Loredana Lecciso ed Eleonora Magnifico: un telo rosa contro l’omofobia (foto e video)

_______

 

Loredana Lecciso madrina di un evento gay all’Heineken disco di Gioia del Colle. La showgirl leccese è stata infatti protagonista della serata Makumba dedicata alla lotta contro l’omofobia. L’ex compagna di Al Bano Carrisi, che non si vede ormai da un pezzo in Tv, è stata scelta come testimonial contro ogni forma di discriminazione sessuale dall’organizzazione lgbt barese Makumba per la serata di sabato 24 novembre.

Loredana Lecciso è stata presentata sul palco del Makumba dalla simpatica e irriverente artista en travesti pugliese, Eleonora Magnifico. Lei è un punto di riferimento per l’ambiente queer ed è diventata molto famosa e popolare nell’ambiente gay pugliese e nazionale grazie alla sua canzone “Sono venuta” il cui video irriverente e spudoratamente trash è stato girato allo stadio San Nicola di Bari. La Magnifico è da anni ormai in prima linea contro l’omofobia, la transfobia e ogni forma di discriminazione ed è sempre in prima linea nelle campagne e iniziative a favore dei diritti della comunità omosessuale.

Sabato scorso Loredana Lecciso ed Eleonora Magnifico hanno lanciato diversi messaggi importanti contro l’omofobia poiché questa è una battaglia di diritti civili oltre che di diritti umani. Tutti i cittadini devono godere degli stessi diritti e hanno gli stessi doveri senza fare nessun tipo di discriminazione sessuale, religiosa, etnica, culturale e razzista. Purtroppo la nostra classe politica in materia di diritti civili insegue ancora il Vaticano e teorie nefaste.

L’ex compagna del cantante di Cellino San Marco ha dichiarato che bisogna tenere alta la bandiera dei diritti umani e ha espresso vicinanza e solidarietà alla famiglia del 15enne liceale romano che si è suicidato alcuni giorni fa dopo esser stato pesantemente e ripetutamente insultato, deriso, offeso e umiliato con parole e battute omofobe a scuola e in Rete solo perché indossava il pantalone rosa.


Il giovane liceale è stato ricordato con un telo rosa di 20 metri per respingere con forza ogni forma di discriminazione e per ribadire con orgoglio la battaglia contro l’omofobia. “Siamo tutti uniti  – ha detto Loredana Lecciso – contro ogni discriminazione. Purtroppo non c’è solo l’omofobia, ma ci sono discriminazioni e io ne so qualcosa. Nel mondo che popola questa bellissima serata mi sento parte integrante, mi sento facente parte“.

Il giorno dopo la serata contro l’omofobia, Eleonora Magnifico ha pubblicato il seguente post su Facebook: “Nella notte rosa del Makumba la sfida più importane è stata quella al pregiudizio che purtroppo ancora serpeggia ovunque in maniera evidente, ma anche in maniera silenziosa, ambigua e pericolosa. La nostra sfida continuerà anche oggi e sempre al di là dei colori delle nostre vite e delle nostre anime fino a quando le parole omosessualità e transessualità non indicheranno categorie minoranze e diversità e ci si possa identificare nell’unica parola nella quale tutti dovremmo riconoscerci: amore!“.

Una serata unica, indimenticabile e memorabile per tutti gli omosessuali, eterosessuali, bisessuali, transessuali e travestiti che hanno partecipato all’evento Makumba!

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Attualità italia Società e cultura

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it