EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE



La storia della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari



Facciata della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari (Immagine da Wikipedia)
  • Stile della chiesa: Barocco
  • Città: Cagliari
  • Via: tra via Azuni e via Ospedale
  • Data di consacrazione: 1738

La chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari fa parte di quell’insieme di edifici del convento dei Gesuiti, che un tempo conteneva anche l’ospedale militare, il quale era stato edificato tra il 1500/1600 d.C. dalla compagnia del Gesù.

La chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari in realtà venne costruita più tardi rispetto all’ospedale militare, venendo consacrata nel 1738[1]. La decorazione della chiesa venne pagata principalmente da un benefattore Cagliaritano, Francesco Angelo Dessì, il quale è sepolto all’interno dell’omonimo mausoleo nella chiesa.

La cupola e alcuni particolari decorativi della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari.

Architettura e stile della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari

Lo stile della chiesa di San Michele Arcangelo è quello barocco, i materiali decorativi sono principalmente marmorei. All’interno dell’edificio sono conservati numerosi affreschi, situate nelle cappelle laterali, realizzati dal pittore romano Domenico Tonelli. Altri dipinti custoditi nella chiesa, come “La strage degli innocenti”, di G. Altomonte del primo quarto del 700′, custodito nella ricca sagrestia, sono invece quelli realizzati dall’austriaco Giacomo Altomonte (detto anche Giacomo Hohenberg) e dall’aiutante per l’incarico, originario di Napoli, Domenico Colombino; fra decorazioni marmoree, lignee e dipinti della scuola locale sono infine da segnalare le opere realizzate dallo Scaleta.

All’interno della chiesa è presente una statua di San Michele, risaltente agli inizi del 1600.

Pianta della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari (immagine da Wikipedia).

Curiosità sulla chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari

Particolare valore storico assume poi il pulpito di Carlo V, in origine nella chiesa di S. Francesco in stampace, l’ambone che è ora posto all’ingresso del portificato della chiesa di San Michele fu utilizzato dall’imperatore quando presenziò alle cerimonie di benedizione per il suo viaggio nella conquista di Tunisi, svoltasi nel 1535.

Nell’immagine, il pulpito di Carlo V, presente nell’ingresso della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari. (Immagine da Wikipedia)

Nel lato sinistro della chiesa è presente, quale residuo della cinta muraria che racchiudeva il quartiere di Stampace, il passaggio della vecchia porta dello Sperone, dove è presente lo stemma dell’Alberti che la fece erigere nel 1293.

Dove si trova la chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari?

Ecco la posizione sulla mappa:

Note:

[1] Questa informazione è riportata in una lastra, situata al lato dell’ingresso della chiesa di San Michele Arcangelo a Cagliari.


Approfondimenti consigliati:

More Like This


Categorie


Ambiente e architettura Arte Monumenti

Categorie





Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it