L’america del sud durante la seconda guerra mondiale (riassunto di storia)

_______________

____________________
 
 
 
 
 

Seconda guerra

Potremmo dire che l’america latina non abbia avuto un ruolo di primo piano a livello internazionale sino alla seconda guerra mondiale.

Ad ogni modo rimane doverosa nel contesto storico una distinzione tra l’america centrale e l’america meridionale durante seconda la guerra mondiale.

Prima di parlare della seconda guerra mondiale è però il caso di fare alcune premesse: gli statunitensi avevano già avuto un ruolo nella politica e nella storia del sud america, si pensi ad esempio alla guerra ispano-americana del 1898, oppure a Cuba, alla secessione del Panama dalla Colombia, ai vari militari in Messico.

Come è facilmente intuibile la presenza statunitense, in alcuni casi maggiore e minore a seconda dei casi, era ritenuta una presenza comune in america centrale e nella zona dei caraibi, almeno sino alla fine dell’ottocento; questo fu dovuto in buona parte agli insiemi di interessi economici e di carattere strategico che i repubblicani, con la linea del Big Stick, intendevano perseguire.

Nell’america del sud vera e propria, a differenza dell’america centrale e caraibica, prima della fine delle due guerre mondiali era senz’altro minore e rivestiva un ruolo più rilevante per il sud america l’insieme dei legami di carattere economico e culturale condivisi con l’Europa.

In molti paesi dell’America del sud esisteva già una tradizione di ostilità nei confronti dell’imperialismo Usa. L’arrivo alla Casa Bianca di Roosevelt rappresentò un’evoluzione nella politica di Washington verso l’America Latina, con crescente collaborazione con la politica del buon vicinato (Democratici).

L’aggressione a Pearl Harbor e la dichiarazione di guerra da parte tedesca e italiana agli Usa→ allineamento alle scelte Usa dei maggiori stati dell’America latina: Nel 1942 Messico e Brasile entrarono in guerra a fianco degli Stati Uniti. Eccezione in questo quadro positivo per l’amministrazione Roosevelt fu l’atteggiamento assunto dalla Argentina, che dichiarò la propria intenzione di mantenere una stretta neutralità, la quale venne interpretata negli Usa come benevola nei riguardi delle potenze dell’asse.

Scelta di Buenos Aires = motivazioni:

1) influenza di membri della comunità di origine tedesca;

2) volontà di dimostrare la propria indipendenza dagli Usa;

3) contrapporsi al Brasile.

Solo nel marzo 1945 l’Argentina dichiarò a conflitto ormai finito, guerra a Germania e Giappone. Gli Usa fecero alcune concessioni economiche a questi paesi, che in maniera più concreta avevano deciso di sostenere lo sforzo alleato, venendo coinvolti negli aiuti previsti dalla legge affitti e prestiti; l’amministrazione concluse accordi commerciali con i paesi sudamericani.

   

_______

More Like This


Categorie


Storia

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Le pubblicazioni più recenti su Infonotizia.it:


 

 

Categorie


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it