informazioni in modo ugualmente illegale. Comunque, l’obbiettivo principale di un cracker resta sempre quello di trasgredire il sistema.

Cosa vuol dire essere un phreak?

Un phreak è quella determinata persona che infrange sistemi di comunicazione definiti come sicuri come le linee telefoniche. Ad esempio, negli anni ’70 dato che i telefoni utilizzavano segnali non ascoltabili i phreak dei telefoni utilizzavano speciali apparecchi per produrre questi toni in modo tale da eseguire chiamate interurbane senza dover pagare un prezzo alto. Anche oggi, nonostante le linee di sicurezza piuttosto evolute, questo furto dei servizi è ancora molto frequente.

Cosa vuol dire essere un cyberpunk?

I cyberpunk vengono definiti come una combinazione fra i tratti che profilano gli hacker, i cracker ed i phreak. Si tratta quindi di soggetti molto abili e degnamente preparati che possono essere molto tenaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*