Michela Cerruti, campionessa di automobilismo che non ha mai rinunciato alla sua femminilità!

Donne e Motori Michela Cerruti

Milanese, nata a Roma nel 1987, Michela Cerruti sin da piccola ha una predisposizione per lo sport e la velocità, soprattutto tramite le gare di sci agonistico. Esempio vivente che il binomio “donne e motori” può convivere e per di più stupire, a 16 anni decide di sospendere le sue attività sportive per dedicarsi agli studi, conseguendo la Laurea in Psicologia all’Università Cattolica di Milano. La sua passione per i motori affiora intorno ai 18 anni, probabilmente alimentata dal padre Aldo, grande pilota degli anni ’70 nella categoria Turismo. Il suo debutto avviene nel 2008 nel Campionato Italiano Turismo Endurance (CITE) nella categoria riservata alle vetture da 2000cc, a bordo di una Alfa 147 Cup, in coppia con Mario Ferraris. Nel 2009 collabora alla realizzazione di una 500 Abarth 24h Special (il “Cinquone”), con la quale gareggia ed ottiene 4 vittorie, lasciandosi dietro Honda e BMW.

Il 2010 è stato un anno di svolta per Michela che partecipa all’International Superstars Series: un campionato molto competitivo riservato alle vetture con capacità superiore a 4000cc. Al volante di una Mercedes C63 AMG da 530 cavalli, sfida colleghi uomini della portata di Gianni Morbidelli, Thomas Biagi e Johnny Herbert. Il 10 aprile 2011 a Monza, arriva un primo risultato straordinario nella competizione inaugurale della serie: secondo posto in gara 1 e una vittoria straordinaria in gara 2, diventando prima e unica pilota a conquistare il gradino più alto del podio, vestita di rosa, della Superstars Series. Nel 2012 al Mugello conquista il primo posto e anche il suo secondo record, diventando la prima pilota donna ad aver vinto una gara del Campionato Italiano GT. Il 2013 è un’annata di più vittorie: un altro podio al Mugello, una pole position a Spielberg, una vincita ad Imola e il debutto al Campionato Auto GP dove è unica pilota del campionato e la prima donna a guadagnare punti in due gare, la prima delle quali al debutto al Nürburgring. Nel 2014 con il team Supernova, sul circuito di Imola, Michela è la prima donna a vincere una gara su monoposto e a conquistare altri due podi a Monza (maggio) e al Red Bull Ring (luglio). Nel settembre dello stesso anno a Pechino, debutta nel Campionato di Formula E che poi lascia nello stesso anno.

È stata più volte definita la più forte pilota italiana e tra le più forti d’Europa, e da gennaio 2015 Michela Cerruti è entrata a far parte della FIA Women in Motorsport Commission (WIMC) in rappresentanza dell’Italia. L’associazione, nata l’11 dicembre 2009, ha la scopo di creare una cultura sportiva che valorizzi la presenza delle donne nel mondo del Motorsport, tramite strategie e politiche che promuovano l’avvicinamento e l’inserimento delle donne in questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*