La storia della chiesa di Sant'Antonio Abate a Cagliari

_______
La chiesa di Sant'Antonio Abate chiesa storia
La facciata della chiesa a Cagliari

Luogo: Cagliari – (Via Manno)

Età: XVIII secolo

Genere: chiesa

La storia della chiesa di Sant’Antonio Abate a Cagliari

La chiesa era inglobata nell’antico ospedale Sant’Antonio, ubicato nel quartiere dall’inizio del secolo XIV fino alla metà del secolo scorso, quando, l’ospedale fu trasferito nella nuova sede edificata su progetto dell’architetto Gaetano Cima.

L’edificio religioso, eretto nel secolo XVIII, in stile barocco a pianta ottagonale, è arricchito dagli altari dello scultore Giovanbattista Troiani e da pregevoli dipinti come quello del ‘500 dedicato alla Madonna d’Itria da attribuirsi a Ursino Buoncora.

Nel prospetto, il portale ad andamento mistilineo con ricca cornice modanata, reca lo stemma degli Spedalieri di San Giovanni di Dio mentre, nella parte superiore è presente la nicchia con la statua del santo affiancato da un porcellino caratterizzante la devozione del santo verso i viandanti e gli animali; difatti era un tempo consuetudine portare qui gli animali il 17 di gennaio, alla ricorrenza del santo, per far impartire loro la benedizione.

L’interno ha un unico spazio a pianta centrale mistilinea, coperta a cupola, con sei cappelle radiali inquadrate da paraste composite e voltate a botte, ed unico presbiterio. Lungo il portico di Sant’Antonio, che raccorda la chiesa all’edificio, è possibile scorgere resti di aperture tamponate dall’antico ospedale, oltre a una serie di stemmi medioevali incastrati nella parete.

The church was incorporated into the Old Sant’Antonio hospital, located in the quarter since the beginning of the 14th century until half of the last century, when the hospital was transferred to its new site projected by Gaetano Cima. The religious building, constructed in the 18th century, in Baroque style and ottagonal shape, is enriched with the altars of sculptor Giovanni Battista Troiani and with preclous pictures such as the one dating 1500 dedicated to the Madonna d’Itria and attributed to Ursino Bonocore. In the facade, the portal, framed with ornamental patterns, carries the stemma of the “Spedalieri di San Giovanni di Dio” while above it a niche conserves the statue of the saint next to a little pig representing his dedication for animals and medicants. Indeed, it once was a tradition to take animals there during the saint’s day, on 17th January, so that they could be blessed. The interior occuples aq single space, covered with a dome, six radial chapels framed by pillars, barrel vaults and a presbytery. Along the Sant’Antonio porticate, which links the church to the building, we can make out remains of openings covered up by the old hospital and some medieval stemma stuck on the walls.

Cupola
Cupola chiesa Sant’Antonio Abate – Cagliari

 

 

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Monumenti

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it