"Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes" – poesia di Pablo Neruda traduzione in italiano

Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes

<<< Torna all’elenco delle poesie di Pablo Neruda

In questa poesia, intitolata “Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes”, Neruda sembra voler descriverci come non è riuscito ad attirare l’attenzione di una delle suoi amanti in un pomeriggio di relax in campagna. Gli occhi della sua amante sembravano impegnati in qualche profonda riflessione “oceanicha”. In alternativa, Neruda potrebbe voler semplicemente descrivere il colore dei suoi occhi che potrebbe essere verde o blu come l’oceano.

L’uomo si inquieta nella sua solitudine. Forse per noia o per abbandono è triste; le braccia girano come quelle di un naufrago in annegamento. Ha fatto alcuni segnali disperati per la donna perché bruciava di desiderio alto come il falò più alto. I suoi segnali erano “rossi”, come il falò nella sua anima. Ma lei è rimasta imperturbabile e completamente insensibile; i suoi occhi erano “assenti”.

Il componimento “Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes” – un notturno – è considerato una delle più belle liriche d’amore della letteratura contemporanea. È una poesia giovanile, contenuta nella raccolta Venti poesie d’amore e una canzone disperata (1924). Vi si canta, attraverso metafore nuove, il tema dell’abbandono, dell’estraneità della donna amata, cui fa da contrappunto la profonda malinconia dell’io poetico. Il motivo della natura è strettamente intrecciato ai sentimenti dell’uomo. La natura viene qui rappresentata in veste marina: in quasi tutte le strofe di cui si compone la lirica sono presenti immagini che si riferiscono alla vita del mare.

Traduzione in italiano della poesia “Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes” di Pablo Neruda e testo spagnolo di fianco:

Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes
a tus ojos oceánicos.

Chino sulle sere tiro le mie tristi reti
ai tuoi occhi oceanici

Allí se estira y arde en la más alta hoguera
mi soledad que da vueltas los brazos como un náufrago.

Lì si distende e arde nel più alto fuoco
la mia solitudine che fa girare le braccia come un naufrago.

Hago rojas señales sobre tus ojos ausentes
que olean como el mar a la orilla de un faro.

Faccio rossi segnali sui tuoi occhi assenti
che ondeggiano come il mare sulla riva di un faro.

Sólo guardas tinieblas, hembra distante y mía,
de tu mirada emerge a veces la costa del espanto.

Conservi solo tenebre, femmina distante e mia,
dal tuo sguardo emerge a volte la costa del terrore

Inclinado en las tardes echo mis tristes redes
a ese mar que sacude tus ojos oceánicos.

Chino sulle sere getto le mie tristi reti
in quel mare che scuote i tuoi occhi oceanici.

Los pájaros nocturnos picotean las primeras estrellas
que centellean como mi alma cuando te amo.

Gli uccelli notturni beccano le prime stelle
che scintillano come la mia anima quando ti amo.

Galopa la noche en su yegua sombría
desparramando espigas azules sobre el campo.

Galoppa la notte sulla sua cavalla cupa
spargendo spighe azzurre sul prato.

<<< Torna all’elenco delle poesie di Pablo Neruda

Testo spagnolo della poesia “Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes” senza traduzione in italiano:

Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes
a tus ojos oceánicos.

Allí se estira y arde en la más alta hoguera
mi soledad que da vueltas los brazos como un náufrago.

Hago rojas señales sobre tus ojos ausentes
que olean como el mar a la orilla de un faro.

Sólo guardas tinieblas, hembra distante y mía,
de tu mirada emerge a veces la costa del espanto.

Inclinado en las tardes echo mis tristes redes
a ese mar que sacude tus ojos oceánicos.

Los pájaros nocturnos picotean las primeras estrellas
que centellean como mi alma cuando te amo.

Galopa la noche en su yegua sombría
desparramando espigas azules sobre el campo.

<<< Torna all’elenco delle poesie di Pablo Neruda

Per ascoltare la lettura con la pronuncia corretta spagnola della poesia “Inclinado en las tardes tiro mis tristes redes“” di Pablo Neruda puoi ascoltare questo video:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*