Percorso evolutivo – Rapporto tra sviluppo e educazione (epistemologia dello sviluppo)

Psicologia dell'uomo

Appunti inviatici via mail di psicologia-

Percorso evolutivo
Rapporto tra sviluppo e educazione (epistemologia dello sviluppo)
Il percorso evolutivo non va letto solo in termini di sviluppo o di maturazione, ma un altro aspetto da sottolineare è la natura socio-culturale dello sviluppo nel senso che lo sviluppo si legge attraverso strumenti culturali.
Uno sviluppo è un fatto culturale nella misura in cui qualsiasi processo è fortemente caratterizzato dai contesti di riferimento: famiglia, gruppo dei pari, la scuola, tutto il sistema formativo… tutto ciò costituisce contesto e produzione di cultura che non è altro che l’insieme di tutti quei modelli, situazioni, scelte… che la società produce.
I valori non sono un fatto culturale lo è invece l’educazione perché cultura è tutto ciò che la società produce come strumento valutativo.
Lo sviluppo precede in funzione dei contesti culturali che lo caratterizzano.
Contenuto: multidisciplinare, cioè si può leggere con tante discipline.
Lo sviluppo è l’esito dell’interazione tra fattori diversi:
Biologici: portato biologico “insieme dei geni, quei elementi trasmessi per ereditarietà”
Ambientali: elementi che fanno riferimento agli apprendimenti: processi di apprendimento di tutti i fattori culturali.
Questioni epistemologiche: natura cultura (portato biologico)
Elementi naturali caratterizzati: es: generazioni di oggi (oggi c’è un elemento naturale – gestione della ricerca immediata e della risposta immediata – questo modifica la capacità cognitiva; a gennaio di 30 anni fa ( caratterizzato dal tempo di elaborazione dell’informazione).
Che importanza ha il rapporto natura e cultura nello studio dello sviluppo? Questo rapporto da vita a processi di maturazione che va a modificare e a incidere sugli eventi dello sviluppo.
Riguardo gli aspetti epistemologici possiamo parlare in termini di questioni e nodi.
Questioni: processi di sviluppo fondati su tendenze contrapposte che io per comodità analizzo singolarmente. Lo sviluppo a 2 tendenze, esse sono contrapposte tra loro.
nodi: ( complessità) è dato dalla complessità. La complessità che danno queste tendenze opposte natura e cultura. C’è una complessità che è data da queste intersecazioni e alternanza di queste 2 tendenze.
QUANTITA’ E QUALITA’
Il processo di sviluppo è considerato un aspetto quantitativo ma anche qualitativo, se mi riferisco in particolare a certe modalità di gestione della relazione.
CONTINUITA’ E DISCONTINUITA’
Che cosa è la Crisi evolutiva?
Che cosa è la questione epistemologica legata alla discontinuità e continuità?
Natura della crisi: normativa – non normativa.
Per parlare di sviluppo bisogna parlare di fecondazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*