Pelodytes ibericus: descrizione e caratteristiche del pelodite iberico

_______________

____________________
 
 
 
 
 

Il pelodite iberico (Pelodytes ibericus), è un anfibio anuro della famiglia dei Pelodytidae

  • Nome scientifico: Pelodytes ibericus
  • Categoria tassonomica: Specie
  • Ordine: Anuri
  • Classificazione superiore: Pelodytes
  • Elenco immagini: cliccando qui

Descrizione del Pelodytes ibericus

Il pelodite iberico (in spagnolo “Sapo Moteado Ibérico”) è un piccolo rospo, con una lunghezza compresa tra i 29 ed i 43 mm, con la testa lunga e larga ed il muso arrotondato. Le femmine sono notevolmente più grandi. Il colore della pelle è variabile, di solito ha un colore olivastro più o meno scuro che a volte raggiunge il colore marrone. La parte posteriore ha piccole protuberanze ovoidali verdastre, l’area ventrale ha un colore chiaro, che varia dal giallo pallido al grigio.

Il pelodite iberico è leggermente più piccolo del pelodite punteggiato, ma esteriormente quasi indistinguibile. La corporatura è quindi snella, con zampe lunghe e pelle verrucosa; occhi con pupille verticali. Le parti superiori sono beige, grigio-brunastre o olivastre, solitamente con macchie nere e verdi. Le zampe sono provviste di bordi membranosi ai lati delle dita, ma mai di membrane interdigitali. La lunghezza, nella media è di 3-4 cm nei maschi e di 3,5-4,5 cm nelle femmine.

Caratteristiche del pelodite iberico

Puoi osservare il pelodite iberico nel suo aspetto fisico direttamente cliccando play al video sottostante:

Il verso del pelodite iberico

Puoi sentire il “canto” del pelodite iberico cliccando play al video sottostante:

Dove si trova il Pelodytes Ibericus: area di distribuzione

Il pelodite iberico è una delle specie iberiche endemiche, l’area di distribuzione del sapillo ibisco maculato comprende il sud-ovest del Portogallo, (a sud-ovest di Portalegre) e la parte più orientale di Evora, Beja e Faro. In Spagna si trova in Extremadura, nella provincia di Badajoz, in Castilla-La Mancha, a sud della provincia di Ciudad Real; si può trovare anche in Andalusia, estendendosi poi ampiamente attraverso le province di Huelva e Cadice ma diminuendo nelle province di Siviglia, Córdoba, Málaga.

Area di diffusione del Pelodytes ibericus
Area di diffusione del Pelodytes ibericus

L’habitat del Peldoytes Ibericus

Abita dal livello del mare, nella provincia di Cadice, fino a quasi i 2000 metri di altitudine, nella provincia di Granada; occupa più frequentemente valli e pianure, ma anche in zone dunali. Si trova più raramente nei luoghi in cui le precipitazioni sono inferiori alla media annuale.

Generalmente l’esistenza del pelodite iberico è messa a rischio, come altre specie di anfibi, dalla distruzione del loro habitat, dall’inquinamento o dalla scomparsa degli ambienti acquatici che utilizza per riprodursi, sia da fattori antropici diretti o altre variazioni di tipo climatico (in particolare la siccità).

La popolazione complessiva di pelodite iberico ad ogni modo sembra essere ragionevolmente stabile; un fattore animale di rischio è la predazione da parte del gambero rosso della Louisiana.

Consigli di lettura a riguardo online

   

_______

More Like This


Categorie


Animali

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

 

Categorie






 

Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it