Immibilizzazioni immateriali, materiali e finanziarie nello stato patrimoniale – spiegazione appunti

Attivo e passivo stato patrimoniale spiegazione
Questa classe comprende le Immobilizzazioni Immateriali, Materiali e Finanziarie.
Il capitale immobilizzato è rappresentato da investimenti che hanno un vincolo per la gestione di lungo periodo, cioè sono investimenti che una volta effettuati sono stabili, permanenti.
Tale capitale si contrappone al capitale circolante che è invece quel capitale, riscontrabile nella classe dell’attivo circolante, in continuo movimento per cicli di breve entrate e uscite).
Ha però anch’esso un’entita fissa che è il suo ammontare al momento in cui viene “fotografato” il bilancio.
Se un’azienda ha molto capitale immobilizzato, c’e rischio d’impresa maggiore per i seguenti motivi:
1) Gli ambienti su cui l’impresa opera sono fragili ed instabili per cui ci può essere il rischio che ii capitale immobilizzato non risponda più all’uso a cui era destinato.
2) Innovazione tecnologica, per cui una maggiore cornpetitività;
3) Il capitale immobilizzato costituisce rischio anche per quelle economie di scala che hanno un andamento ciclico, mentre e utile per volumi di produzione crescenti
Le immobilizzazioni si dividono in:
IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI = sono investimenti a lungo ciclo, non tangibili, possono scaturire da diritti (brevetto, marchio) o da concessioni o licenze
1) Costi di impianto e di ampliamento;
2) Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicità: la pubblicita è un costo quando la sua utilita è esaurita nell’esercizio di riferimento
(es pubblicità di un prodotto specifico); invece abbiamo investimento se ad esempio è pubblicizzato un marchio, poichè l’investimento si stabilisce nella permanenza deqli effetti oltre la data del bilancio. La stessa cosa vale per la ricerca, la quale, se è ricerca di base è un costo poichè essendo troppo lontana dalla sua applicazione è difficile stabilirne gli effetti e l’utilità (non si sa se arriverà o meno allo scopo prefissato); invece se è ricerca applicata un investimento poichè le conoscenze della ricerca di base vengono applicate a qualcosa
di concreto. Pertanto se i fattori produtti risultano essere investimenti, cioè la cui utilità sopravviene oltre la fine del bilancio = Stato Patrimoniale Attivo; se invece risultano essere costi, cioè la cui utilità si esaurisce entro l’esercizio stesso= conto economico.
3) Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno;
4) Concessioni, licenze, marchi e diritti simili;
5) Avviamento;
6) Immobilizzazioni in corso e acconti
7) Altre
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI = sono immobilizzazioni tangibili, a lungo ciclo che può essere sia limitato che illimitato (es terreni)
1) Terreni e fabbricati;
2) Impianti e macchinari;
3) Attrezzature industriali e commerciali;
4) Altri beni;
5) Immobilizzazioni in corso e acconti: le prime sono investimenti in corso di realizzazione e che non sono ancora entrati in funzione (praticamente, è tutto ciò cheho pagato fino a quel momento), i secondi invece sono dei pagamenti inanticipo per un’immobilizzazione da ricevere.
IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE = rappresentano investimenti per acquisire il controllo di altre aziende o per cooperare con loro nella gestione. Sono strategie di sviluppo esogene(cioè di credscita per via esterna dell’impresa).

 

1) Partecipazioni in :
a. Imprese controllate
b. Imprese collegate
c. Imprese controllanti
d. Altre imprese
2)Crediti:
a. Verso imprese controllate
b. Verso imprese collegate
c. Verso controllanti
d. Verso altre
3) Altri titoli
4) Azioni proprie
Totale immobilizzazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*