La revoca degli amministratori nelle società di persone – appunti diritto commerciale

Successione nei debiti (imprenditore agricolo o commerciale) appunti di diritto commerciale

La revoca dell’amministratore nominato con il contratto sociale non ha effetto se non ricorre una giusta causa. L’amministratore nominato con atto separato è revocabile secondo le norme sul mandato. La revoca per giusta causa può in ogni caso essere chiesta giudizialmente da ciascun socio.

Se gli amministratori sono nominati nel contratto sociale, essi sono amministratori tendenzialmente per tutta la durata della società, o finché dura il loro rapporto sociale. Nel contratto sociale è possibile però anche prevedere che gli amministratori siano nominati dai soci, quindi con atto separato (che, nel caso all’amministratore sia conferito anche il potere di rappresentanza, contiene la procura).

Revoca dell’amministratore nominato in atto costitutivo

La revoca dell’amministratore nominato nell’atto costitutivo può essere effettuata solo per giusta causa, e la decisione della revoca deve essere presa da tutti i soci, ad eccezione del socio amministratore di cui si decide la revoca.

La giusta causa, secondo gli interpreti, si colloca su due piani distinti:

  • Cattivo assolvimento dei compiti gestori affidati all’amministratore (c.s. mala gestio), ovvero quando la condotta dell’amministratore è qualificabile in termini di cattiva gestione, in quanto egli ha compiuto operazioni  non rispettando il principio dell’amministrazione avveduto;
  • Situazioni personali che rendono l’amministratore non più adeguato all’assolvimento dei compiti gestori.

La revoca per giusta causa può quindi essere decisa da tutti i soci, o può essere rischiesta giudizialmente da ciascun socio, ovvero il singolo socio può rivolgersi al giudice, al quale è richiesto di verificare la ricorrenza della giusta causa.

Quando la revoca è decisa da tutti i soci non è richiesto l’intervento del giudice, salvo che l’amministratore revocato non adisca il giudice per la verifica dell’effettiva ricorrenza della giusta causa di revoca.

Revoca dell’amministratore nominato con atto separato

La revoca dell’amministratore nominato con atto separato è regolata dalle norme sul mandato, istituto che permette la possibilità di revoca anche senza giusta causa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*