Inizio e fine d'impresa per società iscritte e non iscritte al registro delle imprese – spiegazione

Diritto-commerciale-appunti

Perchè ci poniamo il problema dell’inizio o della fine di un’impresa?
L’attività di impresa e quindi l’acquisto della qualità di imprenditore hanno una collocazione temporale.
A un certo punto si parte e dal quel momento si acquisisce la qualità di imprenditore, a un certo punto però non lo si è più.

Inizio dell’impresa: dobbiamo distinguere a seconda che si tratti di imprenditore individuale oppure di società.
Quando si parla di imprenditore individuale si parla di un soggetto che esiste a prescindere dal fatto di esercitare un’attività di impresa e quindi di essere un imprenditore.

Quando sarà che il signor rossi diventerà imprenditore? Quando riconosciamo l’accadere degli ingredienti dell’articolo 2082.
È facile decidere se l’impresa è iniziata in quanto esista o meno un determinato apparato produttivo.
Al momento 0 deve esserci un apparato produttivo.

I giudici ritengono che la società esiste solo in funzione dell’esercizio dell’attività produttiva.
Nel momento in cui la società viene costruita ha inizio l’impresa.

Fine dell’impresa: il dato normativo è l’articolo 10 della legge fallimentare.

L’articolo 10 si occupa del fallimento dell’imprenditore che ha iniziato la sua attività d’impresa.
Può essere dichiarato fallito anche chi non è imprenditore.
Tutti gli imprenditori dovrebbero iscriversi al registro delle imprese, e fintanto che questi imprenditori sono registrati risultano al registro delle imprese.
Nel momento in cui l’imprenditore cessa l’attività di impresa questa cessa effettivamente con la cancellazione della società dal registro delle imprese.
Ai fini del fallimento poi inizia a decorrere un periodo di un anno in cui l’ex imprenditore può essere dichiarato fallito. Quindi i creditori hanno un anno di tempo per far dichiarare fallimento.
Non c’entra più quindi il principio di effettività, non andiamo a vedere se il signor rossi ha chiuso il locale.

Una società però potrebbe essere irregolare e quindi mai iscritta al registro delle imprese.
Come comportarci per questa società e per la sua fine?
La società irregolare può essere dichiarata fallita SENZA limiti di tempo ma vi è un dibattito in corso a riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*