Poesia "La ragazza d'oriente" – da pensieri anonimi come le pietre

La ragazza d'oriente poesia

Solitamente non le pubblico, ma questa non me la sentivo di lasciarla lì…

 

È sempre bello fermarmi a guardarla da lontano

avvolta dal profumo dei sospiri che mi ha provocato.

Anche i turisti si fermano a guardarla

commentando le mura spesse che la circondano.

Quando è abbattuta lei guarda l’orizzonte

rossa di sangue ma non d’amore.

 

 

  • Dalla raccolta di “pensieri anonimi come le pietre” – Simone Puligheddu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*