Jacopo Rosolini racconta il suo libro fantasy "Judit la salvatrice"

Copertina anteriore

Innanzi tutto inizio con il presentarmi, mi chiamo Jacopo ho 16 anni e vengo da Carrara, l’idea per questo libro mi è nata quanto, dopo aver letto altri libri del genere (Fantasy), mi son chiesto e se inventassi io una storia? All’inizio era un pò un hobbie scrivere ma col passare del tempo l’idea è diventata più seria e concreta, ho collaborato con mio padre nella realizzazione del libro sopratutto nella fase di rifinitura.

A grandi linee la trama è questa, Judit è una ragazzina di 12 anni nata con un poterre incredibile e il suo destino è quello di liberare il Regno delle 10 Terre dal potere dell’oscuro Marshal, un potente demone che vuole invadere e distruggere tutto. Assieme a lei nel suo viaggio incontrerà diverse persone che la aiuteranno a raggiungere Marshal nella battaglia finale.

Parlando un pò della protagonista, questa ragazza è molto intelligente e non lasciatevi ingannare dall’età, sa sempre cosa fare. Nel suo viaggio sarà accompagnata da Rock, Querell e Michen ed incontrera tante persone che in un modo o nell’altro la aiuteranno nella missione, Rock la accompagnerà fin dall’inizio mentre gli altri due si uniranno a lei lungo il suo cammino. Il carattere di Judit è molto aperto e riesce sempre a mettere d’accordo chiunque, naturalmente, essendo una ragazzina, è molto timida e spesso insicura ma anche questi aspetti di lei la rendono più reale.

Per i personaggi mi sono ispirato un pò a tutto quello che mi circondava, naturalmente i nomi dei personaggi e delle città sono strani ed impronunciabili dato che non sarebbe un vero fantasy se non fossero così, mentre invece per i paesaggi e per la geografia del luogo ho usato molto la fantasia, essendo il mio primo libro mi ritengo abbastanza soddisfatto del risultato anche se io sono molto critico nei miei confronti.

Nel caso sceglieste di leggerlo vi auguro un buona lettura.

copertina posteriore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*