"La felicità" - testo della poesia di Giovanni Pascoli - Infonotizia.it


“La felicità” – testo della poesia di Giovanni Pascoli



“La Felicità”

Quando, all’alba, dall’ombra s’affaccia,
discende le lucide scale
e vanisce; ecco dietro la traccia
d’un fievole sibilo d’ale,

io la inseguo per monti, per piani,
nel mare, nel cielo: già in cuore
io la vedo, già tendo le mani,
già tengo la gloria e l’amore.

Ahi! Ma solo al tramonto m’appare,
sull’orlo dell’ombra lontano,
e mi sembra in silenzio accennare
lontano, lontano, lontano.

La via fatta, il trascorso dolce,
m’accenna col tacito dito:
improvvisa con lieve stridore,
discende al silenzio infinito.


  • Autore: Giovanni Pascoli
  • Opera: Myricae
  • Sezione: Elegie
  • Data di pubblicazione: 1891

Commento alla poesia “La felicità” di Giovanni Pascoli

Al mattino, verso l’alba, le ombre iniziano a svanire, sentiamo e percepiamo la felicità più vicina, inseguendola durante il giorno per monti, mari e cieli, ma proprio quando siamo così vicini a raggiungerla, alla fine della nostra esistenza, questa ci sfugge con la nostra morte e il silenzio infinito che ne consegue.

More Like This


Categorie


letteratura italiana

1 Comment

Add a Comment

Add a Comment

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Categorie


Infonotizia.it è un blog di pubblicazioni online che si pone come obiettivo incentivare lo sviluppo culturale della rete.


Cerchi un insegnante di ripetizioni vicino a casa?
Trovalo subito usando questo sito!

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it