“La nave negriera” – analisi dipinto di Turner 1840

_______
Autore William Turner Data 1840 Tecnica olio su tela Dimensioni 91×138 cm Ubicazione Museum of Fine Arts, Boston
Autore del quadro: William Turner
Data di creazione del quadro 1840
Tecnica: olio su tela
Dimensioni 91×138 cm
Ubicazione del quadro: “Museum of Fine Arts”, Boston

 

<<< Torna all’elenco delle analisi dei quadri di Turner

J.M.W. Turner decise di dipingere la nave negriera nel 1840, preso dall’ispirazione dopo aver letto la storia e l’abolizione del commercio degli schiavi da Thomas Clarkson. Nel 1781, il capitano della nave negriera Zong aveva ordinato che 133 schiavi fossero gettati in mare in modo tale da frodare l’assicurazione.

Questo evento probabilmente ispirò Turner nella creazione del suo paesaggio e nel scegliere in concomitanza della mostra un incontro con la British Anti-Slavery Society. Anche se la schiavitù era stata messa fuori legge dall’impero britannico nel 1833, Turner e molti altri abolizionisti credevano che la schiavitù dovesse essere messa al bando in tutto il mondo. Turner aveva quindi esposto la sua pittura nel corso di una conferenza antischiavista, con l’intendo di catturare l’attenzione del principe Alberto, che stava parlando alla manifestazione, affinché aumentasse gli sforzi anti-schiavitù britannici.

Posto accanto al dipinto era posto il seguente poema senza titolo di Turner, scritto nel 1812:

“Aloft all hands, strike the top-masts and belay;
Yon angry setting sun and fierce-edged clouds
Declare the Typhon’s coming.
Before it sweeps your decks, throw overboard
The dead and dying – ne’er heed their chains
Hope, Hope, fallacious Hope!
Where is thy market now?”

Traduzione:

In alto tutte le mani, colpite i pennoni e avvolgeteli:
tu irato sole al tramonto e voi nubi sfrangiate
dichiarate che il Tifone è in arrivo.
Prima che lambisca i vostri ponti, gettate fuori bordo
Il morto e il morente senza pensare alle loro catene
Speranza, Speranza, Fallace speranza! Dov’è ora il tuo mercato?

 

Analisi del quadro “La nave negriera” di Turner

La prima impressione che il quadro “La nave negriera” crea è quella di un enorme tramonto profondo rosso nel corso di un mare in tempesta, la comprensione di un tifone si avvicina. Dopo un’attenta ispezione si può discernere una nave in lontananza. Gli alberi della nave sono di colore rosso, corrispondente al colore rosso sangue del cielo e il colore del rame malaticcio dell’acqua, che serve a confondere i confini tra i vari oggetti nella pittura. Le vele della nave non sono spiegate, rivelando che la nave si sta preparando per il tifone. In primo piano si vede una serie di corpi galleggianti in acqua; le mani ei piedi la pelle scura e concatenati indicano che sono schiavi, gettati in mare dalla nave. Guardando ancora più attentamente, si possono vedere i pesci e i mostri marini che nuotano in acqua, che si preparano a mangiare gli schiavi, e gabbiani volteggiano in alto sopra il caos.

Coerentemente con l’accento di Turner sul colore in molte delle sue altre opere, la messa a fuoco centrale del dipinto riguarda le interazioni dei vari colori. Poche pennellate definite appaiono nella pittura, e gli oggetti, i colori e le figure diventano indistinti. Piuttosto, gli oggetti sono definiti dai loro colori nella pittura, e alcuni oggetti (come i corpi degli schiavi e la tempesta in arrivo) non hanno alcun confine reale a tutti, essendo esclusivamente definiti dal contrasto con i pigmenti che li circondano. I colori più importanti sono il rosso del tramonto, che sconfina nell’acqua e nella nave, e il marrone dei corpi e delle mani degli schiavi.

L’enfasi di Turner sul colore piuttosto che sulla definizione delle figure del quadro è tipico di molte opere romantiche del tempo. Le forme indistinte e la pervasività del colore rosso sangue del tramonto servono a trasmettere e focalizzare lo spettatore sulla natura e illustrare l’idea che la natura è superiore all’uomo. Altri colori nella pittura, come il fresco blu del mare e le calotte nere dell’acqua, portano le tonalità dell’oceano alla vita e danno allo spettatore un senso di vere emozioni del mondo naturale. Il fatto che le figure del dipinto sono molto piccole rispetto al complesso e che anche la nave venga allo sfondo quasi sfumata, a favore dell’acqua e del sole, servono per diminuire ulteriormente l’accento sull’umanità e trasferirlo alla natura.

Ponendo l’accento sulla natura piuttosto che su figure o oggetti, Turner nel quadro della “Nave negriera” evoca il concetto di “sublime”, coniato da Edmund Burke. L’idea del sublime è l’impotenza assoluta e il terrore dell’uomo di fronte alla natura; per drammatizzare la forza delle onde e del sole, Turner utilizza la nave negriera per incapsulare perfettamente la definizione di Burke del termine. La decisione di Turner di dipingere il quadro con una serie di rapide pennellate frenetiche anziché con linee accuratamente definite aggiunge intensità alla pittura, e rende lo spettatore tale da sentire la visione del dipinto ancora più schiacciate. Sebbene la dimensione del quadro sia relativamente modesta rispetto a molti dipinti dei suoi paesaggi romantici, affascina ancora l’osservatore in modo potente.

Alcuni spettatori del quadro hanno sostenuto che la nave negriera in realtà rappresenti la reazione di Turner alla rivoluzione industriale. Il dipinto potrebbe essere visto come un’allegoria contro lo sfruttamento degli schiavi e gli altri lavoratori umani a favore delle macchine e del progresso economico, rappresentato dalla tempesta in arrivo che inghiotten il capitano crudele. Tuttavia, la tempesta potrebbe anche essere vista come una rappresentazione di dominio della natura sull’uomo e della sua futilità del tentativo di industrializzazione.

Il critico d’arte John Ruskin, che fu il primo proprietario del quadro La nave negriera“, ha scritto: “Se mi si chiedesse di indicare l’immortalità di Turner su un suo singolo lavoro, sceglierei questo.”

<<< Torna all’elenco delle analisi dei quadri di Turner

   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Arte romanticismo

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it