La legge dei numeri utili – racconto

_______
Guardando la televisione, tempo fa, mi è venuta questa cosa. Che poi non so se mi sia venuta perché guardavo la televisione, ma mi sono accorto che la televisione sapeva del mio mal di schiena. Si può pensare di essere paranoici, e prima che te lo dica qualcun altro, ma non si può pensare che questa cosa possa avvenire due volte.
Come dice una mia amica, Martina Mah, citando spesso Kurt Cobain, Just because you are paronoid, don’t mean they are not after you (solo per il fatto che sei paranoico, non significa che non siano sulle tue tracce).
E in ogni caso tutte e due le volte avevo questo mal di schiena. E la pubblicità lo sapeva, e voleva che comprassi una cremina, un salva schiena, un adesivo anche.
Allora ho pensato che se qualcuno era al corrente del fatto che ci sarebbe venuto a tutti il mal di schiena, ce lo potevano anche dire prima, invece di spendere tutti quei soldi per invertar cremine e spot pubblicitari da mandare sui canali nazionali.
Poi invece, guardando il telegiornale mi è venuto in mente una cosa, una cosa molto strana, che mi aveva detto un mio amico, un certo Bob una sera che eravamo riusciti a beccarci.
Si stava parlando dei disastri naturali, delle alluvioni, dei terremoti, di queste cose che succedono ogni tanto. Allora questo mio amico, che è una persona intelligente ma attaccato alla matematica, mi ha detto che i numeri dei disastri ambientali erano già pronti, prima dei disastri stessi.
Bob parlava dei numeri verdi per le donazioni, e mi diceva che conosceva un tipo che era incaricato dal Ministero di inventarsi i numeri verdi per le donazioni, di modo che fossero facili da imparare.
Io, che non capivo tanto bene cosa fosse un numero facile da imparare, ho chiesto al Bob cosa intendesse, e lui mi ricordo che disse ‘eh, che ne so, tipo 45500’.
Tornando al fatto che stavo sdraiato sul divano con il mal di schiena, mi vedo al TG il disastro che è successo in Sardegna, e il numero era proprio quello: 45500!!
Che poi ho detto, quattro-cinque-cinquecento, con la frana vien giù anche il tetto.
C’aveva proprio ragione che eran facili da imparare ‘sti numeri.
Quattro-cinque-sei-due-zero, con tutti i morti ci fai un cimitero.
Nove-otto-sei-due-uno, in vacanza con l’amici e non torna più nessuno.
Infatti, volevo dirglielo a quel mio amico che c’ha l’amico al Ministero,
guarda che così a far le previsioni son capace anch’io.
di Giovanni Monaco
   
_______

Altri articoli da leggere:

More Like This


Categorie


Racconti

Tag


Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>



Categorie




Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it