Accettazione dei cookie



Leggi coniugate del fattore di montante e del fattore di sconto: formule e spiegazione di matematica finanziaria



Le leggi coniugate sono delle leggi che uniscono in relazione il fattore di montante con il fattore di sconto; per questo motivo sono frequentemente usate nell’ambito della matematica finanziaria.

Prima di passare dettagliatamente alla relazione che unisce fattore di montante e fattore di sconto è bene ricordare cosa rappresenti ciascuno dei due fattori.

Il fattore di montante rappresenta la quantità di montante ottenuta per ogni unità di capitale, pertanto sarà:

Fattore di montante = Montante/Capitale impiegato = 1/(v) = 1/fattore di sconto

Il fattore di sconto ci permette di descrivere il comportamento nel corso del tempo di una legge finanziaria di attualizzazione, dal capitale unitario, e sarà pari a:

Fattore di sconto = Valore attuale/Montante = 1/(m) = 1/fattore di montante

Quali sono le leggi coniugate di fattore di montante e fattore di sconto?

Dalle due leggi scritte sopra come definizione dei due fattori di montanti possiamo ricavare le seguenti leggi coniugate:

  • v = 1/m
  • m = 1/v
  • m*v = 1

Oltre a questa relazione, tenendo presente che d= tasso di sconto, scriveremo che m = 1+i e che v = 1 – d possiamo inoltre dire che:

m= 1+i = 1/v = 1/(1-d)

Pertanto dovrà essere allo stesso modo:

i = m-1 = 1/v -1 = [1/(1-d)] – 1 = d/(1-d)

  • i = d/(1-d)

E conseguentemente dovrà risultare, visto che 1-d = v:

v = (1/m) = 1/(1+i)

e quindi scriveremo:

  • d = i/1+i

Approfondimenti consigliati:

Vota questo articolo
[Voti: 0   Media: 0/5]

More Like This


Categorie


Economia Matematica

Categorie





Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it