I meccanismi di difesa secondo Freud – spiegazione breve psicologia

_______

Freud mappa concettuale

Spiegazione da appunti universitari inviatici *

I meccanismi di difesa sono dei meccanismi psichici che usiamo quando ci sono delle situazioni per noi stressanti, che ci creano disagio, ansia, preoccupazione, sofferenza ecc. e che per Freud, in particolare, erano patologici.

Secondo Freud se un soggetto usava i meccanismi di difesa significava che aveva un Io troppo debole, non riusciva a gestire bene le situazioni e pertanto usava questi meccanismi.

Col tempo però questa idea è cambiata e si è capito che è normale utilizzarli.

Un esempio di meccanismo di difesa di cui Freud non parla, ma che sarà catalogato dop:

penso che almeno una volta ti sia successo di arrabbiarti per qualcosa e avere voglia di prendertela con qualcuno, urlare, prendere a calci qualcosa; ecco, se tu sei molto arrabbiata/o, e al posto di controllare la tua rabbia te la prendi con qualcuno, e gli fai del male, stai usando uno dei meccanismi di difesa: l’acting out.

Oppure, uno di cui parla Freud è l’idealizzazione: hai presente quando vedi solo gli aspetti positivi di una persona e non vedi completamente quelli negativi, o, quanto meno, ne vedi pochi? Questo è il meccanismo di difesa dell’idealizzazione.
Forse ti chiedi, perchè si chiama meccanismo “DI DIFESA” l’idealizzazione? perchè con l’idealizzazione tu, possibilmente ti stai difendendo da qualcosa, ma i motivi possono essere tantissimi; o non vuoi vedere gli aspetti negativi perchè quella persona ti è troppo cara, oppure perchè tu ti rivedi in quella persona (cioè è come se quella persona ti rappresentasse o fosse una parte di te) e quindi ti viene difficile ammettere che abbia delle cose negative (perchè significherebbe che le hai anche tu) e moltissimi altri, dipende dalla persona… nel caso dell’acting out, il fatto che non riesci a gestirti la rabbia fa sì che tu te la prendi con qualcuno e gli fai del male per esempio; ti stai difendendo dalla tua rabbia: sei troppo presa dalla tua rabbia, allora dai un calcio a qualcuno e scarichi la tua rabbia su di lui… i imeccanismi di difesa servono proprio a gestire le pulsioni…ad esempio la rabbia deriva dalle pulsioni aggressive che abbiamo ( le pulsioni sono solo libidiche e aggressive); noi per controllare le pulsioni aggressive. non a pulsare le emozioni, a manifestarle, diciamo…se proprio dobbiamo dirlo così…ecco le pulsioni sono tipo le emozioni (ma non sono la stessa cosa)…diciamo che come le emozioni sono irrazionali, istintuali, ce le abbiamo da sempre ecc ecc il bambino ha solo le pulsioni perchè non si sa controllare… mi spiego, se il bambino ha fame piange, non cerca un modo razionale di chiedere il cibo; quello lo impara a fare dopo… se il bambino ha sonno e la mamma non lo culla, piange. Se il bambino vuole comprato il giocattolo e la mamma non vuole, piange…non è come un ragazzino più grande che sa dire “ok per sta volta forse è meglio che non mi compro un altro giocattolo, ne ho già tanti a casa, la mamma non mi può accontentare sempre” diciamo che la prima definizione che ti ho dato è quella esatta.

Questo è l’essenziale da sapere sui meccanismi di difesa secondo Freud.

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Filosofia Psicologia

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it