La "stele di Leo et Vera" – ritrovamento della Modena romana (epitaffio latino)

ritrovamento della Modena romana

La stele è perminente ad una tomba della necropoli occidentale di Mutina che ha restituito un cospicuo nucleo di materiali attestanti una frequentazione dalla seconda metà del I secolo a.C., agli inizi del III secolo d.C.

D (is) M (anibus) / Helio / Leo et Vera /parentes funeri desubito ra/ ptus decumbis in ag/ro, o genesis, o dira dies/suprema iaceti inste/tit et myserum morti [dat malum] acerbum.

Agli Dei Mani, A Elio, i genitori Leonee Vera. / Dalla morte improvvisa rapito scendi nel profondo, o che (cattiva) stella, che  giorno crudele, e fatale, o figlio, colse chi giace /apprestandogli un infelice e immaturo destino.

Alla consueta dedica agli Dei Mani del defunto Helius da parte dei genitori Leo e Vera, segue un testo metrico in esametri dattilici nel quale si sottolinea la crudele sorte del bambino rapito immaturamente dalla morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*