Poesia su Portotorres – Enrico Costa 1895 – poesia Sardegna

Poesia su Portotorres del 1895 scritta da Enrico Costa e dedicata ad Antonio Conti.

Portotorres

Colonia prediletta dei Romani,
Ebbe templi, acquedotti, e un Campidoglio;
Diè la palma a tre mariti cristiani,
E ai Règoli di Pisa offerse il Soglio.

Maligna febbre e saracena rabbia
Le mosser guerra – e allor cadde sfinita:
Vide gli archi sparir sotto la sabbia,
E morì, dando a Sassari la vita.

E Sassari, ogni maggio, umile ancella,
Si reca a San Gavino per sollazzo,
Ed offre a lei la coscia di vitella.

Grata del dono, la Città-villaggio
La invita di Re Barbaro al palazzo
Per darle un bell’uccello di formaggio.

<<< Indice dell’autore (Enrico Costa)

Porto_Torres_-poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*