La poesia di Leopold Sedar Senghor e la sua filosofia



La poesia per Leopold Sedar Senghor resta intrinsecamente legata all’impegno riguardante la negritudine che desidera sostenere nel suo sviluppo un’Africa spogliata del suo linguaggio e della sua storia. Per considerare la poesia di Senghor quindi non è possibile separare il politico dal poeta.

La sua scrittura riguarda spesso la negritudine e si evolve in varie direzioni dal momento che è la costituzione della cultura nera in sé a muoversi verso un assoluto: l’avvento di una civiltà dell’universale.

Ti consigliamo di leggere alcune delle sue migliori poesie tradotte in italiano come “Femme Nue” e “Cher Frére Blanc”.

La sua poesia simbolista è principalmente basata sulla canzone sulla speranza di creare una civiltà dell’universale, unendo tradizioni di là delle loro differenze.

Senghor è ambasciatore di un nuovo spirito in difesa di un mondo e di nuovi valori.

Senghor definizione soggettiva di negritudine: “questi sono i valori fondamentali della negritudine: un raro dono di emozione, l’ontologia esistenziale e unitaria, in vantaggio verso un surrealismo mistico, un’arte impegnata e funzionale, collettiva e presente, il cui stile si caratterizza per l’immagine analogica e il parallelismo asimmetrico “.

(-) Approfondimenti consigliati:

More Like This


Categorie


letteratura letteratura senegalese

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it