Poesia su Castelsardo – di Enrico Costa 1895

Castelsardo-poesia-sarda

Materiale tratto da www.sardegnadigitallibrary.it – Autore – Editore

Castelsardo – poesia di Enrico Costa (dedicata a Matteo Pisano) – 1895

Su l’erta roccia, che superba sfida
l’ira del mar, mostra il Castel dei Doria
Gli aperti fianchi. Aspro sentir vi guida,
Sacro a le capre ed a l’antica storia.

Or genovese, or d’Aragona, or sardo,
Cangiò di nome col cangiar padrone;
Fama di forle egli ebbe – or l’infingardo
Vantar non può che il cittadin blasone.

Inespugnabil Rocca un dì al nemico,
Sede ai Vescovi, e carcere ai birboni,
Glorie molte contò nel tempo antico:

Ma i Castellani, al verde ormai ridotti,
Vivon di bizze, e non si mostran buoni
Come i lor pesci e come i lor biscotti.

<<< Indice poesie di Enrico Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*