La daga a cinquedea – (Anelace o daga a lingua di bue) – armi rinascimentali

Daga cinquedea

Lunghezza 45-55 cm
Tipo di lama in acciaio, triangolare, larghissima presso la guardia, a due tagli

La daga a cinquedea (così detta perchè richiama le cinque dita di una mano) (ma anche chiamata Anelace o daga a lingua di bue) è una sorta di spada, relativamente corta, con lama molto larga al tallone, cioè al punto di innesto con l’elsa.

Tipo di arma: arma bianca

Si trattava di un arma di lusso, spesso finemente lavorata con iscrizioni, che potevano essere presenti anche sugli spessori; poteva presentare anche scene allegoriche sulle sgusciature, ossia le scalanature delle lame.

L’origine di questa spada è italiana (forse Ferrara); venne introdotta nel XV secolo e il suo uso terminò in torno al XVII secolo; il nome si pensa derivi dalla larghezza della lama (cinque dita).

Si pensa che il loro utilizzo fosse limitato principalmente alle sole parate e alle esibizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*