La posizione strategica di Vesontio – versione

gallia031

 

La versione inizia con:

Caesar, per triduum progressus, per exploratores cognovit Ariovistum cum suis omnibus …

e finisce con praesidium arcem defensurum collocat.

Traduzione versione “La posizione strategica di Vesontio” (Caesar, per triduum progressus..)

Cesare, avendo proceduto per tre giorni, venne a sapere attraverso gli esploratori che Ariovisto con tutte le sue truppe lottava per recuperare Vesontio, la città più grande dei equani, e che e che si era allontanato dai suoi territori e che stesse per invadere presto la città. Cesare, venuto a conoscienza di ciò, pensava di doversi preparare ampiamente, affinchè non accadesse. Infatti in quella città c’era grandissima abbondanza di tutte quelle cose che stavano per essere di utilità alla guerra, e il luogo era così fortificato da offrire grande facilità a condurre una guerra, per il fatto che il fiume Doubs circondava quasi tutta la città, tracciando attorno come un compasso; lo spazio restante, dove il fiume non scorre, lo occupa un monte di grande altezza, tanto che le rive del fiume raggiungono i piedi del monte. Un muro costruito attorno a questo monte lo rende una roccaforte e lo congiunge con la città. Qui Cesare si dirige a marce forzate diurne e notturne ed occupa la città e lì pone una guarnigione a difenderla.

 

🙂 Grazie a Eva M. (Traduttrice)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*